L’80% delle richieste dei clienti sui social viene ignorato

Vale la pena parlare di Social Customer Care in un paese in cui i rivenditori ignorano ancora le richieste dei clienti sui social media?

L’80% delle richieste dei clienti sui social viene ignorato

Uno studio di Sprout Social rivela che la maggior parte dei commercianti non riesce a rispondere alle domande dei consumatori su Facebook e Twitter, un problema che in questo periodo si aggrava a causa dell’aumento del volume delle richieste. Ignorare i clienti non è di certo una mossa saggia per accrescere il proprio business. Eppure è esattamente ciò che la gran parte dei rivenditori sta facendo sui social media.

Le statistiche sono schiaccianti

I rivenditori non sono riusciti a rispondere a più dell’80% delle domande dei consumatori poste sui social media nel corso dell’ultimo anno. Nel corso del quarto trimestre del 2014, solo il 16,35% delle richieste dei clienti ha ricevuto risposta.

Ad aggravare il problema è il fatto che i consumatori sono più esigenti durante il periodo che precede le festività. L’anno scorso, c’è stato un aumento del 21% nel numero di messaggi in entrata per i rivenditori dal terzo trimestre al quarto. Se le tendenze dello scorso anno rimangono le stesse, cinque su sei di questi messaggi saranno ignorati.

Social Customer Care

Gli utenti si aspettano delle risposte rapide, questa è la ragione per cui cercano i brand sui social media, ma il tempo medio di risposta è di 12 ore! Ancor peggio, secondo la ricerca, molti rispondono inviando messaggi promozionali. I rivenditori farebbero bene a essere più reattivi, ha detto Sprout Social, notando che le persone sono sette volte più propense a rispondere alle promozioni dopo che un brand interagisce con loro in modo significativo.

I social media sono una parte integrante della vita quotidiana dei consumatori e rappresentano un canale di comunicazione fondamentale per i brand che vogliono fidelizzare i clienti. Sia rispondendo a una domanda su un prodotto o confermando l’ordine del regalo di un cliente, i brand hanno l’opportunità di influenzare positivamente la consapevolezza, la fidelizzazione dei clienti e il sentiment attraverso i social.

L’uso che i commercianti fanno di Facebook e di Twitter

I rivenditori ricevono in media il 7% in più di richieste su Facebook rispetto a Twitter. A questo spostamento però non segue una reazione. Vale la pena valutare con uno sguardo più profondo il servizio clienti su Facebook dal momento che le persone cercano risposte proprio lì. Si dovrebbe essere in grado di migliorare i tassi di risposta e dei tempi e se non si è in grado di farlo, è necessario affidarsi a qualcuno che possa lavorare su questo versante al posto vostro.


A firma di: Annette Palmieri Contributor
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti
Le vostre Opinioni
MacroambienteL’80% delle richieste dei clienti sui social viene ignorato
Iscrizione Newsletter Settimanale

Vuoi essere sempre aggiornato su ciò che avviene nel mondo del marketing e della comunicazione? Iscriviti alla newsletter di Inside Marketing

Acconsento ed ho letto Privacy Policy

Grazie per esserti registrato!

A breve riceverai una mail di conferma per attivare la tua registrazione.

Se non ricevi la mail di conferma, controlla nella cartella "posta indesiderata" ed aggiungi insidemarketing.it ai mittenti attendibili

In caso di problemi puoi contattarci all' indirizzo redazione[at]insidemarketing.it