Martedi 16 Ottobre 2018
MarketingLa svolta informativa di Instagram

La svolta informativa di Instagram

Instagram: il social fotografico è sempre più preferito a Twitter per "informare".


A firma di: Giovanna D'Urso Contributor
La svolta informativa di Instagram

La battaglia tra i social oggi interessa soprattutto Twitter e Instagram. Era notizia dello scorso dicembre che Instagram aveva toccato la  quota di 300 milioni di utenti contro i 288 milioni di Twitter. Non a caso, in Italia, sempre più giornalisti e politici preferiscono ai 140 caratteri le immagini postate su Instagram. Per esempio su Instagram c’è Filippo Sensi, portavoce del premier Renzi, che con il profilo @nomfup e usando l’hashtag #cosedilavoro racconta con semplicità quello che succede nei palazzi del potere. Il suo profilo regala foto semplici e immediate, immagini non ufficiali  e ingessate ma che riescono a essere estremamente comunicative. Proprio di Sensi è stata la foto che ritrae Napolitano e Renzi mentre seguono lo spoglio in diretta tv durante le elezioni del Presidente Mattarella, immagine questa simbolica più di mille parole o di 140 caratteri. Questo è solo l’ultimo di tanti casi che mostra come sempre più  politici, giornalisti e personaggi famosi migrano da Twitter a Instagram, preferendo  ai 140 caratteri veloci e rapidi le foto che spesso diventano preziose informazioni.

Capire e spiegare i motivi dietro la fuga di utenti da Twitter è difficile. Senza dubbio sul social dei cinguettii si può assistere al crescere   di abusi, di stalking gratuito e di una diffusa violenza verbale che scoraggiano perfino l’utenza più importante (in Italia Enrico Mentana è stato tra i primi a salutare i tweet). Il punto debole di Twitter risiede proprio nel fatto che non esiste un’adeguata tutela della privacy, migliorata per esempio notevolmente da Instagram con l’introduzione di badge verificati per le celebrità o con l’eliminazione di fake e spammer.

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Potrebbe interessarti

×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.