MacroambienteLa tv tradizionale? in Italia va ancora forte

La tv tradizionale? in Italia va ancora forte

Quanto tempo passiamo davanti alla TV? Secondo una ricerca condotta da Ihs Technology più che negli altri paesi d'Europa.

La tv tradizionale? in Italia va ancora forte

Nonostante la rapida diffusione dei contenuti audiovisivi online e di fenomeni quali i personal video recorders (che consentono di registrare i propri programmi preferiti e vederli successivamente), la tv “tradizionale” non ha intenzione di lasciarsi sfuggire la supremazia che vanta tra i mezzi di comunicazione di massa. Almeno in Italia.

A confermarlo è una ricerca condotta da Ihs Technology, compagnia di informazione che effettua ricerche in diversi settori, secondo cui ogni italiano trascorre in media 4 ore e 20 minuti della propria giornata guardando contenuti broadcast. E se questo è un record in Europa (l’Italia è infatti prima tra i paesi europei per il tempo trascorso davanti al piccolo schermo), non basta – ahimè, magra consolazione – a classificarsi primi nel mondo, dove gli Usa battono tutti con un tempo medio di circa sei ore al giorno.

La notizia è che nel nostro paese questa media sta aumentando e anche piuttosto rapidamente, visto che – sempre stando alla ricerca – il tempo medio speso davanti alla tv è salito di 4 minuti e 42 secondi a persona al giorno dal 2008 al 2014. Nel resto d’Europa, invece, si registra la tendenza inversa. Nel Regno Unito, per esempio, la tv tradizionale sta lasciando sempre più il posto a quella online e ad altre modalità di fruizione dei contenuti video. Ciò ha portato il tempo medio trascorso davanti alla tv a scendere di 14 minuti nel 2014 rispetto all’anno precedente.

Ma da cosa dipende questa differenza? Secondo Dan Cryan, senior director del settore media e contenuti in Ihs Technology : “la crescita costante soprattutto della visione di tv lineare può essere attribuita al difficile momento economico dell’Italia e all’alto tasso di disoccupazione“. Allo stesso tempo il lento decollo della visione online denota una mancanza di interesse verso questo tipo di contenuti, nonostante non manchino gli investimenti nel settore.

 


A firma di: Francesca Mauriello Contributor
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Corsi Formazione

Tutti i corsi
Le vostre Opinioni