ComunicazioneLe nuove stanze audio che rendono LinkedIn sempre più simile a Clubhouse e sono preludio agli eventi virtuali

Le nuove stanze audio che rendono LinkedIn sempre più simile a Clubhouse e sono preludio agli eventi virtuali

LinkedIn Audio Events

LinkedIn lancia Audio Events, una funzione per organizzare e partecipare a eventi dedicati a professionisti e mondo del lavoro al momento in formato solo audio, ma che presto avrà video e impostazioni per il live broadcast.

Arriva su LinkedIn Audio Events, una «nuova esperienza interattiva» come l’ha definita nel post di presentazione Jake Poses, leading product for video, creators & events della compagnia, che di fatto permette a chi frequenta il social professionale di casa Microsoft di organizzare o partecipare a eventi virtuali di ogni genere al momento in formato solo audio.

L’unanimità degli addetti ai lavori nel considerare il social audio tra i social media trend più da tenere d’occhio nei mesi a venire, da un lato, e il futuro sempre più “ phygital di occasioni pubbliche ed eventi di settore, dall’altro, sembrano aver convinto anche LinkedIn a provarsi nel live broadcast. Proprio così, LinkedIn Live Broadcast, si chiamerà una volta implementata la feature definitiva per organizzare eventi audiovisivi in diretta su LinkedIn a cui la piattaforma sta lavorando da tempo, per dare spazio alla quale ha deciso di chiudere le LinkedIn Stories e di cui i LinkedIn Audio Events sono, oggi, preludio.

Cosa sono, come funzionano e come si organizzano i LinkedIn Audio Events

In attesa che – «più tardi questa primavera», annunciano dalla compagnia – si possano organizzare degli eventi in diretta video su LinkedIn, già da questo mese ad alcune migliaia di creator selezionati sarà data l’opportunità di testare in versione beta l’impostazione per organizzare eventi audio live su LinkedIn e il roll out dei LinkedIn Audio Events continuerà progressivamente nei prossimi mesi in tutti i paesi e per tutti gli utenti.

LinkedIn Audio Events

Fonte: LinkedIn

Come funzionano gli Audio Events su LinkedIn ricorda di fatto come funziona Clubhouse, il capostipite dei social con al centro la voce a cui la maggior parte delle piattaforme si sono ispirate – e da cui in qualche caso hanno letteralmente copiato – nel progettare le proprie esperienze audio.

Tutto gira intorno all’obiettivo di rendere l’utente «attivamente parte della conversazione», scrive ancora Jake Poses. Il che implica per ogni partecipante alle stanze audio su LinkedIn la possibilità di alzare la mano e intervenire o raggiungere lo speaker sul palco per aggiungere qualcosa o dare una svolta al dibattito. Durante gli Audio Events pubblici chiunque può visualizzare chi sono gli altri partecipanti e cominciare a seguirli, inviare loro una richiesta di collegamento o un messaggio privato in modo da «lasciare la conversazione svilupparsi anche dopo che l’evento è finito».

Gli eventi virtuali (su LinkedIn) sono il futuro del professional branding?

Anche nel lanciare nuove opzioni per gli eventi in diretta e le stanze audio, insomma, LinkedIn non sembra aver dimenticato che il suo vero plus – e la ragione che lo ha portato ad avere oggi quasi 800 milioni di iscritti a livello globale[1] – è la capacità che ha di incentivare le connessioni tra professionisti.

I LinkedIn Audio Events aiutano in vista di questo obiettivo perché suppliscono alla mancanza di eventi professionali dal vivo dovuta alle nuove ondate di contagi da coronavirus e alle misure restrittive di spostamenti e occasioni pubbliche adottate dai diversi paesi; inoltre, anche quando le condizioni pandemiche saranno migliorare, permetteranno a chiunque di scoprire gli eventi sulla cybersecurity, sulla fintech, sulla crescita personale che più gli interessano e prendervi parte anche da remoto e indipendentemente da che si svolgano a centinaia di chilometri di distanza.

Partecipare a un evento virtuale su LinkedIn è una possibilità in più per connettersi con community di professionisti ampie e sconfinate e farlo portandosi dietro il proprio brand professionale costruito nel tempo “stando” sulla piattaforma, ottimizzando il proprio profilo, utilizzando Pulse. Senza contare che per gli studenti su LinkedIn e chiunque frequenti la piattaforma mentre sia alla ricerca della prima o di una nuova occupazione i LinkedIn Audio Events e i Video Events e i Live Broadcast che verranno sono un ottimo modo per trarre ispirazioni utili allo sviluppo della propria carriera.

Non c’è da stupirsi, insomma, se già oggi è più che duplicato il numero di eventi virtuali che si svolgono annualmente su LinkedIn con un incremento ancora maggiore nel numero dei partecipanti, né che in un futuro (molto) prossimo Microsoft possa continuare a investire in e annunciare novità riguardanti Audio Events, Video Events, Live Broadcast. Al momento però rimane esclusa, conferma The Verge, almeno l’intenzione di rendere i LinkedIn Audio Events a pagamento[2], come ha fatto invece Twitter introducendo dei biglietti per i Twitter Spaces.

Altre notizie su:

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

loading
MOSTRA ALTRI