Giornale di marketing,
comunicazione e cultura digitale
Resta aggiornato:
Inside Marketing
ComunicazioneCambiare rimanendo se stessi? Loacker e Spider dimostrano che è possibile

Cambiare rimanendo se stessi? Loacker e Spider dimostrano che è possibile

Dalla collaborazione tra Loacker e Spider sono nati un rebranding e un nuovo packaging system design che hanno portato a un rinnovamento, mantenendo al contempo un'aria di familiarità.

Spider Loacker

Dopo quasi tre anni di lavoro e consulenza è comparso sugli scaffali dei principali mercati del mondo il risultato della collaborazione tra Loacker e Spider. Si tratta di un nuovo rebranding e packaging system design per la storica azienda altoatesina di wafer e specialità al cioccolato, mentre è una nuova prova dell’agenzia creativa torinese che si è occupata del progetto.

Il team Spider e quello Loacker hanno lavorato fianco a fianco in ogni fase, dapprima sul piano strategico della progettazione, a cui è seguito il corposo studio di rinnovamento del logo e il redesign del pack, dei suoi elementi grafici, delle parole e delle immagini, passando per la fase dei test e delle messe a punto, in un dialogo costante fino a giungere al risultato finale che comprende anche un nuovo format di comunicazione.

Logo Loacker

L’evoluzione del brief iniziale

L’esigenza di Loacker era comunicare sulle confezioni il cambio di ricetta, sia evidenziando i nuovi plus di prodotto, sia aumentando la percezione del brand, con l’obiettivo di trovare il giusto equilibrio tra l’integrazione verticale del logo Loacker e la differenziazione orizzontale delle varie linee.

Dopo alcuni incontri con Spider e una serie di valutazioni condivise, si è deciso di comune accordo di andare oltre il brief di partenza, giungendo così alla definizione di una strategia globale, dal rebranding alla costruzione di un packaging system design per linee di prodotto, fino alla comunicazione sui supporti di vendita.

Il metodo “communication care”

Spider ha affrontato la sfida con il proprio metodo, unendo pensiero creativo e riflessione strategica. Ha condotto delle interviste all’azienda, ai consumatori, ai venditori e poi ha analizzato tutte le referenze: le forme dei pack, la struttura dei loro prodotti, le loro caratteristiche distintive. L’agenzia ha inoltre realizzato mappe (concettuali, di brand architecture e dei competitor) e ha coinvolto il team di Loacker per una valutazione delle oltre 200 referenze e una razionalizzazione delle linee, proponendo una definizione delle categorie e dei diversi posizionamenti.

Da questo lavoro sono nate alcune strade basate su differenti approcci strategici e declinate su referenze rappresentative. Le proposte sono state portate in test con l’ausilio delle neuroscienze e successivamente, dopo un market test sul pdv, si è giunti alla scelta finale. Da qui in poi è iniziato lo sviluppo del packaging per l’intera offerta commerciale di Loacker.

La creazione dell’heritage shield

Loacker non è solo una marca, è il nome di una famiglia. Inoltre, Loacker non è semplicemente nel territorio, rappresenta il territorio in cui nasce.

Da queste considerazioni è nato il logo a forma di stemma, nel quale viene incorporato il monte Sciliar: è l’Heritage Shield, che s’ispira allo stemma storico Loacker e comunica l’essenza della marca, ossia famiglia, origine e natura. Una filosofia di azienda e di vita iniziata nel 1925 quando Alfons Loacker decise di costruire il suo stabilimento a 1000 m di altezza, senza lasciarsi fermare dalle difficoltà logistiche, per fare le sue cialde con l’acqua pura di montagna, respirare aria pulita e lasciarsi ispirare da una natura ancora incontaminata.

Il packaging system design: less is more & clearance space

L’obiettivo condiviso era depurare il packaging da tutti gli elementi che prima lo affollavano. Così la rappresentazione del prodotto non è più ambientata, ma realistica e diretta, in modo da esprimere al massimo la sua bontà tutta naturale.

È stato descritto ogni gusto e ogni famiglia di prodotto, mettendo in evidenza la ricetta e la qualità degli ingredienti, ed è stata ridefinita l’architettura di marca e di prodotto. Su ogni referenza è stato riportato lo storico claim “Che bontà” e nel retropack, insieme a un breve testo istituzionale, il QR code rimanda a video e storytelling sul marchio e sul prodotto.

Spider Loacker nuovo packaging

Loacker nuovo design del packaging.

Da una ricerca condotta su oltre 18mila consumatori è emerso che il nuovo logo e il nuovo packaging conferiscono ai prodotti Loacker il 20% in più di visibilità e riconoscibilità delle diverse linee di prodotti.

Tutte le immagini di prodotto, inoltre, sono state realizzate in collaborazione con lo studio +Luce.

Un logo e un pack nuovi, ma in continuità con il loro passato

Come riassume Marco Ventrice, owner di Spider adv:

Il logo e il packaging di Loacker riflettevano 30 anni di stili ed epoche diverse. Abbiamo lavorato con l’obiettivo di rendere tutto nuovo ma riconoscibile, familiare, anche se diverso. Inoltre il redesign del packaging Loacker è stato il touch point fondamentale per poter comunicare direttamente con il consumatore. Per questo l’azienda ha deciso di investire la maggior parte delle risorse nello studio e nel rifacimento di questo “medium” cruciale che deve farsi vedere sugli scaffali e che abbiamo ripensato in ogni sua parte per esprimere valori di marca, qualità di prodotto e assortimento coordinato. Loacker non ha voluto limitare in alcun modo le nostre prove: questo ci ha consentito di ridefinire la gerarchia degli elementi e ottenere un system chiaro e declinabile, rendendolo non solo buono ma anche bello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato! Ricevi gratuitamente le ultime news e le offerte esclusive per corsi, eventi e libri in ambito marketing e comunicazione.

ISCRIVITI ai nostri canali:

© Inside Marketing 2013 - 2021 è un marchio registrato ® P.iva 09229251211
loading
MOSTRA ALTRI