Madonna, che gaffe!

Anche Madonna, la regina del Pop internazionale, è caduta nella trappola delle gaffe social. 

Madonna, che gaffe!

Prima Gianni Morandi, adesso anche Madonna: la regina indiscussa del Pop internazionale è caduta nella trappola della gaffe social, scatenando l’ilarità del web e di utenti più o meno famosi. Ma procediamo con ordine. Il misfatto si è consumato all’alba di domenica 7 febbraio, quando, malauguratamente, i social media manager di Miss Ciccone hanno pubblicato sul profilo Instagram della cantante una fotografia recante la didascalia “Non fumo ma mi piace giocare col fuoco”(“I don’t smoke but I like to start fires”). Peccato che la bella donna dello scatto ammiccante non fosse Madonna ma Paola Barale, la famosa showgirl italiana che, all’inizio della sua carriera, ha puntato molto sull’indiscussa somiglianza con la star di “Like a Virgin”. Moltissimi i commenti dei fan italiani, tra questi ha ovviamente spiccato un iger d’eccezione, il produttore musicale Rudy Zerbi, tra i giudici del talent nostrano “Tu si què vales”: il suo “It’s Paola Barale” ha portato la gaffe sotto tutti i riflettori mediatici, costringendo lo staff di Madonna ad eliminare il post.

 

Dal canto suo, anche Paola Barale ha risposto alla simpatica querelle postando una foto di Evita Peròn, l’eroina argentina che Madonna interpretò in “Evita” (ricordiamo tutti il suo “Don’t cry for me Argentina”, del resto).

Ragazzi va tutto bene… CHE SARÀ MAI UN PO’ DI CONFUSIONE? 😂😬😂 #evitaperon

Una foto pubblicata da Piribri (@paolabaraleofficial) in data:

 

Ancora una volta l’errore di un social media manager poco attento fa emergere con prepotenza l’estrema importanza dell’immagine social costruita intorno ai divi dello star system, portando a compimento quella dissoluzione dell’aura che già la democratizzazione dell’arte aveva annunciato. Noi italiani siamo già vaccinati ad episodi del genere, dopo tutto.  È ancora viva nella memoria dei social addicted italiani la gaffe avvenuta sul profilo Instagram di Gianni Morandi, che aveva lasciato indicazioni sull’orario di pubblicazione dei post, per non parlare del clamoroso scambio di persona operato dal quotidiano lombardo “L’eco di Bergamo” che ha utilizzato una fotografia di Kaspar Capparoni per il coccodrillo di David Bowie, complice una riuscitissima imitazione dell’attore romano al “Tale e Quale Show” di Carlo Conti. La sventura di Madonna si colloca a metà strada tra questi due episodi, con una risonanza di certo maggiore vista la portata simbolica, mediatica e storica del personaggio in questione.

Tra una moviola e l’altra di una domenica pomeriggio come tante, Madonna è riuscita inconsapevolmente a creare un siparietto comico fuori programma, chiamando in causa attori e comparse ai limiti del surreale, con un Rudy Zerbi inaspettatamente nel ruolo di deus ex machina. In questi casi ci starebbe bene una massima come “Il bello della diretta”, ma più programmata di un’attività social, di questi tempi, c’è ben poco. E chissà cosa sarebbe successo senza un’accurata pianificazione. Siamo certi che le selezioni per un nuovo social media manager nello staff di Madonna siano già aperte, tenete pronti i CV.


A firma di: Laura Olivazzi Contributor
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Download White Paper

white paper lusso e moda
Le vostre Opinioni
MarketingMadonna, che gaffe!
Iscrizione Newsletter Settimanale

Vuoi essere sempre aggiornato su ciò che avviene nel mondo del marketing e della comunicazione? Iscriviti alla newsletter di Inside Marketing

Acconsento ed ho letto Privacy Policy

Grazie per esserti registrato!

A breve riceverai una mail di conferma per attivare la tua registrazione.

Se non ricevi la mail di conferma, controlla nella cartella "posta indesiderata" ed aggiungi insidemarketing.it ai mittenti attendibili

In caso di problemi puoi contattarci all' indirizzo redazione[at]insidemarketing.it