Venerdi 20 Settembre 2019
MarketingMcCharge: così la “M” dei punti vendita McDonald’s segnala ai conducenti dove ricaricare le auto elettriche

McCharge: così la "M" dei punti vendita McDonald's segnala ai conducenti dove ricaricare le auto elettriche

McDonald's continua a promuovere l'adozione di auto elettriche, questa volta con una simpatica modifica alla propria insegna, in Svezia.


Raquel Baptista
A cura di: Raquel Baptista Autore
McCharge: così la

Tra i paesi europei la Svezia è uno di quelli in cui c’è stata un’importante crescita nell’acquisto di auto elettriche. Tuttavia, in un breve spot McDonald’s afferma, in maniera scherzosa, che le stazioni di benzina presenti nel Paese «investono di più nella promozione di cibo che nella creazione di punti di ricarica per veicoli elettrici».

McDonald’s promuove l’uso di auto elettriche

Ormai diversi anni fa McDonald’s ha iniziato a promuovere l’utilizzo di veicoli elettrici – cosa che contribuisce alla riduzione delle emissioni di gas serra –, installando delle stazioni di ricarica nei propri ristoranti in paesi come gli Stati Uniti, l’Olanda e la Svezia.

Attualmente l’acquisto di macchine elettriche cresce in maniera esponenziale: per fare un esempio, secondo i dati di Anfia/Acea solo in Italia nel 2019 le vendite sono aumentate di oltre il 120% rispetto al periodo corrispondente del 2018.

La catena di fast food, allora, ha deciso di sfruttare questo trend, utilizzando i propri punti vendita per promuovere ulteriormente l’uso di auto elettriche in particolare in Svezia, dove l’adesione è già ampia. Così, McDonald’s ha installato dei punti di ricarica in 55 ristoranti; tuttavia, secondo un sondaggio condotto proprio dalla catena, il 48% dei proprietari di auto elettriche sosterrebbe di non trovare con molta facilità stazioni di ricarica.

McDonald's stazioni di ricarica per auto elettriche

Insegna di McDonald’s in uno dei punto vendita svedesi.

Si è deciso allora di sfruttare la visibilità della lettera “M gigante che si trova all’esterno dei punti vendita e che è facilmente visibile dai conducenti che percorrono la strada, anche da lontano: in alcune città svedesi, quindi, la nota insegna è stata trasformata in un cartellone di segnalazione che, richiamando i classici cartelli di prezzo del carburante, informa i conducenti sul prezzo del Big Mac, dell’Happy Meal e anche della ricarica elettrica per minuto.

Lo scopo è rendere più facile per gli automobilisti trovare le stazioni di ricarica, ma è anche un modo intelligente per invogliare i passanti a fermarsi e nell’attesa prendere un panino. Le prime insegne modificate sono state installate nei ristoranti di Mjölby e di Munkedal.

Come ha dichiarato Christoffer Rönnblad, marketing director di McDonald’s Svezia, «sempre più persone stanno scegliendo di viaggiare con dei veicoli elettrici e noi vogliamo essere parte di questa tendenza, incoraggiando delle buone scelte».

da ikea a conad: il trend È confermato

L’iniziativa di McDonald’s sembra confermare in particolare un dato: sempre più aziende (appartenenti a diversi settori) decidono di investire nell’installazione di punti di ricarica nei propri parcheggi, offrendo in questo modo ai clienti un ulteriore motivo per fermarsi in uno dei loro punti vendita.

McDonald's stazioni di ricarica per auto elettriche LIDL

Postazione di ricarica per auto elettriche in un punto vendita Lidl.

Un settore in cui il trend è particolarmente evidente è quello della grande distribuzione organizzata: dopo l’introduzione di colonnine di ricarica in paesi come l’Irlanda e la Germania, Lidl ha lanciato l’iniziativa anche in Italia, dando ai clienti la possibilità di ricaricare gratuitamente l’auto quando vanno a fare la spesa. Lo stesso ha fatto anche il diretto competitor , Aldi, catena di supermercati tedesca che ha installato dei punti di ricarica in alcuni punti vendita italiani.

Mcdonald's

Postazione di ricarica per auto elettriche in un punto vendita Aldi.

La catena italiana Conad ha concluso una partnership con Enel per «favorire lo sviluppo e la diffusione della mobilità elettrica» in tutto il territorio nazionale tramite l’installazione di postazioni di fast recharge nel parcheggio di alcuni dei supermercati.

McDonald's stazioni di ricarica per auto elettriche CONAD ENEL

Postazione di ricarica per auto elettriche in un punto vendita Conad.

La tendenza, però, non si limita soltanto al settore alimentare: Ikea ha deciso di adottare la stessa misura, aggiungendo postazioni di rifornimento nei propri negozi. Anche se l’iniziativa al momento è limitata ad alcuni punti vendita soltanto, sembra che le aziende si impegnino sempre di più nella promozione di una mobilità più sostenibile.

McDonald's stazioni di ricarica per auto elettriche IKEA

Postazione di ricarica per auto elettriche in un punto vendita Ikea.

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Iscriviti alla newsletter! Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e recensione libri
Potrai anche usufruire di offerte esclusive per libri, eventi e corsi.

Iscriviti

Altre notizie

© Inside Marketing 2013 - 2019 è un marchio registrato ® P.iva 07142251219
×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

loading
MOSTRA ALTRI