Mercoledi 15 Agosto 2018
MarketingMobile marketing: una strategia per la conquista di nuovi spazi.

Mobile marketing: una strategia per la conquista di nuovi spazi.

Sempre più aziende investono in mobile marketing: ma quali sono gli aspetti da considerare per una strategia di successo?


Gerardo Grasso

A cura di: Gerardo Grasso Autore Inside Marketing

Mobile marketing: una strategia per la conquista di nuovi spazi.

Entro il 2014 il numero degli utenti che accederanno a internet da dispositivi mobile sarà maggiore di quanti ricorreranno a computer desktop: è questa la profetica previsione di un rapporto stilato da KPCB Research nel lontano 2011 ed effettivamente bisogna riconoscere che esistono ragioni sufficienti per cui una simile prospettiva possa tramutarsi in realtà. Del resto, un numero sempre crescente di aziende ha investito risorse consistenti per consolidare la propria presenza sul mobile, anche se l’approccio scelto dai più è stato talvolta confuso, spinto dall’urgenza di presidiare un canale di comunicazione semplicemente per anticipare o mettersi al passo con la concorrenza senza sviluppare prima un opportuno piano strategico.

Bisogna partire da una considerazione preliminare: l’esperienza mobile è intrinsecamente differente rispetto alla navigazione da desktop – in termini di connettività, immediatezza, geo-localizzazione – così come l’uso, le abitudini e i bisogni di navigazione degli utenti. Esiste una vasta molteplicità di soluzioni attraverso cui un’azienda può connettersi alla propria mobile audience: dai Voice Alert ai classici sms, dalle email alla augmented reality; ma sono le applicazioni e i mobile website (Wap sites) gli strumenti che meglio si prestano a consolidare la relazione tra brand e utente, sia dal punto di vista contenutistico e funzionale, sia da quello dell’esperienza e della personalizzazione. È in quest’ottica che App e Wap sono diventati uno strumento imprescindibile per aziende e brand, talvolta generando non poche confusioni.

In linea di massima, è sempre consigliabile sviluppare un mobile website, perché è uno strumento immediato, che non ha bisogno di download, non presenta grossi problemi di compatibilità né di upgrade e presenta non pochi vantaggi in termini di rapporto costi/benefici, perché consente di comunicare ad un’ampia reach mediante più piattaforme con costi decisamente più sostenuti. Al contrario, non sempre è necessario che un brand abbia la propria mobile App: a meno che l’idea da sviluppare non includa forme di interattività e comunicazione differenti rispetto all’istituzionalità del website – basti pensare a un gioco – o a servizi particolari – come l’home banking – che devono facilitare la consultazione, o ancora, sfruttare funzionalità tipiche di uno smartphone come la localizzazione o la camera. Solo in presenza di un progetto strutturato in grado di offrire un plus studiato ad hoc per la propria audience – e dunque affidandosi ad una strutturata strategia di mobile marketing – vale la pena investire in una mobile App.

Ma quali sono gli aspetti essenziali da considerare per sviluppare una strategia di mobile marketing vincente?

Una strategia di mobile marketing deve essere dinamica: non solo perché si interfaccia ad una audience presumibilmente in movimento ma anche perché gli stessi device su cui deve essere supportata sono in costante evoluzione. Allo stesso tempo, va riconosciuto che la vastità dello spazio mobile non consente di mettere a punto un progetto che soddisfi completamente tutto il mercato di riferimento: ma è possibile, ricorrendo a dati statistici affidabili – in primis le stime fornite da Analytics – per profilare gli utenti e comprendere anche le abitudini di navigazione della propria audience. Il vostro utente medio ricerca la vostra azienda quando è seduto comodamente sul proprio divano, magari dopo una giornata di lavoro, oppure ha bisogno di consultarvi rapidamente mentre è al lavoro o si sta spostando da un luogo all’altro? E ancora: quali sono i device – e i sistemi operativi – più diffusi? Quali contenuti e applicazioni sono maggiormente ricercate?

Solo dopo aver compreso i bisogni degli utenti e le reali opportunità offerte dal mobile, è possibile interrogarsi sulle soluzioni più efficaci per produrre contenuti in grado di arricchire l’esperienza con il brand.

La risposta è tutt’altro che semplice, perché non basta trasferire nello spazio mobile i contenuti e le applicazioni che generalmente si ritrovano su un sito web o su una applicazione desktop. Il mobile è uno spazio differente, appunto, non una declinazione o, peggio, una periferica del Web. Non solo: le possibilità di interazione fornite dalla localizzazione e dalle interfacce fotografiche e video di uno smartphone possono significativamente incidere non solo sulla ma anche sulla produzione di contenuti reach media forniti dagli stessi utenti

Solo dal giusto mix tra analisi dei bisogni degli utenti, scelta accurata dei contenuti, funzionalità e caratteristiche dei device e gli imprescindibili obiettivi di marketing che nasce l’approccio strategico più efficace per la conquista di nuovi spazi e nuove opportunità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti
×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.