Venerdi 17 Agosto 2018
MacroambienteMulticulturalità: la nuova sfida aziendale

Multiculturalità: la nuova sfida aziendale

La multiculturalità è un fenomeno di imprescindibile importanza e di improrogabile urgenza nell’attuale scenario aziendale, sempre più global


Giuliana Maria Volpe

A cura di: Giuliana Maria Volpe Autore Inside Marketing

Multiculturalità: la nuova sfida aziendale

La multiculturalità è diventata una necessità in un mondo sempre più globalizzato in cui urge l’esigenza di un più ampio e profondo progetto di integrazione. Partendo dal detto “l’unione fa la forza”, l’ottica di unione dovrebbe ispirare il profondo e grande lavoro sulla multiculturalità in paesi come l’Italia, dove l’integrazione sembra essere ancora una chimera.

In realtà, sembra un pensiero radicato e comunemente europeo quello di ritenere la diversità di qualsiasi forma – genere, nazionalità, età, orientamento sessuale – un demone da affrontare ed abbattere per creare una società omologata, statica ed abitudinaria, una società nella quale tutti sono profondamente uguali agli altri. In queste circostanze, risulta evidente che il lavoro da fare sull’integrazione delle diversità e, in particolare, sulla multiculturalità sia effettivamente lungo e non avulso da ostacoli per aziende, ma anche scuole e famiglie, i principali nuclei in cui prende forma il processo di socializzazione.

Ovviamente queste considerazioni non possono non riflettersi sulle scelte e sui valori aziendali: per ottenere dei risultati concreti dal processo di integrazione, le aziende dovrebbero essere predisposte ad un cambiamento radicale e profondo di mentalità che le induca a considerare la diversità come un inestimabile valore aggiunto, abbandonando quindi il timore che possa portare ambiguità e incertezza che non si è in grado di gestire. Questo, dunque, il primo passo per le imprese verso una società dinamica e, al contempo, moderna ed integrata, in altri termini multiculturale.

Di questa necessità è ben consapevole una grande multinazionale, la McKinsey, che nel gennaio 2015 ha stilato il report dell’ultima ricerca condotta, nella quale è stato appurato con chiarezza che, laddove siano presenti differenze culturali all’interno delle aziende, esse apportano dei benefici in termini di profitto. Nello specifico, le imprese multiculturali che sanno valorizzare le diversità etniche dei propri collaboratori hanno il 35% in più di probabilità di ottenere dei rendimenti finanziari più alti rispetto ai competitor. In linea di massima, il report rileva una correlazione tra la percentuale di multiculturalità e quella del miglioramento delle performance finanziarie, notificando dunque un’adeguata valorizzazione delle diversità che porta ad una proficua produttività, manifestatasi nei vari livelli della vita aziendale.

Dallo studio, inoltre, emerge che più le aziende sono etnicamente variegate, più attuano una politica manageriale tendente alla multiculturalità ottenendo maggiori possibilità di far emergere talenti, di migliorare l’orientamento al cliente, ma anche la soddisfazione dei dipendenti e il processo decisionale e dando origine, in ultima istanza, ad un circolo virtuoso di profitti crescenti.

Risultati che, obiettivamente, dovrebbero indurre le aziende a reinventarsi in funzione della multiculturalità.

Multiculturalità secondo Stylight

Su questa scia si inserisce il lavoro della Stylight ­– piattaforma di moda e leader europeo nella fashion aggregation, con dipendenti provenienti da più di venti nazionalità diverse – sulla collaborazione con team internazionali. Il progetto è culminato con la realizzazione di sei infografiche che, evidenziando i punti di forza e le principali caratteristiche di alcune nazioni, sintetizzano in maniera efficace cosa fare e cosa evitare con colleghi provenienti da diverse nazioni comprendendone e apprezzandone le diversità: nello specifico si tratta di Regno Unito, Francia, Spagna, Brasile, Germania e Svezia.

L’azienda, partendo da questo studio, si impegna a celebrare la multiculturalità come valore aggiunto in termini lavorativi, svelando segreti, simpatici aneddoti e abitudini di ciascuna nazione presa in esame.

Infografiche

Multiculturalità: la nuova sfida aziendale

Multiculturalità: la nuova sfida aziendale

Multiculturalità: la nuova sfida aziendale

Multiculturalità: la nuova sfida aziendale

Multiculturalità: la nuova sfida aziendale

Multiculturalità: la nuova sfida aziendale

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti
×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.