Mercoledi 17 Ottobre 2018
MacroambienteNatale con i tuoi, Capodanno con chi vuoi…al ristorante!

Natale con i tuoi, Capodanno con chi vuoi...al ristorante!

Una dettagliata analisi dei consumi degli italiani per le festività di natale 2015. Scelte , budget e comportamenti d'acquisto.


A firma di: Elia Traversa Contributor
Natale con i tuoi, Capodanno con chi vuoi...al ristorante!

Come emerso da un’indagine di Confesercenti di inizio dicembre gli italiani spenderanno circa 25,6 miliardi di Euro (+231 milioni rispetto al 2014) per le festività tra regali, viaggi, cene e pranzi, dando credibilità alla ripresa dei consumi e senza farsi troppo intimorire dall’instabile clima internazionale che si pensava avesse influito maggiormente soprattutto sulle scelte di mete estere per le proprie vacanze.

Analizzando lo studio sui consumi condotto in Spagna, Francia, Paesi Bassi e Italia da The Fork (azienda del gruppo TripAdvisor) emergono particolari interessanti sul nostro Paese, uno su tutti: sempre più italiani rinunciano al classico cenone a casa il giorno della vigilia.

La strategia di marketing che verrà utilizzata dai ristoratori, sarà soprattutto quella di creare dei menù dedicati per queste occasioni, in misura minore invece si opterà per promozioni create ad hoc.

Oltre il 60% degli italiani trascorrerà almeno una festività a ristorante ed in controtendenza rispetto alla tradizione, rispettivamente il 22% ed il 33% dei rispondenti trascorrerà al ristorante la vigilia ed il giorno di natale.

In quanto a tipologia di cucina scelta, la maggioranza degli intervistati opterà per ristoranti specializzati in tipicità regionali (56%) e piatti di pesce (35%). Per il 15% dei rispondenti, le feste natalizie saranno invece un’occasione per provare un ristorante di alta cucina.

La tradizione dunque trionfa a tavola nel corso delle feste, una tendenza che si riscontra anche in Spagna dove la cucina mediterranea risulta la preferita degli utenti e in Francia, dove oltre la metà degli intervistati si dichiara interessata alle specialità di mare, sebbene un 45% approfitterà delle festività per provare nuovi sapori.

In fatto di organizzazione, siamo invece i meno previdenti: mentre in Spagna, Olanda e Francia, si prenota con almeno due settimane di anticipo il proprio tavolo, qui da noi la prenotazione viene effettuata last minute soprattutto la settimana stessa (32%) o al limite quella precedente (26%).

Quanto ai criteri di scelta, a orientare gli utenti sono nell’ordine di importanza: le recensioni, il prezzo, l’ambiente e il servizio, la disponibilità di promozioni, la presenza di un menù dedicato, la vicinanza e in ultimo un’eventuale animazione pensata per le festività.

In merito al budget, il 50% degli intervistati prevede di spendere tra i 25-50€ a testa, il 5% oltre 200€ , l’11% tra 90 e 200€ , il 10% meno di 25€.

Dati quindi molto interessanti che in qualche modo certificano la voglia ma soprattutto la disponibilità di spesa, dati che sono riassunti nell’infografica sottostante.

consumi natale 2015

tipologia di consumi degli italiani per le festività di natale 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Potrebbe interessarti

×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.