MarketingNetflix lancia due store ispirati alla serie Stranger Things per un’esperienza d’acquisto immersiva nel “Sottosopra”

Netflix lancia due store ispirati alla serie Stranger Things per un'esperienza d'acquisto immersiva nel "Sottosopra"

Foto dello store di stranger things

I due punti vendita saranno aperti per un periodo di tempo limitato e cercano di ricreare le varie location della serie di fantascienza Stranger Things, proponendo inoltre del merchandising e delle attività a tema.

Dei set immersivi e del merchandising esclusivo ispirato a una delle più famose serie di Netflix sono solo alcune delle cose che gli utenti potranno trovare all’interno degli store di Stranger Things, aperti il 6 novembre 2021 da Netflix a Los Angeles e New York.

L’iniziativa sembra rientrare in una strategia più ampia di Netflix che punta sempre di più a coinvolgere i consumatori con delle esperienze e con dei prodotti legati a film e serie lanciate sulla piattaforma di streaming.

Un viaggio nel Sottosopra e una shopping experience da ricordare negli store di Stranger Things

«Sbircia all’interno degli armadietti della scuola di Hawkins, rispondi al telefono giallo nella casa di Joyce, gioca a dei videogiochi nel Palace Arcade e fai una passeggiata all’interno del Laboratorio Russo, se hai il coraggio. Sappi però che potrai dover affrontare un Demogorgone (una delle creature presenti nella serie, ndr)»: è questo il messaggio per i fan presente sul sito dedicato agli store di Stranger Things.

L’azienda offre infatti agli utenti l’opportunità, per un periodo limitato di tempo, di essere trasportati nelle varie location della serie di fantascienza ambientata negli anni Ottanta negli Stati Uniti. I consumatori vengono così invitati a prenotare una visita allo «store immersivo basato sulla serie di Netflix».

Set presente all'interno di uno degli store di stranger things 2

Fonte: Netflix

Parte centrale di questa esperienza è il Sottosopra (in lingua originale The Upside Down, una dimensione parallela che si presenta come una sorta di versione capovolta del nostro mondo).

Netflix promette quindi una «esperienza di acquisto veramente immersiva», mostrata più nel dettaglio in un video pubblicato sul profilo TikTok della testata AdAge. Il video riprende i differenti set presenti in uno degli store, ma anche le varie attività che è possibile svolgere al suo interno.

All’interno degli store di Stranger Things è possibile trovare del merchandising a tema (per esempio giochi da tavola, abbigliamento, tazze, snack e altri prodotti alimentari). Alcuni di questi prodotti, come le confezioni di cereali ispirate alla serie, possono essere acquistati sull’eCommerce di Netflix; altri, invece, possono essere trovati esclusivamente nei punti vendita.

Immagine delle confezioni di cereali inspirate alla serie Stranger Things

Fonte: Netflix

Infine, i fan che intendono avere un ulteriore ricordo da questa visita possono trovare negli store alcune postazioni per scattare delle foto: Netflix incoraggia infatti gli utenti a realizzarle e a condividerle poi sui social con l’ hashtag #strangerthingsstore, taggando il profilo Instagram dedicato[1].

Oltre alle due città già menzionate, sul sito è possibile trovare una lista di luoghi degli Stati Uniti in cui verranno aperti altri store a tema (per esempio Miami e Seattle).

Le iniziative di Netflix, a tema Stranger Things e non solo, che vanno oltre lo streaming

Netflix sembra sempre più propensa a estendere la propria attività oltre lo streaming: a giugno 2021, infatti, l’azienda ha aperto un sito per la vendita di prodotti ispirati a serie e film presenti sulla piattaforma e nel mese di luglio invece ha annunciato l’investimento di Netflix nello sviluppo di videogiochi.

In attesa della quarta stagione di Stranger Things, che arriverà nell’estate del 2022, Netflix sembra voler tenere alte le aspettative riguardo a questa serie, promuovendo varie esperienze e lanciando prodotti che mantengano vivo l’interesse dei fan mentre aspettano i nuovi episodi.

Si tratta di una delle produzioni Netflix di maggior successo: a ottobre 2019, infatti, l’azienda ha dichiarato che la terza stagione di Stranger Things (lanciata a luglio 2019) era stata quella più vista sulla piattaforma fino ad allora, raggiungendo un totale di 64 milioni di spettatoriNota[ Vogue https://www.vogue.it/news/article/stranger-things-serie-tv-netflix-trailer [/FootNota].

Non è un caso, dunque, che l’azienda abbia deciso di aprire degli store di Stranger Things dedicati ai fan. Questa però non è stata la prima iniziativa realizzata per coinvolgere gli spettatori-consumatori: a luglio 2019, in effetti, l’azienda ha deciso di aprire a Los Angeles un negozio di gelati ispirato a quello presente nella terza stagione della serie[2].

Inoltre, al momento sul sito dedicato agli store di Stranger Things Netflix ha annunciato anche “Stranger Things: The Experience[3], ossia un’iniziativa presentata come un’esperienza immersiva – che sarà disponibile a partire da giugno 2022 in città come San Francisco e New York – ispirata a varie location della serie e pensata per trasportare i fan nel Sottosopra.

Altre notizie su:

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

loading
MOSTRA ALTRI