MacroambienteNoleggio auto a lungo termine: la soluzione “smart” per gli automobilisti e il mercato

Noleggio auto a lungo termine: la soluzione "smart" per gli automobilisti e il mercato

noleggio auto lungo termine

Sono stati mesi difficili per l'intera filiera automotive, come confermano alcuni dati. Tra i pochi spiragli positivi vi è il noleggio auto a lungo termine, una soluzione che convince per praticità e sostenibilità.

Attenti a fare scelte più sostenibili per sé e per l’ambiente, impegnati in un percorso d’acquisto sempre meno lineare e che raramente si conclude al momento del pagamento, con sempre più aspettative nei confronti della capacità dei brand di interpretare i loro mutevoli bisogni e certamente anche con meno disponibilità di spesa, i consumatori sembrano sempre più alla ricerca di soluzioni smart” anche per quanto riguarda la mobilità. Il noleggio auto a lungo termine assicura in questo senso il giusto compromesso tra risparmio, flessibilità e disponibilità di alternative personalizzate e dedicate.

Come funziona e perché conviene il noleggio auto a lungo termine

Sempre più praticate anche da autosaloni e concessionarie tradizionali, oltre che da soggetti che nascono appositamente come car renter, le formule per il noleggio a privati sono infatti oggi numerose e differenti, nonostante un “cuore” che rimane quasi sempre invariato.

Nei contratti di noleggio auto a lungo termine come quelli proposti da Autovilla sono generalmente inclusi, oltre all’utilizzo in esclusiva della vettura per il periodo nel noleggio, anche la copertura RCA, la copertura furto e incendio, un servizio di riparazione danni, la manutenzione ordinaria e straordinaria, l’assistenza stradale 24 ore su 24.

Una sola somma mensile – fissa, che non subirà modifiche per l’intera durata del contratto e che diversamente da altre formule non prevede maxi-rate iniziali o finali – comprende le principali spese auto e sembra questo tra i fattori più convincenti agli occhi degli automobilisti: un unico pagamento non solo è pratico e rende altamente improbabile che si “saltino” – con tutto ciò che questo vuol dire in termini di eventuali penali e sovrappiù – scadenze importanti, ma permette anche di razionalizzare e avere più controllo sulle spese auto, obiettivo non di secondaria importanza in un momento storico in cui fare i conti con caro vita e minore disponibilità di spesa.

I numeri del noleggio a lungo termine convincono, in un mercato provato dalla crisi

Non è un caso che il noleggio auto a lungo termine rappresenti già una fetta importante del mercato automobilistico.

Secondo dei dati c’erano a fine 2021 295.850 veicoli immatricolati come veicoli destinati al noleggio a lungo termine[1]: quasi il 18% in più rispetto al solo anno precedente, una percentuale che rende il segmento quello con performance migliori dell’intero mercato, in crescita nello stesso periodo di riferimento di poco più del 5%.

Non è un mistero, del resto, che sia questo un periodo complicato per l’intera filiera automotive, in ribasso a giugno 2022 per l’undicesimo mese consecutivo secondo ANFIA, l’Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica.

Prima i lockdown e le misure di contenimento del contagio adottate dai vari governi per far fronte alla pandemia che hanno scoraggiato l’acquisto di automobili, poi la scarsa disponibilità di materie prime che ha reso i chip introvabili facendo prosperare il mercato dell’usato, poi ancora la guerra in Ucraina con il conseguente caro benzina: il risultato è stato un calo drastico delle nuove immatricolazioni, stimato a livello europeo in oltre il -12% rispetto solo al 2021.

Le previsioni non sembrano rosee, non per l’immediato futuro almeno, con il noleggio auto a lungo termine tra le poche eccezioni. Al momento sembra performare meglio anche del più tradizionale noleggio a breve termine, che a propria volta avrebbe visto più che dimezzati gli introiti nel corso del 2021 per via dell’aumento dei prezzi e della riduzione delle flotte.

Tra gli altri aspetti più convincenti agli occhi degli automobilisti ci sarebbero la possibilità di modificare i termini del contratto, anche eventualmente passando a modelli più nuovi e performanti di vettura, una volta raggiunti i minimali di mesi e chilometraggio e soprattutto la possibilità, offerta da sempre più operatori, di prendere a noleggio a lungo termine auto elettriche: sono vetture più sostenibili ma che, al momento, hanno tempi di obsolescenza più brevi e necessità di manutenzione costante che rendono per chi le guida decisamente più convenienti le formule “all inclusive”.

Altre notizie su:

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

loading
MOSTRA ALTRI