Mercoledi 15 Agosto 2018
MacroambienteDagli assistenti digitali domestici a WhatsApp: le notizie tech dal 15 al 21 ottobre 2017

Dagli assistenti digitali domestici a WhatsApp: le notizie tech dal 15 al 21 ottobre 2017

Novità dal mondo degli assistenti digitali domestici, Facebook e WhatsApp. Quali le altre notizie tech della settimana?


Giuseppe Petrellese

A cura di: Giuseppe Petrellese Autore Inside Marketing

Dagli assistenti digitali domestici a WhatsApp: le notizie tech dal 15 al 21 ottobre 2017

Nuovo appuntamento con la nostra rubrica “Le notizie tech della settimana”, dedicata alle principali novità in ambito digital, tech e innovazione. Tra i protagonisti di questi ultimi giorni vi sono WhatsApp, grazie agli ultimi aggiornamenti ed implementazioni, ma anche Amazon e Microsoft: la prima azienda, infatti, ha introdotto aggiornamenti per Alexa, mentre la compagnia di Redmond domenica 22 dovrebbe debuttare nel settore grazie allo speaker Harman Kardon Invoke.

Di seguito le notizie tech principali del periodo che va dal 15 al 21 ottobre 2017.

DOMENICA 15 OTTOBRE – GOOGLE FOTO SI AGGIORNA 

Nuovo update per l’applicazione dedicata alla gestione delle immagini di casa Google: l’ultimo aggiornamento permette alla piattaforma di rilevare i volti degli animali domestici, in particolare cani e gatti.
Quindi, ora, proprio come già avviene da tempo per le persone, è possibile selezionare nell’immagine il volto di un cane ed assegnargli un nome così da creare un album o un video grazie alle funzioni di riconoscimento dei volti, a patto che esse siano attivate nelle impostazioni.

LUNEDÌ 16 OTTOBRE – NOVITÀ PER WHATSAPP whatsapp-status

Con l’imminente update gli utenti potranno eliminare i messaggi inviati, entro 7 minuti, in una conversazione o in un gruppo, a patto che gli altri utenti abbiano aggiornato l’app all’ultima versione. Secondo il sito WABetainfo, la compagnia sarebbe al lavoro nell’implementazione delle chiamate di gruppo sulla piattaforma di messaggistica istantanea.

Nonostante la fine del supporto al sistema operativo mobile Windows, l’azienda di proprietà di Facebook continua ad aggiornare la versione dedicata all’OS di Redmond: con il prossimo update gli utenti potranno inserire lo stato testuale e il riconoscimento dell’account business avverrà automaticamente.

MARTEDÌ 17 OTTOBRE – ALEXA, MIGLIORATO IL SUPPORTO PER LE LISTE 

Amazon ha annunciato che è al lavoro per migliorare una delle funzioni più utilizzate dagli utenti di Alexa: le liste. Attualmente è possibile creare una lista generica adatta a qualsiasi scopo, prossimamente però ci sarà la possibilità di rinominare le liste in base alla funzione, quindi ce ne sarà una dedicata agli acquisti, una dedicata al lavoro, ecc., semplicemente chiedendo all’assistente virtuale domestico di creare un nuovo elenco. Poiché si tratta, però, di una delle tante app in grado di creare elenchi e liste, la compagnia ha anche annunciato che il dispositivo sarà in grado di gestire servizi di terze parti come AnyList, Cozi e Any.do.

MERCOLEDÌ 18 OTTOBRE – WHATSAPP, INTEGRATA LA CONDIVISIONE DELLA POSIZIONE IN REAL TIME

Tra le notizie tech più importanti della settimana ce n’è un’altra che riguarda WhatsApp. Il servizio di messaggistica istantanea ha introdotto, infatti, una nuova funzione: si tratta della condivisione della propria posizione in tempo reale con i contatti.
La società, per descriverne l’utilità, lo definisce un modo semplice e sicuro di aggiornare i propri cari sulla propria posizione. Potrebbe essere usata, infatti, per incontrare degli amici, avvisare i familiari che ci si trova al sicuro oppure aggiornare in quanto tempo si raggiungerà una destinazione.
Per quanto concerne la sicurezza, la compagnia ha specificato che la funzione è dotata di crittografia end-to-end e sarà sempre l’utente a decidere come e quando essere rintracciabile.

GIOVEDÌ 19 OTTOBRE – FACEBOOK, RILASCIATO IL FEED ESPLORA

Dopo una fase beta riservata esclusivamente ad alcuni utenti, Facebook ha rilasciato ufficialmente Esplora, un feed alternativo dedicato a chi è interessato a post non legati esclusivamente ai propri amici. La differenza sostanziale con la nota sezione Notizie è che il nuovo feed mostra foto, video, articoli e altri contenuti pubblicati da fonti esterne alle proprie amicizie ma, grazie all’algoritmo di Facebook, sempre inerenti agli interessi dell’utente.

VENERDÌ 20 OTTOBRE – MESSENGER INTEGRA PAYPAL 

PayPal, dopo l’integrazione su Skype e Slack, ha registrato un notevole incremento delle attività nell’ultimo quadrimestre e, per chiudere il cerchio, è finalmente riuscita a sbarcare su Messenger.
Come riportato da Techcrunch, la nuova funzione su Messenger è attiva esclusivamente per gli utenti iOS statunitensi e presto lo sarà anche per i dispositivi Android. La piattaforma di messaggistica istantanea di Facebook non è nuova ad integrazioni simili: nel 2015, infatti, lanciò un servizio di pagamenti peer-to-peer e qualche tempo dopo M, l’assistente digitale in grado di inviare e ricevere denaro.

SABATO 21 OTTOBRE – IN ARRIVO L’ASSISTENTE DIGITALE DOMESTICO CON CORTANA 

Tra le notizie tech della settimana anche una novità che riguarda Microsoft: Cortana avrà il suo assistente digitale domestico, Harman Kardon Invoke. Annunciato nell’aprile del 2017, sarà introdotto nel mercato USA domenica 22 ad un prezzo di 199 dollari, più costoso rispetto ad Echo di Amazon che ormai è diventato un punto di riferimento in questo settore. Ideale per chi utilizza Windows, lo speaker supporta diversi comandi vocali, simili a quelli che riescono a gestire i device prodotti dai competitor, ma il plus è la sua capacità di effettuare chiamate Skype e gestire i dispositivi smart home attraverso Connected Home.

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti
×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.