MacroambienteDai Google Glass alle novità di Facebook: le notizie tech dal 18 al 24 giugno 2017

Dai Google Glass alle novità di Facebook: le notizie tech dal 18 al 24 giugno 2017

Quali le notizie tech della settimana che va dal 18 al 24 giugno 2017? Da Facebook allo streaming musicale, ecco le più rilevanti.

Dai Google Glass alle novità di Facebook: le notizie tech dal 18 al 24 giugno 2017

Come ogni settimana torna la nostra rubrica “Le notizie tech della settimana” che raccoglie le principali novità degli ultimi sette giorni su digitale, tecnologia e innovazione. Tra le notizie tech principali vi sono sicuramente le novità che riguardano le piattaforme di streaming musicale e quelle sul fronte privacy di Facebook.

Di seguito le notizie tech principali del periodo che va dal 18 al 24 giugno 2017.

DOMENICA 18 GIUGNO – YOUTUBE: NUOVE MISURE PER COMBATTERE IL TERRORISMO 

Dopo Facebook anche YouTube prova a fare la sua parte nella lotta al terrorismo, per quanto possibile. Negli ultimi mesi la piattaforma di proprietà di Google è stata centro di numerose polemiche a causa della presenza di video di promozione della Jihad e di contenuti violenti. Kent Walker, senior VP e consigliere generale della compagnia, ha dichiarato che YouTube sta lavorando con i governi e le agenzie governative di alcuni paesi per identificare e rimuovere i contenuti illeciti. Oltre a queste collaborazioni sono state introdotte quattro novità per contrastare la pubblicazione di contenuti violenti, estremisti e che inneggiano al terrorismo.
Il primo punto vede protagonista un sistema di controllo automatico in grado di identificare i contenuti legati al terrorismo, così da eliminarli nel minor tempo possibile. L’ampliamento di Trusted Flagger, il team che ha il potere e il compito di eliminare i video che non rispettano gli standard della piattaforma, rientra nel secondo punto. La terza novità riguarda l’implementazione di alcune norme che impediranno ad un video potenzialmente virale e dannoso di diffondersi a macchia d’olio, concedendogli minore visibilità. L’ultimo punto, invece, riguarda la nuova campagna anti-reclutamento: YouTube darà visibilità ai video contro l’odio e la radicalizzazione.

LUNEDÌ 19 GIUGNO – NUOVA TIPOLOGIA DI ABBONAMENTO PER APPLE MUSIC 

Tra le notizie tech più rilevanti della settimana vi è sicuramente quella che riguarda Apple Music. Dopo aver rinnovato l’interfaccia grafica dell’applicazione dedicata alla musica con un nuovo design, l’azienda di Cupertino ha introdotto un nuovo piano di abbonamento che prevede una sottoscrizione annuale al prezzo di 99 €. L’abbonamento finora in uso consisteva nella spesa di 9,99€ al mese e, quindi, il nuovo piano consentirà di risparmiare 20€ in un anno. L’offerta si aggiunge agli altri piani scontati per studenti e famiglie. Per attivare il nuovo abbonamento, comunque, bisogna essere già utenti del servizio.

MARTEDÌ 20 GIUGNO – BRANI SPONSORIZZATI SU SPOTIFY

Gli utenti di Spotify avranno già notato una nuova voce sia sull’applicazione desktop che mobile: si tratta dei brani sponsorizzatiI contenuti sponsorizzati non sono certamente una novità per chi usufruisce gratuitamente del servizio, ma questa implementazione permetterebbe alle singole etichette discografiche di promuovere al meglio i singoli brani. Come confermato a The Verge, le tracce sponsorizzate appariranno solo a chi non dispone di un abbonamento alla piattaforma. Le canzoni verranno inserite direttamente nelle playlist degli utenti e saranno selezionate per adattarsi ai gusti dell’utente.

Fonte: Techcrunch

MERCOLEDÌ 21 GIUGNO – I GOOGLE GLASS SONO ANCORA VIVI

In molti, probabilmente, avevano dato per spacciato il progetto Google Glass. Dopo circa tre anni Big G. ha rilasciato un aggiornamento per il dispositivo nonostante la chiusura del programma di sviluppo nel 2016. Nella pagina dedicata al changelog vengono riportate due voci: correzione dei bug ed implementazione di una nuova funzione che permette agli occhiali di collegarsi via Bluetooth a periferiche esterne. Tuttavia Google non ha né commentato né chiarito il motivo di questo update a circa quattro anni di distanza dall’ultimo. Quali novità dovremmo aspettarci in futuro da Google?

Per approfondimenti su: "wearable technology e Google Glass"
Wearable Technology: rischio o opportunità?

GIOVEDÌ 22 GIUGNO – FACEBOOK, NUOVA FUNZIONE PER PROTEGGERE LA FOTO PROFILO

Tra le notizie tech della settimana ce n’è una che riguarda Facebook. Da Menlo Park, infatti, stanno introducendo nuovi sistemi di protezione per le immagini di profilo con l’obiettivo di impedire a terzi di copiare, scaricare e condividere le proprie foto.
Attualmente in test in India, questa nuova funzione permette un maggiore controllo su chi scarica o in qualche modo abusa delle foto profilo altrui. Di seguito la lista delle novità rilasciata dalla compagnia:

  • non si potranno più scaricare, inviare o condividere le immagini di profilo su Messenger;
  • non sarà possibile taggare terzi sul profilo di un contatto non presente nella propria lista di amici;
  • Facebook, ove possibile, impedirà l’acquisizione di screenshot contenente la foto profilo (solo su Android);
  • ogni foto profilo avrò una piccola cornice blu ed uno scudo per segnalare che il contatto ha attivato i nuovi strumenti di sicurezza.

Fonte: The Verge

VENERDÌ 23 GIUGNO – GOOGLE NON ANALIZZERÀ PIÙ LE EMAIL PER FINI PUBBLICITARI 

Tramite un post sul blog aziendale, Google ha annunciato che entro la fine dell’anno non utilizzerà più i dati raccolti da Gmail per gli annunci pubblicitari personalizzatiAttualmente la ricezione di varie email che riguardano un determinato argomento, ad esempio dispositivi elettronici, porta ad un aumento sensibile di pubblicità su siti di portali che vendono tali device. Insieme a questa novità sono state rese note le prossime feature che verranno incluse nel client, come i pagamenti e la fatturazione all’interno di Gmail.

SABATO 24 GIUGNO – FACEBOOK, UN’APP PER I CREATORS

Come riportato da Mashable, durante l’ultima videoconferenza VidCon, Facebook ha annunciato che sta per rilasciare una nuova app per i video dedicata ai cosiddetti creator.
Si tratta in sostanza di un aggiornamento della già esistente app Facebook Mentions, dedicata esclusivamente agli account verificati del social network che include celebrità, influencer e giornalisti. Il nuovo servizio, disponibile entro la fine del 2017, sarà totalmente incentrato sul ruolo del creator: avrà un accesso a Facebook Live e disporrà di strumenti speciali come la possibilità di aggiungere intro e sticker personalizzati.


Giuseppe Petrellese
A cura di: Giuseppe Petrellese Autore Inside Marketing
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Corsi Formazione

Tutti i corsi
Le vostre Opinioni