Giornale di marketing,
comunicazione e cultura digitale
ComunicazioneLa nuova campagna digital e social di SodaStream con Randi Zuckerberg: “Don’t just share, care”

La nuova campagna digital e social di SodaStream con Randi Zuckerberg: "Don't just share, care"

In occasione della Giornata mondiale della Terra, che si celebra il 22 aprile, è stata lanciata la nuova campagna di SodaStream con Randi Zuckerberg.

La nuova campagna digital e social di SodaStream con Randi Zuckerberg:

In occasione della Giornata mondiale della Terra (World Earth Day), che si celebra ogni 22 aprile, il brand SodaStream, che si occupa della produzione di gasatori d’acqua in grado di trasformare l’acqua del rubinetto in acqua frizzante, ha lanciato la nuova campagna digital e social con il claimDon’t just share, care” scegliendo come testimonial Randi Zuckerberg.

La nuova campagna di SodaStream con Randi Zuckerberg risulta essere un vero e proprio invito a preoccuparsi di ciò che accade nel mondo e di quanto la plastica possa influire negativamente sulla vita quotidiana, piuttosto che semplicemente condividere notizie di questo tipo sui social.

La  campagna di SodaStream con Randi Zuckerberg: “Don’t just share, care”

Protagonista della nuova campagna di SodaStream è Randi Zuckerberg, che non è solo «la sorella di Mark Zuckerberg», come nello spot viene definita da una giovane donna che la riconosce, ma un’importante imprenditrice a capo di Zuckerberg Media. Performer sia canora che teatrale, ma anche esperta di social media , oltre che essere naturalmente “se stessa”, come dichiara all’interno dello spot, ha deciso di collaborare con il brand per una causa molto importante: ridurre la plastica e invitare gli utenti non solo a condividere le notizie che riguardano l’ambiente in Rete, ma soprattutto agire per il bene comune.

Earth Day 2021
Earth Day 2021

Lo spot di un minuto e 28 secondi, diffuso sulle pagine social del brand e su YouTube, si apre con il frame di un orso polare su un ghiacciaio quasi completamente sciolto e con un pilota d’elicottero di salvataggio che recita: «Ehi amico, non ti preoccupare, Sarah dal New Jersey ha appena condiviso la tua storia e quindi andrà tutto bene… Ciao». In seguito però si allontana, abbandonandolo al suo destino. Successivamente la voce off di Randi Zuckerberg sottolinea: «Questo non cambierà nulla».

Randi Zuckerberg, da esperta di social media, chiarisce infatti nello spot che tutto quello che gli utenti fanno online è semplicemente condividere post, Storie e notizie, ma andrebbe fatto qualcosa di concreto in grado di apportare reali cambiamenti.

Per questa ragione ella stessa ha deciso di collaborare con SodaStream per «contribuire a salvare il mondo comodamente da casa», chiaramente con ironia.

SodaStream con Randi Zuckerberg: Frame dello spot della campagna. Fonte: YouTube

La protagonista dello spot, inoltre, invita gli utenti a raggiungere il sito web di SodaStream e in particolar modo la pagina dedicata alla Giornata mondiale della Terra per ricevere consigli utili per rendere la propria quotidianità eco-friendly.

SodaStream con Randi Zuckerberg. Pagina dedicata alla Giornata Mondiale della Terra all’interno del sito web di SodaStream. Fonte: Sito ufficiale SodaStream

Verso la fine dello spot Randi Zuckerberg mette in pratica un altro dei suoi ruoli, cioè in quello di performer canora e teatrale. La scena si svolge su di un palcoscenico in stile Broadway e ha per protagonista l’imprenditrice che canta e balla in maniera molto elegante, tra persone travestite da bicchieri e cannucce di plastica, intonando una canzone che invita a dire di no alla plastica per salvare il mondo, proprio come fa SodaStream.

La strategia comunicativa di SodaStream: tra sensibilizzazione e ironia

La scelta di utilizzare come testimonial Randi Zuckerberg, esperta di social media e sorella di Mark Zuckerberg, fa leva sicuramente su una forte componente ironica, in quanto l’elemento chiave dello spot è proprio ironizzare su ciò che viene fatto sui social (spesso una mera condivisione di notizie).

Occorre sottolineare, comunque, che proprio la protagonista dello spot ha mostrato grande entusiasmo sulle proprie pagine social per aver preso parte alla campagna.

Here is something I'm actually VERY happy to share. My campaign with SodaStream USA for Earth day, calling on you to not just share, but care about the planet. Don't miss my Broadway style number at the end. 🤩 #Dont_just_share_care #EarthDay2021 https://sodastream.com/pages/earth-day/

Posted by Randi Zuckerberg on Tuesday, April 20, 2021

Inoltre, come per la campagna di SodaStream con Snoopp Dogg, il brand ha scelto anche questa volta di utilizzare il tone of voice ironico e irriverente che lo caratterizza.

La strategia comunicativa del brand, dunque, oltre a puntare sui grandi obiettivi di sostenibilità e sensibilizzazione, fa dell’ironia un punto di forza. In molte campagne l’azienda ha cercato di sensibilizzare gli utenti, con l’intento di creare una community capace di comprendere tematiche legate all’ambiente, quali l’utilizzo eccessivo della plastica, in maniera semplice, simpatica e immediata.

SodaStream Join the Revolution!
SodaStream Join the Revolution!

Una campagna di SodaStream che sembra essere in linea con gli elementi menzionati risulta essere, per esempio, quella del 2018 “Join the revolution” .

Come è possibile leggere anche nella sezione “Join the revolution” del sito di SodaStream, la campagna in questione non è propriamente promozionale, ma finalizzata al reclutamento di risorse umane. Nel video di presentazione figura Daniel Birnbaum, CEO di SodaStream, che incita a entrare nel proprio team e a contribuire alla rivoluzione, in maniera molto ironica, affermando di aver bisogno di persone in grado di «spostare le montagne». In questa campagna, infatti, tra i molti attori compare Hafþór Júlíus Björnsson, famoso per aver interpretato Gregor Clegane, conosciuto anche come “la Montagna”, nella celebre serie TV Game of Thrones.

Come si legge nel comunicato stampa rilasciato dal brand in occasione del lancio della nuova campagna del 2021: «il brand si è impegnato a risparmiare 78 miliardi di bottiglie in plastica monouso entro il 2025». Il brand da diverso tempo (e per molto altro tempo ancora) mostra interesse verso tematiche legate all’inquinamento, che riprendono senz’altro anche il brand purpose che consiste cioè nell’offrire un prodotto che può apportare benefici alle famiglie (produrre acqua frizzante a casa propria), senza dover comprare migliaia di bottiglie di plastica, generando così un vantaggio sia economico che ambientale più generale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato! Ricevi gratuitamente le ultime news e le offerte esclusive per corsi, eventi e libri in ambito marketing e comunicazione.

ISCRIVITI ai nostri canali:

© Inside Marketing 2013 - 2021 è un marchio registrato ® P.iva 09229251211
loading
MOSTRA ALTRI