Enti e ImpreseBluvacanze costituisce un nuovo dipartimento dedicato all’eCommerce, affidato a Francesco Fiaschi

Bluvacanze costituisce un nuovo dipartimento dedicato all'eCommerce, affidato a Francesco Fiaschi

Francesco Fiaschi

A Francesco Fiaschi, nominato eCommerce UX manager di Bluvacanze, è stato affidato un nuovo dipartimento: ecco il contributo che darà.

Il gruppo Bluvacanze ha deciso di implementare «la user experience di tutti gli applicativi eCommerce del Gruppo» con la costituzione di un nuovo dipartimento affidato a Francesco Fiaschi, che sarà infatti ecommerce UX manager.

La formazione e l’esperienza di Francesco Fiaschi

Laureatosi presso l’Università di Pisa in Informatica umanistica, Francesco Fiaschi ha poi conseguito un master in Gestione della progettazione grafica presso l’Istituto Europeo di Design.

Fiaschi, inoltre, vanta oltre dodici anni di esperienza in ambito marketing, customer experience  ed eCommerce. Le competenze acquisite nel tempo riguardano UX e UI (user experience e user interface), ma anche service design, customer journey e personas, eCommerce e conversion rate optimization, come si apprende dal suo profilo LinkedIn.

Nel corso della sua carriera ha ricoperto incarichi rilevanti in RTI nel gruppo Mediastet, EY e Contactlab. Prima di Bluvacanze è stato in Costa Crociere, dove ha ricoperto il ruolo di eCommerce product owner e senior customer experience manager.

Il nuovo responsabile dell’eCommerce di Bluvacanze si dichiara felice di essere entrato nel team, puntando così alla «realizzazione di un progetto […] innovativo ed ambizioso, tutto basato sulla centralità del cliente finale, del viaggiatore», come si legge nel comunicato stampa .

Il contributo che Fiaschi darà a Bluvacanze

Domenico Pellegrino, CEO dell’azienda, ha spiegato quale sarà il contributo di Fiaschi all’azienda: «sarà un catalizzatore di processo e sono certo che il suo dipartimento funzionerà da driver per tutte le soluzioni di contatto con gli utenti». Bluvacanze affida quindi al nuovo responsabile il compito di «porre al centro di ogni processo il cliente finale e le sue aspirazioni», come ha affermato ancora Pellegrino.

Per far ciò, sarà necessario puntare sull’omnicanalità. Come ha precisato il CEO, infatti, per soddisfare le aspettative il manager dovrà servirsi di una «tecnologia di ultima generazione per generare un modello di ibridazione, online-offline, che si sviluppa in una offerta di omnicanalità integrata».

L’aiuto di Fiaschi nella ripresa dopo la pandemia

La nota agenzia di viaggi italiana porta avanti il proprio programma di sviluppo nonostante le difficoltà derivanti dalla pandemia, soprattutto per il settore viaggi.

Il gruppo, però, si impegna a riprendersi migliorando l’esperienza degli utenti relativa all’eCommerce di Bluvacanze, attraverso la costituzione del nuovo dipartimento affidato a Fiaschi. Inoltre, per arrivare a un più forte legame tra online e offline, il progetto vedrà coinvolte anche le business unit del Gruppo e le rispettive «legal entities: la distribuzione turistica […], il tour operator […] e il corporate travel», come si legge nel comunicato stampa. 

Fiaschi ha chiarito, comunque, quali sono i principi su cui si baserà il suo operato per raggiungere gli obiettivi dell’azienda. Il primo di questi criteri è proprio «la capacità di ascoltare i propri utenti, anche interpretandone le esigenze latenti», perché «solo così è possibile costruire percorsi virtuosi di relazione e fidelizzazione» e far riprendere il settore, come ha sostenuto Fiaschi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

loading
MOSTRA ALTRI