MacroambienteOver 60 sempre più digitali: le abitudini di acquisto dei consumatori silver secondo l’indagine Payment Innovation Hub e Visa

Over 60 sempre più digitali: le abitudini di acquisto dei consumatori silver secondo l'indagine Payment Innovation Hub e Visa

Payment Innovation Hub e Visa hanno rilevato le abitudini di acquisto dei consumatori digitali over 60 e parte dei loro consumi.

Payment Innovation Hub, in collaborazione con Visa, ha pubblicato uno studio dal titolo “Silver consumers shopping behaviour”, nato per monitorare l’andamento delle abitudini di consumo della popolazione silver – anche più comunemente nota come over 60digitale italiana.

«Gli attuali consumatori silver corrispondono per la maggior parte alla generazione dei Baby Boomer che ha ereditato determinati usi e costumi da genitori e nonni, la cosiddetta silent generation, ma che ha sperimentato in gioventù e in età adulta l’esplosione di marketing e pubblicità, e successivamente l’avvento del commercio elettronico», ha spiegato il country manager Visa Italia Stefano M. Stoppani.

“Silver consumers shopping behaviour”: lo studio Payment Innovation Hub e Visa sugli over 60

L’indagine, realizzata da Payment Innovation Hub in collaborazione con Visa, è stata condotta su un campione di oltre mille consumatori italiani di età compresa tra i 55 e i 75 anni.

Dallo studio sono emersi due profili principali per quanto riguarda la tipologia di consumatori: il 48% è attivo e tecnologico, interagisce abitualmente con amici e conoscenti, pratica sport, viaggia e ama andare al cinema; il restante 52% è, invece, più tradizionale, ama prendersi cura della famiglia, leggere, passeggiare e relazionarsi principalmente con il nucleo parentale.

Ci sono degli elementi, però, che accomunano entrambi i profili: gestiscono in autonomia la maggior parte degli acquisti, acquistano secondo necessità pur senza pianificare gli ordini (affermazione valida per sei consumatori su dieci), usano gli ecommerce principalmente per ottenere servizi immateriali e hanno la capacità di influenzare soprattutto le persone più vicine a loro. Solo il 34% degli intervistati ha dichiarato di programmare gli acquisti alla ricerca di offerte vantaggiose, mentre l’8% cerca di concentrare le spese in momenti specifici, quali saldi o ricorrenze come black friday e cyber monday . Il resto, invece, preferisce non programmare acquisti di questo tipo.

Un elemento che attira subito l’attenzione è la capacità, di questa fascia di consumatori, di influenzare con elevato successo altri utenti all’interno di piccoli gruppi sociali affiatati, come amici e familiari attraverso la relazione diretta (il 51%) oppure attraverso siti web, social media , app o forum (il 31%).

Consumatori over 60 digitali: le abitudini di acquisto

I prodotti maggiormente acquistati dai consumatori over 60 digitali sono: cibo e bevande (96%), prodotti tecnologici (87%), viaggi (81%), tempo libero (78%), servizi finanziari (77%), servizi tecnologici (72%), abbonamenti a musica o TV (70%), acquisto e noleggio di auto (57%).

Tra queste abitudini, in base al campione su cui è stata condotta la ricerca esisterebbero delle significative differenze di genere, soprattutto nelle fasce d’età più avanzate: gli uomini, per esempio, acquistano maggiormente prodotti e servizi tecnologici e finanziari; le donne puntano più all’alimentazione e al beverage.

I maggior vantaggi nell’acquistare online, riscontrati dai consumatori su cui è stato condotto lo studio, corrisponderebbero alla varietà dei prodotti (74%), la possibilità di confrontare i prezzi (72%), la facilità e, spesso, la convenienza (71%). Il maggiore apprezzamento risiede nel fatto che quasi il 70% degli intervistati trova molto semplice navigare sugli shop online o scaricare le app di eCommerce.

Pronostici sui consumatori “silver” digitali del futuro

Il profilo di tali consumatori over 60 digitali sembra essere, così, abbastanza delineato anche per il futuro, anche stando all’immagine che Stoppani ha offerto. Come ha dichiarato, infatti, secondo la sua opinione i consumatori silver del futuro «avranno già sperimentato la globalizzazione dei consumi e l’avvento di nuove soluzioni di eCommerce. […] Inoltre, l’aver vissuto con i figli fino alla loro età adulta li porterà ad avere maggiore familiarità con prodotti e servizi tecnologici, inclusa la mobilità condivisa, e a essere molto permeabili all’innovazione». 

Quindi, coloro che hanno attualmente tra i 45 e i 55 anni saranno completamente integrati nella digitalizzazione e avranno inevitabilmente una maggiore fiducia nel mondo digitale; saranno quindi capaci di proseguire con questa trasformazione delle abitudini di consumo, mantenendo la capacità di padroneggiare perfettamente sia i canali fisici che quelli online.

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

loading
MOSTRA ALTRI