Internazionalizzazione per le PMI sarde: un contributo dalla Regione

La Regione offre contributi ai partenariati delle PMI sarde per favorire la loro internazionalizzazione e promozione all’estero.

Internazionalizzazione per le PMI sarde: un contributo dalla Regione

La Regione Sardegna offre alle micro, piccole e medie imprese del territorio un contributo finalizzato all’aumento della competitività, alla loro promozione nazionale e internazionale ed allo sviluppo delle possibilità occupazionali. In particolare, non alle aziende nella loro individualità ma vincolate in rapporti di aggregazione perché i loro prodotti – come eccezionalità sarda – vengano conosciuti e riconosciuti oltre i confini nazionali.

Il progetto prevede percorsi di internazionalizzazione, servizi di consulenza, partecipazione a fiere, eventi e road show, campagne promozionali, missioni all’estero, incontri B2B, workshop ed educational tour. L’ente predisposto alla sua organizzazione è l’Assessorato dell’Industria, Servizio politiche di sviluppo attività produttive, ricerca industriale e innovazione tecnologica.

CONDIZIONE DI AMMISSIBILITÀ

Dato che il progetto rivolto a gruppi e partenariati, questi devono essere formati da almeno dieci imprese disposte a presentare un “piano di internazionalizzazione” dal valore di minimo €200.000 e massimo €600.000.

I settori di impiego di tali aziende devono essere:

  • attività di estrazione di minerali da cave e miniere;
  • attività manifatturiere;
  • attività di magazzinaggio e trasporto, che sia esclusivamente marittimo o legato a servizi logistici per la distribuzione delle merci;
  • costruzioni;
  • attività di servizi di alloggio e/o ristorazione, come alberghi, aree campeggio e alloggi per vacanze;
  • servizi di informazione e di comunicazione, legati al mondo dell’editoria libraria, alla produzione e post-produzione cinematografica e di programmi televisivi, alla produzione di software e alla ricerca scientifica nel campo delle scienze naturali e dell’ingegneria;
  • attività artistiche, sportive o d’intrattenimento legate alla gestione di teatri, musei, sale da concerto e monumenti storici.

Ulteriori specifiche su limitazioni alle imprese e sul “piano di internazionalizzazione” che è possibile proporre sono reperibili sul bando offerto dalla stessa Regione. L’aiuto per le PMI sarde potrà arrivare fino al 50% o al 75% delle spese.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE E SELEZIONE

Le domande di partecipazioni potranno essere inoltrate sino alle ore 12.00 del 31 maggio 2017. Queste verranno valutate secondo l’ordine cronologico di presentazione e nei limiti delle disponibilità finanziarie stanziate. La modalità di invio è legata al form telematico presente sul sito della Regione Sardegna, con relativa stampa di una copia che va firmata digitalmente dal legale rappresentante del soggetto richiedente.

Da allegare necessariamente saranno alcuni documenti come il “piano di internazionalizzazione”, la scheda profilo di ogni impresa partecipante al raggruppamento, i piani di lavoro dei singoli servizi redatti dai rispettivi fornitori, la copia fotostatica della carta d’identità del richiedente e l’attestazione dell’avvenuto pagamento dell’imposta di bollo. Nel caso in cui dovesse mancare uno qualsiasi degli elementi segnalati, la domanda verrà considerata inammissibile.


Francesca Paola Esposito
A cura di: Francesca Paola Esposito Autore Inside Marketing
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti
Le vostre Opinioni
OpportunityInternazionalizzazione per le PMI sarde: un contributo dalla Regione
Iscrizione Newsletter Settimanale

Vuoi essere sempre aggiornato su ciò che avviene nel mondo del marketing e della comunicazione? Iscriviti alla newsletter di Inside Marketing

Acconsento ed ho letto Privacy Policy

Grazie per esserti registrato!

A breve riceverai una mail di conferma per attivare la tua registrazione.

Se non ricevi la mail di conferma, controlla nella cartella "posta indesiderata" ed aggiungi insidemarketing.it ai mittenti attendibili

In caso di problemi puoi contattarci all' indirizzo redazione[at]insidemarketing.it