Lunedi 25 Giugno 2018
OpportunityTecnologie digitali per la salute: un premio ai progetti più innovativi

Tecnologie digitali per la salute: un premio ai progetti più innovativi

La Gilead lancia il bando Digital Health Program con l'obiettivo di finanziare i progetti più meritevoli nel campo delle tecnologie digitali per la salute


Francesca Paola Esposito

A cura di: Francesca Paola Esposito Autore Inside Marketing

Tecnologie digitali per la salute: un premio ai progetti più innovativi

Gilead, azienda che dal 2016 promuove l’innovazione digitale 100% Made in Italy, lancia il bando Digital Health Program 2018. L’obiettivo è quello di potenziare il campo delle tecnologie digitali per la salute e conseguentemente di individuare e finanziare i migliori progetti in grado di incrementare la qualità di vita, l’assistenza terapeutica e l’outcome dei pazienti affetti da HIV, patologie del fegato (epatite C, steatosi epatica non alcolica), infezioni fungine invasive e patologie oncoematologiche (Leucemia Linfatica Cronica, Linfoma Follicolare e Linfoma diffuso a grandi cellule B). Il tutto attraverso le tecnologie digitali, impiegate per apportare reali e significativi aiuti nel campo della salute.

SOGGETTI BENEFICIARI E REQUISITI

Il Digital Health Program è aperto sia a ricercatori di enti di ricerca e cura italiani, che siano pubblici o privati come ospedali, Asl, università, IRCCS e fondazioni di ricerca, sia a associazioni di pazienti e di cittadini.

Tra i requisiti è richiesto che i progetti riguardino servizi e strumenti in grado di aiutare il paziente a monitorare il proprio percorso terapeutico, a migliorare l’aderenza alla terapia e a prendere consapevolezza della malattia stessa. È importante, a tal fine, che venga aumentata la sensibilizzazione alla prevenzione dei comportamenti a rischio di infezione, elemento fondamentale per contenere e limitare la diffusione di patologie come HIV ed epatite C.

Sono inoltre ammessi anche progetti in grado di facilitare un altro importantissimo aspetto: il networking locale/regionale tra medici e strutture sanitarie per la diagnosi, l’assistenza e soprattutto la cura del paziente.

TECNOLOGIE DIGITALI PER LA SALUTE: COME PARTECIPARE AL BANDO

È possibile inoltrare il proprio progetto entro e non oltre l’11 maggio 2018, attraverso la pagina stessa del bando Digital Health Program.

Verranno stanziati, per il finanziamento dei progetti più meritevoli, 200mila euro. La valutazione e la selezione dei progetti verrà affidata a una commissione giudicatrice composta da esperti indipendenti. I parametri di scelta saranno l’originalità, la fattibilità, il rapporto costo/risultati e, ultimo ma non meno importante, il grado di innovazione tecnologica. I progetti che prevederanno la collaborazione tra più enti, quelli co-finanziati e quelli che riguarderanno la fase di valutazione dei risultati e dell’efficacia dei servizi o degli strumenti proposti avranno una maggiore attenzione. Il tema dell’efficacia è particolarmente importante se non centrale nel bando. È infatti possibile scegliere da una parte di indicare i parametri con cui verrà valutata l’efficacia degli strumenti e dei servizi presentati, dall’altra di analizzare l’efficacia di servizi e strumenti di digital health già esistenti.

È stato inoltre inserito il Premio speciale all’Etica Mauro Moroni“. Si tratta di un premio da 5mila euro che verrà assegnato al progetto che mostrerà particolare sensibilità all’argomento riguardante la gestione delle criticità etico-giuridiche che si possono presentare nella realizzazione del progetto, come ad esempio il rispetto della normativa sulla privacy.

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti
Iscriviti alla newsletter!

Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e recensione libri
Potrai anche usufruire di offerte esclusive per libri, eventi e corsi.
Cosa aspetti?!

Iscriviti