Enti e ImpresePubblicità su Google o strategia SEO? Qual è la scelta migliore?

Pubblicità su Google o strategia SEO? Qual è la scelta migliore?

Pubblicità su Google o strategia SEO

Non è facile per un'azienda riuscire a essere tra i primi posti in una ricerca su Google. Per questa ragione è necessario affidarsi a esperti, come quelli dell'agenzia EVE Milano, per comprendere quale strategia adottare.

Probabilmente il motore di ricerca di Google è quello più diffuso e utilizzato per effettuare le proprie ricerche online. Come può, però, un’azienda riuscire a collocarsi ai primi posti? Perché alcune riescono a ottenere questo risultato e altre no? Per raggiungere i primi posti su Google, come è noto, occorre elaborare una strategia specifica e personalizzata in base alle caratteristiche del proprio brand, al target a cui ci si rivolge e al budget a disposizione per il proprio progetto di marketing.

La pubblicità su Google è il risultato di una strategia complessa e articolata, ma occorre inoltre considerare che non si tratta dell’unico strumento utile per ottenere un ranking eccellente. Un progetto di marketing online deve basarsi su una sinergia equilibrata tra gli strumenti di Google Ads e le tecniche SEO per contenuti testuali e multimediali. La formula adatta è il risultato di un complesso lavoro di analisi e di studio che richiede necessariamente l’intervento di un consulente esperto e competente.

Per spiegare meglio in cosa consiste una strategia efficace di marketing digitale Giovanni Sacheli di Eve Milano, consulente specializzato nelle tecniche SEO e PPC, che da diversi anni collabora con aziende e società internazionali, proponendo progetti su misura e strategie personalizzate per diffondere il brand e ottenere il miglior ranking possibile, ha espresso alcune considerazioni, come riportate di seguito.

Laureato in Economia aziendale, Giovanni Sacheli ha subìto fin dal principio l’incanto del mondo digitale, orientando la propria attività in questa direzione e arrivando a ottenere diverse certificazioni, oltre a lavorare a vari progetti, anche di una certa rilevanza.

Quale tecnica preferire: SEO marketing o strumenti di Google?

Molti si chiedono se sia meglio impostare la propria strategia di marketing online sui contenuti e sulle tecniche SEO oppure sulla possibilità di sfruttare Google Ads e gli altri strumenti messi a disposizione da Google. In realtà, non esiste un vero e proprio standard: ogni attività di business richiede una soluzione unica e studiata su misura, che consiste nell’utilizzo di diverse tecniche.

Per decidere come impostare la strategia adatta, è importante analizzare con attenzione l’attività di riferimento: gli obiettivi del proprio business, le eventuali attività di marketing già in corso, il budget a disposizione, le aspettative e così via.

Curare i contenuti e sviluppare il sito con la massima attenzione verso le tecniche SEO è senza dubbio importante; tuttavia, almeno durante il periodo iniziale una strategia di marketing impostata unicamente sulla SEO potrebbe non ottenere i risultati sperati e avere notevoli difficoltà nel dare vita a un risultato concreto. Infatti, attualmente il mercato è comunque saturo in ogni settore e raggiungere un risultato considerevole semplicemente con la SEO non è così facile, soprattutto per un’azienda nata da poco.

Rivolgersi a un’agenzia specializzata nelle strategie di marketing digitale permette di ottenere una consulenza specifica per lo studio degli obiettivi e delle tecniche adatte a raggiungerli.

Come si svolge lo studio per un piano di marketing digitale?

Un’attività di marketing digitale deve necessariamente iniziare con un’analisi dettagliata non solo degli obiettivi commerciali, ma anche del target di clienti, per scoprire se e come essi utilizzano Internet e svolgono ricerche su Google.

Questo studio è molto utile per capire se impostare la strategia principalmente sulla SEO o sulle tecniche PPC, se può essere sufficiente una sola di queste due opzioni o, al contrario, definire le proporzioni esatte per entrambe.

Alcune attività produttive o commerciali traggono maggiore vantaggio da un sito con contenuti esclusivi e molto curati, altre sono più adatte da promuovere attraverso le pagine social, altre ancora richiedono la presenza di annunci PPC selezionati con precisione. Oppure, come spesso avviene, la soluzione migliore è una strategia ampia e completa che includa tutti i metodi sopra elencati.

Le principali differenze tra contenuti SEO e annunci PPC

I contenuti SEO generano traffico in modalità gratuita; la qualità di una strategia SEO efficace si ottiene studiandone con cura tutti gli elementi: si tratta di contenuti ottimizzati e in grado di attirare l’attenzione; inoltre, è necessario avere precisione in tutti gli aspetti tecnici per favorire la velocità del sito.

I PPC sono annunci pubblicitari generati da Google che richiedono il pagamento di un importo ad ogni click ricevuto e hanno comunque il vantaggio di comparire all’apertura di una ricerca Google, prima e dopo i risultati di una ricerca. Ciò significa che, mentre gli annunci Google compaiono automaticamente in queste posizioni, raggiungerle con i testi SEO potrebbe essere più complicato, anche se in questo caso il traffico ottenuto è gratuito.

Proprio per queste ragioni, il consiglio è quello di scegliere una strategia mirata che includa entrambe le tecniche. Questa soluzione permette di offrire agli utenti del proprio sito contenuti di qualità, in grado di rispondere alle loro esigenze di ricerca e, al contempo, sfruttare la forza di uno strumento complesso come i PPC di Google.

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

loading
MOSTRA ALTRI