IntervistePunti chiave individuati da Kotler nell’evoluzione del marketing

Punti chiave individuati da Kotler nell'evoluzione del marketing

Sharing economy e il marketing 3.0, fidelizzazione, futuro del marketing e dei social media, marketing people: questi i concetti discussi con Kotler al PKMF

Punti chiave individuati da Kotler nell'evoluzione del marketing

Al Philip Kotler Marketing Forum, che si è svolto a Milano il 15 maggio 2015, abbiamo avuto modo di rivolgere qualche domanda al guru del Marketing, Philip Kotler, su alcuni degli argomenti cardine dello speech da lui tenuto nel corso della mattinata dell’evento.

Dei numerosi contenuti del suo intervento, abbiamo focalizzato l’attenzione solo su alcuni, quelli che, per una questione di tempi ristretti, sono stati per lo più sono stati toccati solo fugacemente.
Per cominciare: il cambiamento sempre più rapido al quale si assiste nel mondo della pubblicità e l’influenza che questo ha oggi sulla fidelizzazione.

Oggi, dato che ci sono tantissimi prodotti di qualità, preferiamo avere alcune varietà nelle nostre vite”.

Un argomento oggi sempre più dibattuto è poi quello della sharing economy e anche su questo la posizione del Professore è molto chiara:

“dobbiamo permettere a persone che hanno dei beni di provare a venderli, a monetizzarli.”

Il futuro del marketing e dei social media? A tal proposito Kotler ha distinto tra due tipi di marketing: il marketing tradizionale e il nuovo marketing, paragonando il primo all’industria cinematografica tradizionale e il secondo all’industria cinematografica digitalizzata. Ha però precisato che non crede in futuro si finisca col ricorrere solo al marketing digitale; pensa piuttosto ad una convivenza tra i due, ad una sorta di unione, di amlgama.

Infine, parlando delle nuove 4 P del marketing (persone, profitto, pianeta e performance), che si aggiungono alle 4 P tradizionali (prodotto, prezzo, posizionamento, promozione), Kotler ha ripreso più volte il concetto di marketing people: come possiamo diventare imprenditori di noi stessi? La risposta di

 quando provano a stringere amicizie oppure a diventare popolari. Tuttavia, se veramente vogliamo fare marketing di noi stessi, in modo più serio, dobbiamo essere capaci di presentare agli altri delle capacità e delle differenze, facendo sì che loro si interessino alla persona che siamo diventati.


Pina Meriano
A cura di: Pina Meriano Autore Inside Marketing
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Corsi Formazione

Tutti i corsi
Le vostre Opinioni