Martedi 18 Dicembre 2018
MarketingRitorno al futuro Day tra real time marketing e instant marketing

Ritorno al futuro Day tra real time marketing e instant marketing

Il Ritorno al futuro Day (21 ottobre 2015) è stato utilizzato dai brand per operazioni di real time marketing e per lanciare alcuni prodotti.


Simona Castellano
A cura di: Simona Castellano Autore Inside Marketing
Ritorno al futuro Day tra real time marketing e instant marketing

Quella che sembrava una data lontanissima nel 1989 – anno in cui nelle sale cinematografiche è arrivato Ritorno al futuro – Parte II – è finalmente arrivata per la gioia di tutti i cineasti che non attendevano altro. Il riferimento è al 21 ottobre 2015, il giorno in cui Marty McFly – protagonista della saga Ritorno al futuro, interpretato da Michael J. Fox – arriva, appunto, nel futuro. Un’occasione del genere non poteva certo sfuggire ad alcuni dei più prestigiosi brand che hanno messo in pratica strategie di real time marketing e instant marketing, andando ad arricchire con le proprie trovate l’archivio virtuale del Ritorno al futuro Day, la celebrazione della famosa data.

Ritorno al futuro Day: tutto parte dal cinema

È inevitabile che la celebrazione per il Ritorno al futuro Day abbia avuto inizio proprio dal cinema. Per l’occasione, infatti, come era successo nel 2010 per il 25esimo anniversario dell’uscita del film, sono stati ritrasmessi il primo ed il secondo film della saga. Agli spettatori presenti, poi, è stato regalato anche un poster esclusivo realizzato per l’occorrenza. Dal 21 ottobre 2015, inoltre, sono stati messi in vendita i cofanetti della trilogia distribuiti da Universal Picture Italia, contenenti oltre due ore di contenuti speciali.

Prodotti e lanci speciali

Il Ritorno al futuro Day è stata anche l’occasione, per alcune aziende, di creare prodotti particolari dedicati all’evento.

A partire dal 21 ottobre 2015, Pepsi, per esempio, ha deciso di mettere in vendita la bottiglia, in edizione limitatissima, che compare nel film Ritorno al futuro – Parte II, realizzata appositamente e mai commercializzata prima.

Sono state prodotte 6.500 bottigliette e sono state vendute a 20,15 dollari (cifra che richiama proprio l’anno 2015).

Per promuovere il prodotto fortemente evocativo è stato realizzato anche un breve spot dall’ambientazione molto futuristica. Dall’involucro assolutamente innovativo e spaziale, la bottiglia di Pepsi è la vera protagonista del commercial. Il claim mostrato alla fine recita “The future is now”, proprio perché il 21/10/2015 è finalmente arrivato.

Anche la nota casa automobilistica Toyota ha deciso di utilizzare l’evento per una operazione di real time marketing. L’azienda ha realizzato alcuni teaser pubblicati sul proprio canale YouTube che hanno anticipato il più completo spot con gli attori della saga – in un bar tipicamente americano che parlano di cosa si sia realmente avverato delle loro previsioni fantascientifiche –, con un richiamo alla trilogia anche sul portale Toyota, in cui è stato presentato Mirai (in Giapponese: futuro), il modello molto “futuristico” della casa, con tecnologia a idrogeno.

Nei giorni precedenti al 21 ottobre 2015 sul sito della casa automobilistica era presente una dashboard interattiva che riprendeva l’interno del cruscotto della DeLorean, la celebre macchina del tempo targata Outatime.

#RitornoAlFuturoDay sui social media 

Non solo prodotti: tante sono le aziende che hanno deciso di sfruttare il Ritorno al futuro Day – con tanto di hashtag dedicato – per inserirsi nelle conversazioni e creare maggiore buzz intorno alla marca.

Toyota a parte – che si è superata con la realizzazione dello spot con gli attori della saga, come visto in precedenza –, tante sono le case di automobili che hanno celebrato questo giorno, da Citroen a Smart (che ha ironizzato sui social proprio con Toyota), passando per Mercedes e Peugeot.

Discostandosi dal settore automobilistico è possibile trovare diversi esempi di instant marketing: molti brand hanno omaggiato la saga con delle immagini dedicate, sfruttando chiaramente il loro prodotto. È il caso, ad esempio, di Buondì, Beck’s, Barilla e Bic.

Frisk, azienda che produce mentine, utilizzando il celebre claim “Non temere di aprir bocca” si è soffermata, in maniera simpatica, sul concetto del tempo, sottolineando come anche 30 prima (esattamente nel 1985) Dick, l’ometto animato, non avrebbe temuto di parlare.

Galatine, invece, ha pensato di suggerire a Marty almeno un motivo per cui essere arrivati nel 2015 dovrebbe essere una cosa positiva.

Burger King, sulla scia di Toyota, ha realizzato per la Francia uno spot, diffuso tramite il canale YouTube dell’azienda, in cui viene mostrato un innovativo vassoio che, a causa di assenza di forza di gravità, fluttua nell’aria, eliminando la necessità di sedersi o trovare un tavolo per mangiare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Articoli sull'argomento

×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

loading
MOSTRA ALTRI