Venerdì 05 Marzo 2021
MacroambienteCon la tecnologia di realtà aumentata di Pinterest è possibile provare virtualmente 4mila ombretti diversi

Con la tecnologia di realtà aumentata di Pinterest è possibile provare virtualmente 4mila ombretti diversi

Un vantaggio per gli utenti ma anche per i brand che vogliano promuovere i propri prodotti su questa piattaforma: ecco la tecnologia di realtà aumentata di Pinterest.

Un vantaggio per gli utenti ma anche per i brand che vogliano promuovere i propri prodotti su questa piattaforma: ecco la tecnologia di realtà aumentata di Pinterest.

Con l’arrivo della pandemia e a causa delle misure di contenimento dei contagi, molti brand del settore beauty si sono attrezzati per offrire ai propri clienti la possibilità di effettuare delle prove virtuali anziché in-store. In un social come Pinterest, utilizzato da tanti utenti per trovare spunti e idee che incontrino i propri gusti in materia di bellezza, la possibilità di provare virtualmente si presenta come un’ottima opportunità non solo per i consumatori ma anche per i brand che intendano presentare i propri prodotti su questa piattaforma. Il 22 gennaio è stata così annunciata la nuova feature di realtà aumentata di Pinterest che permette agli utenti di provare virtualmente fino a 4mila ombretti appartenenti a differenti brand.

Realtà aumentata di pinterest: ecco il try on per ombretti

Su Pinterest gli utenti possono cercare immagini di prodotti di bellezza (oltre che naturalmente di tanti altri beni), sfruttando non solo la ricerca per parole ma anche la tecnologia di ricerca visiva (nota come Lens), presente nell’applicazione, per trovare i prodotti che più si avvicinano alle proprie preferenze, filtrandoli per colore, fascia di prezzo e marchio .

Con la novità appena introdotta, nelle immagini dei prodotti dei brand che scelgono di attivare questa funzione è possibile trovare il bottone “try on“: una volta premuto si attiva la videocamera dello smartphone e grazie alla realtà aumentata è possibile provare i differenti colori di ombretti, assicurandosi in questo modo che il prodotto sia adatto alla propria persona e piaccia prima di un eventuale acquisto.

realtà aumentata di pinterest

Fonte: Pinterest

In questa fase iniziale, la nuova feature di realtà aumentata di Pinterest permette di realizzare la prova di ombretti di brand come Lancôme, YSL, NYX e Cosmetics, ma l’obiettivo è estendere quest’opzione ad altre marche interessate a sfruttare lo strumento di prova virtuale di Pinterest per ottimizzare l’esperienza di acquisto dei clienti.

In realtà, la tecnologia di realtà aumentata di Pinterest per le prove trucco virtuali era già stata lanciata nel 2020 per la prova dei rossetti: attualmente sono disponibili 10mila tonalità appartenenti a diversi brand come Estée Lauder, Neutrogena, NARS, Cle de Peau, NYX Professional Makeup, YSL Beauté, Lancôme e Urban Decay.

I virtual try on menzionati sembrano essere al momento disponibili soltanto negli Stati Uniti, ma l’intenzione di Pinterest è quella di estenderli anche ad altri paesi, come già sottolineato nel 2020 nel comunicato stampa di lancio del try on per i rossetti.

Le funzionalità legate allo shopping online e al processo d’acquisto nel settore beauty

Pinterest è un social che nasce come «raccoglitore di immagini che ti aiuta a scoprire e salvare le idee riguardo alle cose che ami», come si può evincere già dalla descrizione dell’app presente su Google Play Store. Proprio per questo, nel tempo, si è rivelato un’ottima vetrina anche per i brand che vogliano offrire spunti e ispirazioni ai consumatori.

Così, nel 2019, il social network ha fatto spazio alle aziende interessate a proporre i propri prodotti sulla piattaforma, introducendo i “pin prodotto“, ossia immagini che rimandano gli utenti al sito del venditore. L‘azienda ha poi continuato a incrementare le funzionalità pensate per utenti alla ricerca di prodotti da acquistare e, proprio per questo, come menzionato in precedenza, a gennaio del 2020 ha introdotto un tool ideato nello specifico per il settore beauty, ossia il try on per la prova di rossetti.

All’epoca, nel comunicato stampa ufficiale, l’azienda ha presentato la novità come una risposta agli utenti che «desideravano un modo per provare nuovi look per fare acquisti più soddisfacenti che non avrebbero dovuto restituire durante lo shopping online», ma anche come una soluzione per «esplorare diversi look senza l’ansia derivante dal provare qualcosa di nuovo in un negozio o acquistare un nuovo prodotto online senza averlo provato prima». Come faceva notare l’azienda, questa tecnologia «non distorce la realtà, ma piuttosto ti aiuta a fare acquisti più felici e in linea con la tua personalità».

La novità appena introdotta corrisponde dunque a un ulteriore tentativo di ottimizzare le funzionalità legate allo shopping online in questa piattaforma, dove gli utenti sono particolarmente propensi alla ricerca di idee da provare e, eventualmente, anche prodotti da acquistare. Come si legge nel comunicato stampa pubblicato a gennaio 2021, la tecnologia di realtà aumentata di Pinterest per le prove del make-up vengono così messe a disposizione delle aziende che vogliano ottimizzare la shopping experience dei propri clienti, «raggiungendoli in una fase iniziale del processo decisionale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato! Ricevi gratuitamente le ultime news e le offerte esclusive per corsi, eventi e libri in ambito marketing e comunicazione.

ISCRIVITI ai nostri canali:

© Inside Marketing 2013 - 2021 è un marchio registrato ® P.iva 09229251211
loading
MOSTRA ALTRI