Sabato 22 Settembre 2018
MacroambienteRecruiting online, ICT e Telecomunicazioni sempre più forti

Recruiting online, ICT e Telecomunicazioni sempre più forti

Secondo l'Osservatorio di InfoJobs, nota piattaforma di recruiting, le offerte di lavoro nei settori ICT sono tra le più fruttuose.


A firma di: Laura Olivazzi Contributor
Recruiting online, ICT e Telecomunicazioni sempre più forti

Cercare un lavoro è un’impresa che talvolta si rivela difficile e assai tortuosa. Il tutto è complicato da un clima di profonda sfiducia e di crisi economica, due cose che tuttavia non hanno ostacolato piccoli ma significativi segnali di ripresa nel 2015: tra riforme e nuovi programmi formativi sembra che qualcosa stia effettivamente cambiando.

Da questo punto di vista, gli strumenti messi a disposizione della tecnologia e dall’IT ricoprono un ruolo chiave: è sulle piattaforme di ricerca professionale che si gioca la partita vincente, come emerge dall’Osservatorio InfoJobs sul Mercato del lavoro 2015. Lo studio, effettuato dalla piattaforma di recruiting più famosa del paese, conferma i segnali di ripresa già evidenziati nel corso del 2015 e lancia il primo canale completamente dedicato al comparto dell’ICT. Del resto, a prescindere dal ruolo ricoperto all’interno di un’azienda, si mostra necessaria da parte del candidato la competenza digitale, assai richiesta nel mondo del lavoro.

recruiting infojobs.it

L’indagine condotta dall’Osservatorio InfoJobs lascia emergere dati molto incoraggianti per i settori ICT e Telecomunicazioni, che si rivelano i più prolifici e fruttuosi per numero di offerte di lavoro, con il 17,3% e il 13,4% del totale. Sul terzo gradino del podio presenzia l’ambito delle pubbliche relazioni con l’11,8%. Formulando analisi più specifiche, tra le categorie più ricercate, invece, Informatica e Telecomunicazioni guadagnano il quarto posto con l’8,2% delle offerte, dietro ai settori Manifatturiero, Vendite, Amministrazione e contabilità.

“L’approvazione del Jobs Act e le agevolazioni alle assunzioni introdotte dal Governo hanno senz’altro favorito la ripresa di molti comparti importanti per il tessuto produttivo nazionale,” dichiara Giuseppe Bruno, General Manager di InfoJobs. “Lo attesta anche il nostro Osservatorio – ha proseguito – che rileva una crescita delle offerte di lavoro in Italia del 33% rispetto al 2014, trainata in particolare dai settori tecnologici, a testimonianza dell’importanza dell’innovazione per il rilancio economico italiano. Proprio in linea con questa tendenza e per continuare a contribuire allo sviluppo di questo settore strategico, InfoJobs ha appena lanciato il primo Canale interamente dedicato all’ICT, che si propone di facilitare l’incontro tra aziende e professionisti che operano nel settore dell’innovazione, dove il recruiting online si conferma il primo canale di ricerca del personale.”

Le parole di Giuseppe Bruno trovano conferma nell’aumento di richieste e offerte nell’ambito dello Sviluppo di software (18,1% sul totale), seguito da Analisi (12,8%), Telecomunicazioni (12,6%), Hardware, reti e sicurezza (12,4%) e Amministrazione di sistema (10,8%). Fanalino di coda Architettura e Business Intelligence con il 3,2%.

Tra le regioni più forti sul piano dell’offerta lavorativa nel settore ICT al primo posto troviamo la Lombardia con il 44,7%, seguita dal Lazio (23,6%) e dal Veneto con il 7,8%. Buoni i riscontri rilevati in Piemonte ed Emilia Romagna, rispettivamente al 6,3% e al 5,7%. Quanto alla provenienza dei candidati iscritti alla piattaforma InfoJobs, Lombardia e Lazio si confermano leader con il 24,4% e il 16,7%, seguite dalla Campania (8,8%), Piemonte (8,6%) e Emilia-Romagna (7,3%).

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Potrebbe interessarti

×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.