Rich pin: come utilizzarli per la propria visual strategy su Pinterest

Come sfruttare al massimo le potenzialità di Pinterest attraverso i rich pin, contenuti dettagliati e interattivi per le board.

Rich pin: come utilizzarli per la propria visual strategy su Pinterest

Le potenzialità messe a disposizione da Pinterest per chi vuole fare business sono molte. Una di queste è sicuramente l’inserimento dei rich pin all’interno della propria visual content strategy. Cosa sono i rich pin? Quali categorie di rich pin esistono? Come possiamo sfruttarli al meglio per acquisire un approccio strategico nella gestione del canale?

Rich pin: cosa sono e a cosa servono?

I rich pin sono uno strumento introdotto da Pinterest con l’intento di fornire agli utenti informazioni su determinate immagini rendendole più ricche e interattive. Le informazioni supplementari sono contenute direttamente nel pin e la loro interattività permette di sfruttare al meglio il vantaggio che social media visivi hanno rispetto agli altri nell’aumentare le conversioni.

Per attivare i rich pin è necessario apportare delle modifiche alla propria pagina seguendo le specifiche fornite da Pinterest quali l’aggiunta di markup semantici e la validazione dell’URL attraverso uno specifico strumento di convalida.

Esistono attualmente sei principali categorie di rich pin e si distinguono dai semplici pin poiché sono visibili sotto l’immagine stessa, configurandosi come una sorta di rich snippet aggiornata in tempo reale e attraverso cui l’utente può decidere di continuare la propria ricerca o di cliccare sul prodotto visualizzato.

Rich pin: le categorie

App pin

L’app pin è un pin che, includendo il pulsante “Installa”, permette agli utenti di scaricare l’app dal proprio store senza uscire da Pinterest. Questa funzionalità è disponibile per gli utenti iOS e Android e fa leva sul dato relativo alla provenienza del traffico Pinterest: l’80% è da mobile.

Place pin

Il place pin è un pin che consente di aggiungere una località all’elemento pubblicato in bacheca. Tutti coloro che aggiungeranno il pin dal sito alla propria bacheca potranno visualizzare la località indicata e, perché no, creare una bacheca dei luoghi preferiti. Questi rich pin risultano essere molto utili nel settore del turismo perché consentono di condividere, ad esempio, board dedicate alle migliori destinazioni e alle idee per vacanze con target specifici.

Recipe pin

I recipe pin consentono di visualizzare informazioni dettagliate delle ricette presenti sul proprio sito. Attraverso questi pin è possibile aggiungere in modo ordinato e preciso informazioni come il numero di porzioni, i tempi di cottura e un elenco degli ingredienti. Con l’obiettivo di far conoscere il brand e incrementare il traffico sul sito, ‘Maggi decide di scegliere Pinterest, facendo scoprire alle persone le proprie ricette. La strategia utilizzata prevede l’inserimento dei recipe pin con la specifica di ingredienti, tempi di cottura e quantità, ma anche l’inserimento del pulsante “Salva” e la pubblicizzazione delle bacheche anche attraverso altri canali social come Facebook e YouTube. Anche in questo caso l’obiettivo di aumentare il tasso di coinvolgimento viene raggiunto e Maggi registra un aumento del 400% di pin creati partendo dal proprio dominio.

Article pin

L’article pin è un pin che permette a chi pinna un’immagine proveniente da un post di visualizzare un’anteprima del contenuto composta da prime righe del pezzo, titolo e autore. Pinterest considera articolo una pagina web o un post di blog che al suo interno abbia una certa quantità di testo. Questa tipologia di pin risulta molto utile per chi intende creare una bacheca con la propria rassegna stampa.

Movie pin

Il movie pin contiene tutte le informazioni fondamentali riguardanti i propri film preferiti: dal cast alle informazioni tecniche, senza trascurare link alle più interessanti recensioni. A tal proposito, dall’esigenza di attirare un pubblico diversificato, un interessante utilizzo dei rich pin arriva da oltremanica: nelle bacheche Pinterest di Film4, canale cinematografico inglese che realizza e trasmette i propri contenuti sia nelle sale che in TV, è infatti possibile trovare pin di vario tipo e diversa provenienza, come interviste video agli attori, pin di prodotti a tema con i film realizzati e pin di luoghi relativi alle riprese dei film. I risultati? Nel giro di un anno il canale Pinterest dell’emittente inglese ha registrato un notevole incremento del numero di follower raggiungendo in poco tempo quota 600mila.

Product pin

Il product pin consente di mostrare prezzo, disponibilità di un prodotto e diverse informazioni a riguardo. Una particolare caratteristica di questi pin è che sono relativi solo a prodotti acquistabili direttamente sul sito cui sono collegati, di conseguenza sono molto utili per chi ha intenzione di inserire Pinterest nella strategia di promozione del proprio eCommerce.

Come si inserisce un rich pin nella propria bacheca?

Abbiamo definito i rich pin come dei pin arricchiti da specifici meta tag che permettono di ricevere ulteriori informazioni sul contenuto pubblicato. La fase di creazione di un rich pin richiede delle conoscenze di programmazione informatica si articola in due passaggi: il primo prevede l’inserimento dei meta tag di riferimento all’interno del sito e il secondo la validazione del rich pin appena creato. Ogni tipologia di rich pin ha dei meta tag di riferimento per articoli, prodotti e ricette e una volta inseriti vanno verificati attraverso una procedura di validazione. Se dall’anteprima del rich pin tutte le informazioni risultano inserite nel modo corretto si può procedere con la pubblicazione.


Angela Rita Laganà
A cura di: Angela Rita Laganà Autore Inside Marketing
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Corsi Formazione

Tutti i corsi
Le vostre Opinioni
MarketingRich pin: come utilizzarli per la propria visual strategy su Pinterest