Giornale di marketing,
comunicazione e cultura digitale
Resta aggiornato:
Inside Marketing
MacroambientePerché (e come) sfruttare i vantaggi del digital signage per comunicare con clienti, dipendenti e ogni altro pubblico

Perché (e come) sfruttare i vantaggi del digital signage per comunicare con clienti, dipendenti e ogni altro pubblico

segnaletica digitale cosa serve

La segnaletica digitale fatta su totem e schermi touch può risultare molto coinvolgente ed efficace nel veicolare messaggi di brand tradizionali: qualche idea su come sfruttarla al meglio e con che vantaggi.

Per informare i propri dipendenti di un check-meeting imminente, ma anche per far conoscere prodotti e servizi a nuovi (potenziali) clienti o intrattenere con contenuti di brand chi è in sala d’attesa, la cosiddetta segnaletica digitale è uno degli strumenti più versatili che si possano adottare per la propria strategia di comunicazione integrata e ha il vantaggio di essere allo stesso tempo efficace e poco dispendioso.

Nella maggior parte dei casi il digital signage è affidato, infatti, a touchscreen e schermi interattivi, totem multimediali o monitor LED delle più diverse dimensioni installati negli spazi comuni di un ufficio o di un ambulatorio, al posto della comune cartellonistica, in fiera o in store.

L’investimento iniziale, che può sembrare (anche molto) superiore a quello richiesto dalle più tradizionali affissioni per esempio, è così ammortizzato nel tempo dalla possibilità di riutilizzare gli impianti per la segnaletica digitale nelle più diverse occasioni e per i più diversi messaggi al costo (limitato) di una buona manutenzione degli stessi. Senza contare che il controllo centralizzato di schermi e monitor per il digital signage evita imprevisti fastidiosi e che rischiano di far morire sul nascere l’attenzione degli utenti, come lo sono per esempio le interruzioni di segnale tipiche di soluzioni “più artigianali” come riprodurre lo schermo del PC e i suoi contenuti su altri monitor tramite cavo HDMI.

La segnaletica digitale permette soprattutto di visualizzare sullo schermo più contenuti diversi in successione, animati, che l’utente può scegliere e con cui può interagire e sia che si tratti di semplici immagini, video o altri contenuti multimediali.

I principali vantaggi delle segnaletica digitale

La varietà dei contenuti trasmissibili tramite il digital signage sembra sposarsi bene con una maggiore con una maggiore probabilità che questi contenuti arrivino a destinazione. Non si tratterebbe solo di una maggiore ridondanza che inevitabilmente i messaggi hanno se trasmessi su schermi presenti in ogni angolo dell’ufficio, del negozio, dello spazio espositivo: probabilmente le persone ricorderebbero meglio e per un arco maggiore di tempo ciò che viene presentato loro visivamente e, soprattutto, avrebbero più voglia di saperne di più su ciò che leggono e interagire con ciò che vedono su uno schermo.

Naturalmente progettare in maniera efficace il messaggio da visualizzare su totem e monitor LED è importante, così come lo è assicurarsi che sia coerente nelle sue diverse componenti visive e testuali e che non pecchi in usabilità e quindi che sia facile per tutti interagirvi. Più è dinamico, più richiede la partecipazione attiva dell’utente che, toccando sullo schermo un’opzione, contribuisce a “dar forma” al contenuto e più il digital signage riesce anche in un obiettivo come quello del coinvolgimento fisico e sensoriale della persona, contribuendo a creare un’esperienza di brand piacevole e da ricordare, indipendentemente dalla sua natura.

Come sfruttare al meglio il digital signage

Come in parte già si accennava, uno dei vantaggi della segnaletica digitale è la versatilità e la facile adattabilità a molte occasioni diverse.

Usati per la comunicazione interna, infatti, schermi touch e monitor LED possono essere sfruttati per ricordare le principali misure di sicurezza da adottare all’interno degli impianti, ma anche come promemoria di riunioni e altri momenti collettivi o, restringendo il campo ai singoli reparti, per condividere l’agenda del giorno. Il risultato è in tutti i casi una migliore organizzazione che può riflettersi anche in performance migliori collettive e per i singoli. Sullo schermo del digital signage possono essere annunciati, però, contest e concorsi dedicati a quando lavorano in e per l’azienda o chi si è guadagnato il titolo di dipendente del mese: sono piccoli trucchi che contribuiscono ad aumentano la soddisfazione dei dipendenti e il loro benessere sul posto di lavoro.

Anche a scopo pubblicitario e per rivolgersi a pubblici esterni la segnaletica digitale può avere molti impieghi differenti. Tramite uno schermo LED si può, per esempio, presentare un prodotto anche in sua assenza, come avviene qualche volta nelle fiere e con prodotti che non esistono ancora che in prototipi, e lo si può fare comunque a 360 gradi e in maniera navigabile, lasciando all’utente la possibilità cioè di esplorarne le singole componenti.

Naturalmente si possono semplicemente far passare sugli schermi commercial e altri materiali delle proprie campagne pubblicitarie. Touch screen e monitor possono essere utilizzati, però, anche in store e per rendere “aumentata” l’esperienza d’acquisto fisica segnalando promozioni o suggerendo abbinamenti nel caso di vestiario e accessori o fornendo informazioni utili relative, per esempio, alle varianti dello stesso prodotto o agli altri store in cui si possono trovare item esauriti in negozio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

© Inside Marketing 2013 - 2022 è un marchio registrato ® P.iva 09229251211
loading
MOSTRA ALTRI