Mercoledi 17 Ottobre 2018
Risorse e guideSEM strategy: consigli e tool per battere la concorrenza online

SEM strategy: consigli e tool per battere la concorrenza online

Come battere i propri competitor online? Tra SEM strategy e tool per un'analisi comparativa, alcuni consigli.


Gerardo Grasso

A cura di: Gerardo Grasso Autore Inside Marketing

SEM strategy: consigli e tool per battere la concorrenza online

Il cruccio ed il tormento di ogni webmarketer si riduce ad un unico, inquietante interrogativo: che cosa sta facendo la concorrenza? In che modo è possibile acquisire insight sulle mosse dei competitor che si traducano in vantaggi competitivi e ottimizzazione dei costi? Esistono vari tool che possono rivelare informazioni preziose sui competitor, dalle keyword utilizzate al livello degli annunci e delle landing page associate oppure, nel caso di attività SEO, dall’analisi dei backlink al ranking delle parole chiave più performanti. Prima però di lasciarsi andare al più bieco spionaggio, è essenziale focalizzarsi sul proprio mercato di riferimento, sulle keyword più rilevanti e sugli effettivi competitor sia per il traffico organico sia per quello a pagamento, pensando quindi ad una SEM strategy.

Una volta definito il perimetro entro il quale muoversi, il primo step di una spy/SEM strategy è costituito dall’analisi delle keyword: la maggior parte dei marketer utilizza differenti tool in grado di ricostruire un quadro comparativo sulle keyword e, in generale, le performance ottenute nel traffico a pagamento. È possibile determinare un modello standard di analisi comparativa che verifichi la visibilità delle singole parole chiave ricercate dagli utenti, l’efficacia e la qualità assicurata dalla creatività degli annunci e, non ultima, la coerenza tra keyword, annunci e landing page. In questo modo è possibile determinare un benchmark esaustivo capace di confrontare il ranking delle keyword SEO, i backlink, le pagine indicizzate, così come le menzioni sui social, la quantità e la qualità degli annunci, la rilevanza e la pertinenza del copy.

SEM STRATEGY E ANALISI DEI COMPETITOR: ALCUNI TOOL

Tra i tool più apprezzati per l’analisi comparativa delle keyword, vanno menzionati iSpionage, una piattaforma che consente di comparare advertiser e la qualità degli annunci in base a singole parole chiave, MajesticSeo, che analizza la mole di backlink di ogni dominio e Raventools, che organizza le campagne AdWords in nome della semplificazione e dell’ottimizzazione dei costi.

Dal punto di vista SEO, invece, un tool molto utile nell’analisi comparativa – totalmente gratuito – è SimilarWeb, che analizza e confronta il traffico di ogni website basandosi sulle tipologie di traffico (diretto, referral e organico, oltre a quello proveniente dai social, dalle email e dalla pubblicità display); una piattaforma, dunque, pratica e di facile utilizzo che consente a ogni webmarketer di fotografare lo stato dell’arte delle strategie di visibilità dei propri competitor e avere una visione completa delle scelte adottate in tema di canali di marketing e risorse di traffico. A proposito di canali, un tool – a pagamento – che offre spunti molto interessanti di riflessione per una strategia di spionaggio è Adbeat, piattaforma che consente di controllare i canali della rete Display di Google su cui i propri competitor maggiormente investono; SpyFu offre invece uno screening completo delle keyword che determinano il traffico a pagamento o di ricerca di ogni singolo dominio.

Due sono le piattaforme di comparazione più performanti attualmente sul mercato, ma sono a pagamento.ono entrambe a pagamento ma vale la pena testarle almeno per un periodo di prova. La prima è SemRush, che oltre all’analisi comparativa delle parole chiave (sia per il traffico a pagamento sia per quello organico) fornisce una panoramica completa sulle campagne di annunci sponsorizzati (copy, parole chiave, stime di costi, posizioni guadagnate, comparazioni tra le Url di destinazione) e delinea i competitor diretti da monitorare.

Il secondo è Keyword Spy, che dispone di un vero e proprio sistema di landing page intelligence grazie al quale può offrire interessanti comparazioni sul copy, la qualità e la destinazione URL di una specifica landing page.

Spiare la concorrenza, va detto, è solo un punto di partenza. Si possono ottenere insight rilevanti ma senza una SEM strategy, una visione chiara dei propri obiettivi di marketing e soprattutto il pieno controllo sui canali di comunicazione su cui puntare è pressoché impossibile ottenere risultati significativi in termini di ottimizzazione dei costi e ritorno dell’investimento.

Libri di approfondimento

  • seo e sem guida avanzata al web marketing
    SEO e SEM Guida avanzata al web marketing 4 edizione

    L'arte del posizionamento nei motori di ricerca non è una scienza esatta, solo l'esperienza sul campo, i test e lo studio permettono una buona SEO.

    Leggi

VIDEO Interviste di approfondimento

  • Ivan Cutolo | Sincerità nelle strategie di link building

    Ivan Cutolo Sincerità nelle strategie di link building

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Articoli sull'argomento

×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.