Enti e ImpreseSEO B2B: tre esempi di strategie di Spider 4 Web per ottenere visitatori di qualità sul proprio sito

SEO B2B: tre esempi di strategie di Spider 4 Web per ottenere visitatori di qualità sul proprio sito

seo b2b spider4web

La digital agency friulana Spider 4 Web presenta tre casi di successo in ambito SEO B2B che hanno ottenuto miglioramenti in termini quantitativi e qualitativi per allargare il proprio mercato.

Traffico organico cresciuto a doppia cifra, con oltre il 20% in più della permanenza da parte dei visitatori: sono queste le linee di grandezza su cui si attestano i risultati dei progetti SEO (search engine optimization) studiati per tre aziende B2B da Spider 4 Web, agenzia SEO e digital di Pordenone che opera in un contesto economico territoriale ricco di imprese di nicchia.

«Questi risultati sono frutto di una precisa strategia che richiede accorgimenti particolari, soprattutto per il B2B. Quando si parla di strategia di digital marketing la SEO è uno dei principali canali da presidiare e ottimizzare per aumentare la propria visibilità attraverso i motori di ricerca e, così, acquisire nuovi clienti» ha spiegato Andrea Pizzato, CEO di Spider 4 Web.

Strategie di visibilità organica per portare al sito traffico mirato e qualificato

Una corretta strategia SEO mira a portare al proprio sito traffico mirato e qualificato per parole chiave pertinenti. Questo è di particolare rilevanza per chi, come un’azienda B2B, propone prodotti e servizi di nicchia: traducendo questo concetto secondo le logiche dei motori di ricerca ciò significa che le parole chiave a basso volume di ricerca possono dare i loro risultati in termini di visibilità.

Come ha puntualizzato il CEO di Spider 4 Web,

«in una strategia SEO per il B2B non è importante puntare ad aumentare il traffico al sito, ma piuttosto portare traffico mirato e qualificato per parole chiave pertinenti».

La metodologia SEO di Spider 4 Web

La digital agency friulana parte da un presupposto irrinunciabile: ogni strategia SEO va personalizzata in base alle esigenze del cliente e, soprattutto, va tarata dopo una corretta individuazione del target. Volendo però identificare un processo ideale per massimizzare i risultati è possibile individuare gli step della metodologia di Spider 4 Web, che sono cinque: discovery brief; audit SEO; strategia SEO; implementazione e sviluppo; analytics e reportistica.

Ogni progetto segue, poi, le proprie direttive e può basarsi sull’adozione di tecniche diverse per migliorare il posizionamento organico: concentrarsi sulla SEO tecnica on site, con audit e successivi interventi mirati; aumentare la permanenza degli utenti sul sito tramite la creazione di contenuti di valore ottimizzati in base alle ricerche e alle esigenze delle buyer personas; rafforzare l’autorevolezza del sito lavorando off site per curare la qualità dei backlink.

Particolarità e caratteristiche di un progetto SEO B2B

Le case history di tre aziende clienti di Spider 4 Web raccontano risultati concreti, frutto delle strategie messe in atto per risolvere diverse esigenze con problematiche specifiche. Il riferimento è a Euro & Promos, NU.ER.T. e Fassa Bortolo, tre aziende molto diverse tra loro ma accomunate dalla caratteristica di rivolgersi a nicchie di mercato B2B molto specifiche.

Occorre precisare, comunque, che l’approccio di una strategia SEO B2B è diverso dall’approccio consumer.

«Nel definire una strategia SEO B2B bisogna tener conto di come vengono acquistati servizi e prodotti professionali che, nella maggior parte dei casi, è molto diverso da come acquistano i consumatori finali. Nelle aziende solitamente il processo di acquisto è più lungo e complesso non solamente perché coinvolge spesso più persone con diversi ruoli, ma soprattutto riguarda prodotti o servizi mediamente costosi e strategici e prima di prendere una decisione c’è la necessità di raccogliere informazioni approfondite», ha precisato Simone Perenzin, COO di Spider 4 Web.

Nella loro diversità, le tre aziende che si sono rivolte all’agenzia friulana sono state oggetto di un iter comune, a 360 gradi: una fase iniziale di analisi del sito, la successiva riorganizzazione e ottimizzazione dei contenuti in ottica SEO, il miglioramento della user experience del visitatore, in alcuni casi con interventi strategici sulle parti grafiche.

Le tre case history testimoniano che tecnica e strategia permettono di raggiungere gli obiettivi prefissi.

Euro & Promos: aumento di visite e durata di sessione media grazie a una strategia SEO che riorganizza i servizi

Euro & Promos è un’azienda di Udine, con dieci sedi e oltre trenta presidi in tutta Italia, che si occupa di servizi di facility management. L’azienda si è rivolta a Spider 4 Web per migliorare la visibilità organica del sito e la percezione dell’offerta proposta, avendo l’esigenza di comunicare un’ampia gamma di servizi.

La soluzione proposta dall’agenzia è stata sviluppata con una strategia in vari step, dall’analisi del sito e SEO audit tecnico per rilevare criticità, all’analisi dell’alberatura del sito ed espansione semantica per riorganizzare i contenuti e semplificare la navigazione, fino a una revisione e ottimizzazione dei contenuti testuali (sito e blog) e visivi, seguita da un’attività di SEO tecnica per migliorare l’indicizzazione sui motori di ricerca e proseguita con l’ottimizzazione continua, fianco a fianco con il cliente.

Il risultato tangibile dopo un solo quadrimestre è stato una crescita del 16% delle visite organiche al proprio sito, con un tempo di permanenza aumentato in media del 21%, segno di un accresciuto interesse verso i contenuti da parte degli utenti. Inoltre, l’azienda ha ottenuto anche un aumento del 75% del numero delle keyword strategiche in prima pagina Google.

NU.ER.T.: aumento di visite organiche e diminuzione di frequenza di rimbalzo grazie a contenuti SEO-oriented

NU.ER.T. è una realtà della provincia di Pordenone che produce pompe rotative a palette per diversi settori industriali, destinate in tutto il mondo. L’esigenza partiva dalla necessità di un nuovo sito, con cui rinnovare l’immagine aziendale e migliorare la visibilità sui motori di ricerca per query pertinenti al business.

L’agenzia ha sviluppato un sito con CMS Umbraco, progettando grafica e architettura di contenuti con un approccio SEO-oriented. «Abbiamo fatto un’analisi approfondita dell’alberatura e delle keyword in italiano e inglese, come anche della comunicazione nei confronti di un target B2B in un mercato di nicchia. Per il progetto è stato messo in campo un team dedicato, che si è occupato delle diverse fasi di studio, architettura e sviluppo del sito, il quale ha lavorato a stretto contatto con il cliente, per raggiungere insieme gli obiettivi stabiliti» ha spiegato Perenzin.

Grazie alla strategia SEO e ai contenuti pensati per l’utente l’azienda ha ottenuto un miglioramento in termini quantitativi e qualitativi: un incremento del 38% di visite organiche insieme a un decremento del 37% della frequenza di rimbalzo.

Fassa Bortolo: aumento di visite organiche e di visite su una pagina rilevante grazie a un’attività di SEO audit e fixing

Fassa Bortolo, storica azienda veneta di prodotti per l’edilizia, con sede a Treviso, diciotto stabilimenti produttivi, nove filiali commerciali in Europa e uno stabilimento in Brasile, si è rivolta all’agenzia friulana per risolvere un problema di posizionamento organico del sito aziendale.

La soluzione proposta da Spider 4 Web per Fassa Bortolo è stata prettamente tecnica. Il progetto è iniziato con «un SEO audit per identificare le criticità del sito esistente dal punto di vista tecnico che ostacolavano un corretto posizionamento del sito sui motori di ricerca. Questa analisi ha portato a redigere un documento di “SEO fixing” a uso del team IT di Fassa Bortolo contenente una lista dettagliata di correzioni tecniche da fare sul sito web aziendale» ha spiegato Perenzin.

Dall’audit iniziale era emersa un’ulteriore criticità: una lista di siti web esterni che puntavano verso il sito di Fassa Bortolo e che, da un punto di vista della SEO, potevano avere un impatto potenzialmente negativo. La criticità è stata risolta con un controllo manuale e approfondito, per identificare i backlink realmente tossici che sono quindi stati disconosciuti.

Con questi interventi tecnici, Fassa Bortolo ha ottenuto un aumento di oltre il 40% delle visite organiche e il 123% in più delle visite da Google su una pagina di categoria ritenuta rilevante. Inoltre, in collaborazione con l’azienda è stato stilato un vademecum in modo che il team cliente diventasse autonomo nella corretta stesura dei contenuti SEO.


L’azione SEO all’interno di una strategia B2B è indispensabile, ma, come ha ricordato il COO di Spider 4 Web, «richiede analisi, studio e soprattutto personalizzazione dell’intervento».

Altre notizie su:

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

loading
MOSTRA ALTRI