Mercoledi 18 Settembre 2019
MacroambienteSEO per mobile: come prepararsi all’indicizzazione mobile del sito

SEO per mobile: come prepararsi all’indicizzazione mobile del sito

Come ottimizzare la propria SEO per mobile e puntare a una buona indicizzazione? Ecco alcuni consigli utili per farlo al meglio.


Realizzato da Nomesia
SEO per mobile: come prepararsi all’indicizzazione mobile del sito

Lo dicono gli studi di settore: il traffico da mobile ha surclassato quello da desktop. Basti pensare che nel 2018, rispetto all’anno precedente, gli italiani che usano regolarmente lo smartphone per connettersi a Internet sono aumentati del 12%, superando quota 10 milioni. Questo vale non solo per la navigazione su social network e l’utilizzo dei servizi di messaggistica istantanea (WhatsApp, Telegram), ma anche per i siti della rete Google e gli eCommerce.

The importance of being mobile

Bastano queste poche righe di introduzione per rendere l’idea di quanto sia importante realizzare un sito responsive, ottimizzato per l’indicizzazione mobile first e, lato utente, per una migliore navigazione da smartphone, tablet e laptop. Visualizzare su mobile una pagina web pensata e progettata per desktop è noioso e complicato, spesso richiede all’utente di zoomare e scrollare in continuazione, portandolo – nella maggior parte dei casi – ad abbandonare il sito e continuare la ricerca altrove.

La SEO è senza dubbio un’attività di fondamentale importanza per il corretto sviluppo e mantenimento di un sito. Google non darà visibilità a un sito se l’algoritmo incontra difficoltà nello scansionare – e quindi indicizzare – le pagine web che lo compongono: se fa fatica a capirne la struttura o a leggerne i contenuti, certamente non lo proporrà agli utenti tramite un buon posizionamento nei risultati di ricerca. Per questo motivo, quando si realizza un sito ex novo è bene affidarsi a una consulenza esperta come quella che offre Nomesia, agenzia SEO di Milano specializzata nella gestione di strategie di ottimizzazione content oriented e attenta agli ultimi sviluppi della ricerca online.

Cos’è e come funziona l’indicizzazione per mobile

Con il nome di “mobile-first index” si indica l’indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili. In parole semplici significa che per eseguire l’indicizzazione e il ranking Google darà la precedenza alla versione mobile dei contenuti. Nonostante in passato l’indice utilizzasse la versione desktop, Google si sta concentrando sempre più sulla versione mobile dei contenuti web, visto che la maggior parte degli utenti accede da smartphone. L’indice è uno e resterà tale: non c’è e non ci saranno due indici distinti, uno per desktop e uno per mobile; semplicemente si ha a che fare con due bot differenti che leggono le pagine, uno per smartphone e uno per desktop. Su Google Search Console, webmaster ed esperti SEO possono vedere quale dei due sta scansionando le pagine del sito.

In caso di un sito concepito per desktop, realizzato in AMP (Accelerated Mobile Pages) o con responsive web design (RWD) nulla cambia: la versione per mobile è la stessa di quella desktop. Se invece il sito è dinamico – vale a dire se pubblica contenuti differenti in base al dispositivo – o se mostra per ogni pagina due url diversi (ad esempio dominio.com e m.dominio.com) oppure, ancora, se ha sia la versione AMP che quella non AMP per le stesse pagine Google preferisce indicizzarlo scansionando le pagine realizzate per mobile.

Alcuni consigli per realizzare un sito mobile-friendly

Creare un sito facile da navigare 

Nella creazione del sito è importante mettersi nei panni dell’utente e delineare i potenziali passaggi del suo percorso, dall’atterraggio all’azione finale, ovvero il completamento dell’obiettivo. Semplificare la struttura, riducendo all’indispensabile il numero di interazioni (call to action, form di contatto).

Utilizzare il Responsive Web Design (RWD)

Il responsive web design consente alle pagine del sito di adattarsi automaticamente allo schermo di qualsiasi dispositivo, senza bisogno di creare – e gestire – due versioni dello stesso. La creazione di URL differenti per desktop e mobile, infatti, aumenta la mole di lavoro e di tempo necessario per aggiornare e mantenere il sito. Ecco perché Google consiglia agli sviluppatori il RWD.

SEO per mobile: come ottimizzare per mobile un sito dinamico

Se si ha già un sito con contenuti diversi per desktop e mobile, quindi un sito con URL separati o pubblicazione dinamica, ci si può preparare al passaggio al mobile-first index seguendo alcune best practice. Per prima cosa, è utile includere i contenuti ottimizzati più importanti anche nella versione mobile. Quando l’indicizzazione verteva solo sui contenuti desktop era possibile “snellire” la versione mobile senza ricadute in termini di posizionamento. Con la mobile-first index, ovvero indicizzazione per mobile, la logica si ribalta: Google per stabilire il ranking prenderà in considerazione l’URL della pagina mobile. Significa che se questa è “mutilata” di contenuti rispetto a quella desktop, anche il posizionamento del sito potrebbe risentirne. Per questo è buona cosa aggiornare il sito mobile per includere tutti i contenuti più importanti presenti sulla versione desktop. Non solo testi, ma anche video e immagini (attraverso l’attributo ALT) utili alla SEO, che vengono scansionati e indicizzati. Anche i metadati (titolo e descrizione) devono essere presenti – e uguali – su entrambe le versioni.

Altri consigli utili

Se il sito ha URL separati occorre ricordare di:

  • verificare su Google Search Console entrambe le versioni, per essere certi di avere accesso a tutti i dati;
  • in caso di pagine multilingua, segnalate a Google tramite l’attributo hreflang, collegare gli url mobile e desktop separatamente;
  • verificare che le indicazioni dei due file robots.txt circa le parti del sito che possono essere scansionate funzionino a dovere e siano uguali per entrambe le versioni.

Ultimo, ma non ultimo, utilizzare periodicamente il test di ottimizzazione mobile per assicurarsi che il sito sia correttamente ottimizzato per i dispositivi mobili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Iscriviti alla newsletter! Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e recensione libri
Potrai anche usufruire di offerte esclusive per libri, eventi e corsi.

Iscriviti

Altre notizie

© Inside Marketing 2013 - 2019 è un marchio registrato ® P.iva 07142251219
×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

loading
MOSTRA ALTRI