Social e lavoro, la sfida di Facebook

La Grande Effe sfida LinkedIn: ecco come, nel 2016, Facebook proverà a cambiare le carte sul tavolo del Recruiting.

Social e lavoro, la sfida di Facebook

Da una parte il social network per antonomasia, spesso criticato per la sua incidenza negativa in ambito recruiting e web-reputation, dall’altra la piattaforma maggiormente utilizzata dai professionisti per ricercare risorse umane e aumentare la visibilità del proprio Business. Da una parte il social dello svago e delle emozioni personali, dall’altro la professionalità e le reti di contatti. A partire dal 2016, tuttavia, questa contrapposizione potrebbe essere molto meno marcata.

In un mondo in cui la ricerca del lavoro online rappresenta un mercato in fortissima espansione, LinkedIn domina incontrastato con anni di storia alle spalle mentre Facebook arranca e sembra perdere il suo appeal iniziale. Il social blu, come accennato, attira da tempo le innumerevoli critiche mosse da chi lo percepisce come un pericoloso intralcio alla costruzione di una efficace immagine in ambito lavorativo. Dev’essere per questo motivo che Zuckerberg ha deciso di intervenire. Stando alle indiscrezioni venute fuori da molti blog e giornali, infatti, sembra imminente l’arrivo di una versione “business” del Social di Menlo Park, che potrebbe essere battezzata proprio “Facebook At Work“. Un’autentica evoluzione che porterà una serie di cambiamenti epocali alla piattaforma social. Ma come sarà il nuovo Facebook At Work? Delineiamo, di seguito, alcune delle caratteristiche annunciate.

LA GRAFICA – Da un punto di vista grafico dovrebbero essere mantenute le peculiarità della versione “standard”: newsfeed scrollabile e possibilità di aggiornare il proprio stato, messaggistica interna.

Facebook e Linkedin, sfida in salsa Recruiting.

Facebook e Linkedin, sfida in salsa Recruiting.

I PROFILI – Uno dei principali elementi di innovazione sarà proprio rappresentato dall’intenzione di separare profili personali e professionali perseguendo l’annoso obiettivo di tenere distinti due settori in continua contraddizione tra loro, ovvero svago e lavoro. Gli utenti che vorranno approdare sulla nuova piattaforma, dunque, dovranno provvedere alla creazione di un nuovo account. In questo modo, come è facile intuire, Facebook At Work contenderà esplicitamente a LinkedIn il primato di social professionale: un compito arduo, visti i successi raggiunti negli ultimi anni dal social dei professionisti.

FUNZIONALITA’ AGGIUNTIVE – Non mancheranno, come accade da tempo su LinkedIn, sezioni a pagamento dedicate alle aziende che permetteranno di realizzare analisi e servizi di supporto alla clientela; probabile anche l’arrivo di un servizio di messaggistica fra dipendenti. Indiscrezioni da confermare che testimoniano la reale intenzione di un cambio epocale. Dall’autunno del 2014 Facebook ha sperimentato questa ed altre novità con alcune società, e sembra che le aziende coinvolte abbiano risposto con grande entusiasmo: almeno 60 mila società nel mondo avrebbero fatto richiesta per partecipare al progetto.

Facebook VS Linkedin, una sfida ambiziosa.

Facebook VS Linkedin, una sfida ambiziosa.

L’obiettivo è ambizioso e risponde all’esigenza di costruire una vetrina professionale in grado di posizionare sul mercato qualsiasi lavoratore alla ricerca di un impiego. La sfida, ovviamente, è altrettanto importante e proverà a guidare Facebook verso la conquista di nuovi territori bloccando il flusso di iscritti che sempre più frequentemente “migra” verso le altre piattaforme professionali.

Facebook At Work vedrà la luce su di un territorio già fortemente caratterizzato dalla robusta presenza di un social, LinkedIn, che ha reso il Recruiting e il Business due facce di una medaglia vincente: il progetto della Grande Effe è quello di insidiarne il dominio, e da questo punto di vista sembra delinearsi una sfida incandescente.


A firma di: Michele Decio Strizzi Contributor
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Download White Paper

white paper lusso e moda
Le vostre Opinioni
MarketingSocial e lavoro, la sfida di Facebook
Iscrizione Newsletter Settimanale

Vuoi essere sempre aggiornato su ciò che avviene nel mondo del marketing e della comunicazione? Iscriviti alla newsletter di Inside Marketing

Acconsento ed ho letto Privacy Policy

Grazie per esserti registrato!

A breve riceverai una mail di conferma per attivare la tua registrazione.

Se non ricevi la mail di conferma, controlla nella cartella "posta indesiderata" ed aggiungi insidemarketing.it ai mittenti attendibili

In caso di problemi puoi contattarci all' indirizzo redazione[at]insidemarketing.it