MarketingSocial media marketing per il Black Friday: 5 consigli utili

Social media marketing per il Black Friday: 5 consigli utili

social media marketing per black friday 2022

Creare offerte ad hoc per il Black Friday non basta, serve anche creare aspettativa nei consumatori, avvicinandoli al proprio brand. Alcuni consigli su come usare i social media per farlo.

Il mese di novembre si caratterizza, da qualche anno a questa parte, per essere uno dei momenti più attesi dell’anno, sia per chi vuole vendere prodotti o servizi online, sia per chi desidera acquistare su Internet a prezzi stracciati. La seconda metà di novembre è infatti il periodo dei super sconti per il Black Friday che, molto spesso, diventa una Black Week (e anche di più).

In questo articolo si affronterà appunto questo argomento e, soprattutto, si tenterà di fornire consigli su come avvicinarsi a questa ricorrenza con un lavoro certosino sui social media.

Cos’è il Black Friday

Quello che è ormai conosciuto in tutto il mondo con il nome Black Friday non è altro che l’ultimo venerdì di novembre, successivo al giorno del Ringraziamento statunitense. Chiamato così perché era il giorno in cui i libri contabili venivano compilati con inchiostro nero, nel corso dell’ultimo decennio si è imposta (prima in America, poi in tutto il mondo) la ricorrenza come oggi è nota.

Il Black Friday è un giorno in cui brand e aziende propongono fortissimi sconti su prodotti e servizi, andando incontro alle esigenze di un pubblico voglioso di soddisfare i propri desideri di consumatore.

Il più delle volte, gli sconti del Black Friday durano fino al lunedì successivo, chiamato Cyber Monday, altra ricorrenza in cui gli utenti sono spinti ad acquistare online con forti sconti. Solitamente, la settimana del Black Friday si conclude proprio con l’arrivo del lunedì cibernetico.

Social media marketing: 5 cose da fare per avvicinarsi al “venerdì nero”

Quello che viene chiamato dagli addetti ai lavori social media marketing è un insieme di strategie, comprese quelle di tipo comunicativo, che vengono proposte sui profili social creati per un brand o per un’azienda che desidera ampliare la propria popolarità, e non solo.

In vista di uno dei periodi più caldi dell’anno per gli acquisti online, possono risultare utili ai commercianti online alcuni consigli per aumentare l’aspettativa dei follower e puntare, così, a un conseguente aumento delle vendite dei prodotti presenti sul sito durante la settimana clou.

1. Restyling dei canali social

Il primo consiglio è fare un piccolo restyling dei canali social aziendali.

Si pensi soprattutto all’immagine del profilo e a quella di copertina, quest’ultima presente sia su Facebook che su LinkedIn e Twitter.
Potrebbe essere utile, per esempio, crearne di nuove inserendo anche una versione del logo pensata appositamente per il Black Friday, per esempio giocando su quei colori che più facilmente vengono associati a questa ricorrenza, quali il nero e il rosso.

Un richiamo, chiaro o velato, al venerdì nero ormai prossimo può essere fatto non solo sui social media, ma anche sul sito, con alcune piccole modifiche grafiche nella homepage.

Questa serie di accorgimenti farà intuire agli utenti che l’azienda potrebbe avere in serbo qualcosa di unico in occasione della nuova edizione del Black Friday ormai alle porte.

2. Creare campagne di notorietà

Su due dei principali social media, ossia Facebook e Instagram, è possibile creare campagne pubblicitarie; si possono anche creare campagne ads congiunte, tramite lo strumento Business Manager.

C’è da fare però una considerazione: creare una campagna di conversione prima della ricorrenza non avrebbe la stessa valenza che avrebbe invece nella settimana del Black Friday (anche se in quello specifico momento la concorrenza sarà numerosa); è preferibile quindi puntare prima su una campagna di notorietà/copertura, per promuovere il brand e farlo conoscere al numero più alto possibile di nuovi utenti.

Gli stessi, infatti, raggiunti da campagne di notorietà – basate su inserzioni non già volte alla vendita, ma unicamente a far conoscere l’azienda – saranno poi ritargettizzati nella campagna di conversione da lanciare nella settimana del venerdì nero.

3. Postare contenuti in tema

Le aziende che sono presenti sui social devono avere un piano editoriale ben definito, che miri a raggiungere specifici obiettivi.

Uno di questi potrebbe essere, per esempio, fare engagement. A tal proposito, la tappa di avvicinamento al Black Friday può essere l’occasione giusta per creare interazioni con i follower. Come? Postando una serie di contenuti che facciano presagire l’arrivo di grosse opportunità che gli utenti potranno cogliere nell’ultima settimana di novembre.

Si consiglia quindi di proporre una serie di contenuti incentrati sul Black Friday (articoli, infografiche, immagini a tema, eccetera), per far intuire al pubblico, in maniera sibillina, che “qualcosa bolle in pentola”, ovvero che sono in arrivo forti sconti.

4. Video, Stories e Reels

Non si può ignorare, poi, che negli ultimi anni si è imposto con forza il formato video, come tipologia di contenuto più diffuso sui social. Seguendo quanto detto nel paragrafo precedente, è possibile affermare che, inserendo nel piano editoriale di partenza contenuti video di formati vari (per lo più Stories e Reels) sarà possibile raggiungere un pubblico molto più numeroso.

Questi contenuti video dovranno avere il compito di promuovere l’azienda ma, soprattutto, di far intuire che si sta preparando qualcosa in occasione del Black Friday.

La fantasia in questo caso gioca un ruolo chiave, sia per quel che riguarda il video in sé (fotografia, montaggio, musica, eccetera), sia per come viene veicolato il messaggio.

 5. Dietro le quinte

Negli ultimi anni la comunicazione aziendale online ha subito notevoli trasformazioni. Si pensi per esempio alle Stories, ma anche a nuovi social, come TikTok, che hanno riscontrato un successo immediato. Su quest’ultima piattaforma si sta facendo strada una comunicazione informale che stravolge la consolidata consuetudine delle aziende di proporre un linguaggio serio, volto a sottolineare una sobrietà inappuntabile.

È consigliabile, nella fase di avvicinamento al Black Friday, proporre contenuti più “leggeri” in termini di linguaggio, come per esempio un dietro le quinte, interviste ai membri del team o comunque qualcosa che metta in mostra le persone che lavorano dietro il marchio, rispettando sempre però lo stile del brand, che deve mantenere una certa coerenza comunicativa.
Dare un volto umano a un’azienda, comunque, creerà un legame emotivo con il pubblico, invogliato a visitare il sito aziendale per scoprire tutte le offerte del Black Friday.

Il sito, peraltro, dovrà avere tutte le risorse necessarie per reggere l’aumento di traffico in entrata, aspetto che rende essenziale la scelta di un servizio hosting veloce.

Guidare i follower con adeguate strategie di avvicinamento al Black Friday

I consigli di social media marketing per il Black Friday sopraesposti possono aiutare professionisti, imprenditori e social media manager a sviluppare una strategia di avvicinamento al venerdì nero. Così facendo si riuscirà a instradare i follower che si aspettano offerte e sconti eccezionali in vista dell’arrivo di uno dei periodi dell’anno in cui il numero di acquisti online aumenta in modo significativo.

Altre notizie su:

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

loading
MOSTRA ALTRI