Giornale di marketing,
comunicazione e cultura digitale
Resta aggiornato:
Inside Marketing
ComunicazioneCEO e top manager con più seguito sui social: chi sono e perché secondo Reputation Manager

CEO e top manager con più seguito sui social: chi sono e perché secondo Reputation Manager

Social Top Manager 2022: la classifica di Reputation Manager

Con Social Top Manager 2022 Reputation Manager torna a stilare una classifica dei responsabili aziendali più seguiti sui social, individuando anche temi e stili di comunicazione che più risultano coinvolgenti ed efficaci.

Oltre un top manager italiano su quattro pur avendo profili su LinkedIn, Twitter, Instagram è completamente inattivo in Rete; i restanti sfruttano la propria presenza online per «una comunicazione in linea con i valori del brand di cui fanno parte, diventando veri e propri ambasciatori di vision e purpose aziendale», ha spiegato Andrea Barchiesi, fondatore e CEO di Reputation Manager commentando i dati di Social Top Manager 2022.

Il report analizza periodicamente la presenza sui principali social network di amministratori delegati, figure manageriali e chi svolge ruoli apicali in azienda. Dallo stile di comunicazione adottato agli argomenti selezionati in agenda, passando per la capacità di coinvolgere sia pubblici interni e sia pubblici esterni e di contribuire a solidificare la (buona) reputazione del brand che rappresentano, numerosi sono gli aspetti presi in considerazione e che concorrono a stilare la classifica dei migliori manager sui social.

Temi sociali e di governance sono sempre più spesso nell’agenda social dei responsabili aziendali

In questa edizione più che in passato tra i temi di cui i top manager italiani hanno discusso di più in Rete sembrano esserci quelli legati agli obiettivi ESG delle loro aziende. Più in alto si trovano nell’organigramma, infatti, e più i responsabili aziendali sono consapevoli che, come hanno commentato da Reputation Manager,

«il loro operato verrà valutato non solo sulla base dei risultati finanziari e operativi, ma anche sull’attenzione al tema sociale. […] Il focus dei top manager, pur abbracciando tutte le tematiche legate alla difesa dell’ambiente, si sta allargando: il tema ESG viene trattato sempre più facendo riferimento a tutte le sue componenti, con particolare attenzione ai temi sociali e di governance, come le iniziative per garantire la parità salariale e quelle messe in campo per il benessere dei dipendenti».

L’agenda social dei responsabili aziendali non può non essere influenzata, però, dalla cronaca: è per questo che, come si legge in una nota aggiuntiva al Social Top Manager 2022, dallo scoppio della guerra in Ucraina soprattutto i top manager di finanza ed energia sono stati chiamati a prendere posizione in Rete anche su questioni complesse di geopolitica.

Non è un mistero, del resto, che sempre più oggi proprio sui fattori ESG si gioca la reputazione delle organizzazioni, anche in virtù del fatto che i consumatori tendono a fare diverse complesse valutazioni prima di acquistare e si aspettano che le aziende siano trasparenti e accessibili su ogni aspetto delle loro attività.

brand reputation e reputazione delle figure apicali in azienda sono, a propria volta, molto più interconnesse di quanto si potrebbe pensare ed è per questo che le realtà più lungimiranti hanno approntato strategie di employer branding mirate a far sì che ciò che fanno e come stanno in Rete manager – e non solo – siano coerenti con l’immagine aziendale, oltre a rafforzarla.

A ogni top manager uno stile diverso di presenza sui social

Proprio rispetto a cosa i responsabili aziendali fanno sui social e con che risultati, Reputation Manager ha individuato una serie di archetipi diversi.

Prendendo in considerazione soprattutto la capacità di influenza di CEO e manager, c’è per esempio il market ambassador (oggi il 14% dei responsabili aziendali italiani ricade in questa categoria) che si distingue per il forte carisma esercitato non solo sulla propria azienda, ma anche sull’intero settore di riferimento. Il country ambassador (a cui appartiene solo il 2% dei responsabili aziendali del campione) estende la sua influenza fino a poter dire di rappresentare il Paese nel mondo. Al vertice della piramide c’è il world leader (figura residuale, a cui appartiene appena l’1% del campione) che rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per la società nel suo complesso.

manager sui social che stile di comunicazione

Tenendo conto di quanto sono attivi e delle attività in cui sono coinvolti i top manager sui social, invece, la società distingue tra: interactive (a cui appartiene l’11% del campione) costantemente impegnati nella produzione e condivisione di contenuti originali e capaci per questo di generare interazioni consistenti e consistenti aumenti nel numero di follower ; editor (10%) che producono contenuti originali ma in quantità minore; sharer (16%), impegnati perlopiù nella condivisione di contenuti altrui; reactive (16%) che sui social si limitano a mettere like o commentare post di colleghi o brand.

L’importanza di una pagina Wikipedia dedicata ai responsabili aziendali

Per andare più nel dettaglio dei risultati e delle classifiche di Social Top Manager 2022, oggi un responsabile aziendale su due è su Wikipedia con una pagina personale.

L’enciclopedia libera, nonostante abbia meccanismi e regole piuttosto specifici e che impediscono per esempio a chi abbia interessi personali di intervenire a modificare i wiki per evitare conflitti d’interesse, non è un canale da trascurare se si vuole costruire una più solida presenza digitale considerato che è spesso «il primo punto di atterraggio», come definito da Reputation Manager, per chi cerca in Rete informazioni su un determinato soggetto.

top manager italiani su wikipedia

Le pagine Wikipedia dedicate ai top manager italiani hanno tutte delle caratteristiche in comune come una sezione dedicata alla biografia personale e alla carriera, una foto raffigurante il professionista (nel 77% dei casi) e riferimenti a premi e onorificenze da lui ottenute (nel 64% dei casi) ma anche alla vita privata (32%) e altri incarichi (31%). Poco meno di uno top manager su quattro ha una sezione che menziona controversie o procedimenti giudiziari passati e/o in corso, mentre solo il 17% di loro può vantare la sezione “pubblicazioni”.

Social Top Manager 2022: la classifica su LinkedIn

Naturalmente è su LinkedIn, il social professionale di casa Microsoft, che CEO e responsabili aziendali concentrano il grosso della loro presenza digitale. Qui parlano, oltre che dei piani e delle iniziative di corporate social responsibility in senso ampio delle loro aziende, anche delle performance e dei buoni risultati ottenuti o commentano l’attualità e i fatti di cronaca, specie se più strettamente legati al proprio mercato di riferimento.

La classifica dei top manager italiani più seguiti su LinkedIn vede sul podio

  • al primo posto l’amministratore delegato di Lamborghini, Stephan Winkelmann, con 113mila follower (a gennaio 2022) e con contenuto più coinvolgente il post con cui festeggia il premio ricevuto di “Top Employers Italia 2022”;
  • al secondo posto l’AD di Renault Luca de Meo, con 76mila follower, che a inizio anno ha ringraziato in un post i dipendenti per i risultati raggiunti dal gruppo e successivamente, dando notizia della firma dei Women Empowerment Principles delle Nazioni Unite, ha ricordato come Renault sia la casa automobilistica con la più alta percentuale di occupazione femminile;
  • al terzo posto Marco Alverà, ex CEO di Snam, con 65mila follower e un piano editoriale dedicato su LinkedIn a temi come quelli della transizione ecologia, dell’energia pulita, dell’obiettivo emissioni zero.

social top manager 2022 linkedin

CEO e responsabili aziendali più seguiti su Twitter e Instagram

I responsabili aziendali italiani frequentano però, assiduamente, anche piattaforme più generaliste e con il Social Top Manager 2022 Reputation Manager non ha mancato di analizzare neanche questo aspetto.

Su Twitter è il presidente del Napoli Calcio, Aurelio De Laurentiis, il vertice aziendale più seguito e in grado di generare engagement con i suoi 684mila follower e in media 2mila reazioni generate a ogni cinguettio. Sono tweet che danno aggiornamenti sulla squadra certamente, ma che non di rado il presidente ha usato anche per commentare la cronaca, dando un ultimo saluto all’attrice Monica Vitti, per esempio, o augurando buon lavoro al Presidente del Consiglio Mario Draghi e al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Al secondo posto Andrea Agnelli, il presidente della Juventus, conta di 163mila follower nonostante l’ultimo aggiornamento risalga a giugno 2021. Lapo Elkann, con 135mila follower, è il terzo top manager italiano più seguito su Twitter ma allo stesso tempo quello che più ha visto in questo frangente temporale crescere le dimensioni della propria community (+18% rispetto all’ultima rilevazione) e l’engagement dei propri post (in media 500 reazioni a contenuto). Sono post che spaziano dalla politica, con ancora l’apprezzamento rivolto al capo di Stato Sergio Mattarella, allo sport, con il benvenuto al neo acquisto della Juventus Dusan Vlahovic, ai temi sociali, con un racconto delle iniziative per i senzatetto in cui il brand è impegnato.

top manager italiani su twitter

Con poca sorpresa e qualche eccezione, tra i responsabili aziendali che fanno registrare performance migliori su Instagram vi sono quelli del settore moda. Elisabetta Franchi era, a gennaio 2022, la top manager più seguita su Instagram con 2.7 milioni di follower e un tasso di engagement pari a oltre 9mila apprezzamenti in media per post, soprattutto per i post che raccontavano l’impegno del brand a salvaguardia degli animali.

Brunello Cucinelli, con i suoi oltre 348mila seguaci e con ogni post capace di generare in media 12mila interazioni, è al terzo posto della classifica dei Social Top Manager 2022 su Instagram.

Al secondo posto compare, invece, il mondo dello sport grazie al presidente dell’Inter, Steven Zhang, che ha oltre mezzo milione di seguaci e che dopo un periodo di pausa è tornato sui social a parlare della squadra sia per i buoni risultati ottenuti, come la vittoria della Supercoppa italiana, e sia per accordi commerciali stabiliti come quello stipulato con Moncler.

social top manager 2022 instagram

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

© Inside Marketing 2013 - 2022 è un marchio registrato ® P.iva 09229251211
loading
MOSTRA ALTRI