ComunicazioneSocial Tv: un nuovo modo di guardare la televisione.

Social Tv: un nuovo modo di guardare la televisione.

Social Tv, fra smartphone e telecomando: quali sono le trasmissioni televisive più commentate su Facebook e Twitter?

Social Tv: un nuovo modo di guardare la televisione.

Social TV (o Social Television) è la convergenza di Social Media e Televisione. Più precisamente s’intende per Social TV l’attività di interagire attraverso i Social Network – ad esempio pubblicando commenti, opinioni o voti – con i prodotti fruibili attraverso la Televisione come trasmissioni d’intrattenimento, talkshow, film o telefilm. L’interazione è bidirezionale (dai Social alla TV e viceversa) e può avvenire direttamente attraverso il televisore (definizione forte di Social TV) oppure attraverso altri device (definizione debole di Social TV), in contemporanea con la visione televisiva oppure no.

Una ricerca congiunta Nielsen-Yahoo ha misurato che l’86% dei possessori di smartphone continua ad utilizzare il proprio cellulare durante la visione dei programmi televisivi.

Promosse a pieni voti le produzioni targate Maria de Filippi per la social tv. È quanto emerge dal rapporto elaborato da Blogmeter per la stagione televisiva 2013/14. A guidare la testa della classifica della tv chiacchierata, twittata e commentata con ben tre programmi: Amici, Uomini e Donne e C’è Posta per te. Se si considerano le discussioni nate intorno al tema “Amici” generato dai telespettatori durante l’intera stagione di messa in onda – dal 23 novembre 2013 al 30 maggio 2014 -, il talent della de Filippi viene incoronato vincitore, totalizzando più di 2 milioni e 300 mila messaggi, forte del fatto di avere una programmazione molto diversificata e ampia caratterizzata da un daytime, il pomeridiano in diretta il sabato e il live show della fase serale del programma.

Nel report di Blogmeter relativo alla stagione 2013/2014 spiccano anche trasmissioni come MTV EMA2013, X Factor e il Festival di Sanremo. Tra i talk show c’è Servizio Pubblico, mentre tra le serie si impone la fiction italiana Braccialetti Rossi.

Circa 230 programmi, 6mila episodi e più di 32 milioni di messaggi provenienti da Twitter e Facebook: questi i dati alla base del report stilato da Blogmeter e dedicato alla Social TV italiana nella stagione 2013/2014. Più di 400 pagine dedicate alle classifiche generali, mensili e per genere televisivo realizzate grazie allo strumento Social TVMeter.

Il dato è evidente: i social sono uno strumento che rilancia la televisione. Chi profetizza la fine del ‘piccolo schermo’ con Internet, deve probabilmente rivedere il proprio giudizio. Dopo anni di declino, il consumo di televisione torna a crescere, grazie anche alla possibilità di interagire con altri telespettatori, principalmente via Twitter, come se fossimo seduti su un lunghissimo divano virtuale. Quello della social tv resta un settore da tenere d’occhio, comunque, anche per sviluppare competenze lavorative: secondo Salvatore Ippolito, infatti, presto ogni emittente e ogni trasmissione adatta dovrà “dotarsi di un team misto di marketing, esperti di social media e grafici che segua in tempo reale gli show e posti sui social contenuti agganciati a quelli del programma”.


A firma di: Paola Imperatore Contributor
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Corsi Formazione

Tutti i corsi
Le vostre Opinioni