Venerdì 18 Ottobre 2019
MacroambienteSport influencer sui social media: alcuni numeri

Sport influencer sui social media: alcuni numeri

Numeri da record sui social media per gli sport influencer italiani nell'ambito degli sport invernali, del calcio e non solo.


Angela Rita Laganà
A cura di: Angela Rita Laganà Segreteria Redazione
Sport influencer sui social media: alcuni numeri

Nel corso dell’ultimo decennio il rapporto fra sportivi e social media si è evoluto in modo tale da trasformare la figura del tifoso in fan e quella dell’atleta in sport influencer . Mentre il primo continua a sostenere la squadra aggiungendo un nuovo canale per testimoniare il suo legame al brand società, il secondo è un ruolo riservato a pochi poiché richiede determinate caratteristiche e fa leva sulla capacità di quest’ultimo di veicolare messaggi con credibilità e onestà. Lo sport influencer ha un ruolo chiave all’interno dell’industria sportiva in termini di business e, inoltre, può diventare modello di comportamento per diverse tipologie di pubblico. Indipendentemente dallo sport praticato è l’atleta stesso a diventare un medium capace di generare engagement : lo fa per sé, per gli sponsor e per la società che rappresenta. Questo discorso generale vale ovviamente anche per gli sport influencer italiani.

In occasione della vittoria di Milano-Cortina per le Olimpiadi Invernali 2026 e parallelamente a un crescente interesse degli italiani nei confronti degli sport invernali, Blogmeter ha redatto una classifica che individua i dieci atleti italiani di sport invernali che più coinvolgono i propri fan sui social e il risultato è un podio tutto rosa che genera grandi numeri per sportivi e sponsor.

Al primo posto si colloca la campionessa mondiale di biathlon Dorothea Wierer che registra quasi un milione di interazioni. Sui profili Instagram e Facebook lascia poco spazio alla sua vita personale e fra la foto di una gara e la foto di un allenamento è possibile trovare post dedicati alle sue recenti vittorie in cui vengono menzionati sponsor che l’hanno resa possibile, tra cui Rossignol e Audi.

Dall’analisi del suo profilo Instagram risulta un importante aumento del numero di follower nei mesi di marzo e aprile, assestatosi poi nel periodo estivo, fino a raggiungere a settembre 2019 quota 385mila. L’engagement rate registrato da Ninjalitics è del 9.10% ed è il valore ottenuto dalla media dei like e dei commenti degli ultimi 12 post rapportato al numero totale di follower.

L'Analisi dei follower del profilo di Dorothea Wierer su Instagram - Fonte: Ninjalitics

L’analisi dei follower del profilo di Dorothea Wierer su Instagram. Fonte: Ninjalitics

Medaglia d’argento tra gli sport influencer italiani per Sofia Goggia, che con la sua presenza online genera oltre 390mila interazioni e rende i suoi tifosi partecipi di momenti di vita privata e di vita sportiva. La sua rilevanza sportiva le ha permesso di diventare ambassador di Cortina 2021 e come definita dallo stesso presidente della fondazione, Alessandro Benetton, «Sofia non è solo una grande campionessa e un volto notissimo dello sci tricolore ma soprattutto una grandissima influencer, un personaggio della rete capace di coinvolgere le persone».

Le performance social delle due atlete sono state oggetto di una ricerca realizzata da Nielsen Sport all’interno della quale le posizioni si ribaltano e Sofia Goggia risulta essere l’influencer giusta per mole di conversazioni generate online, ampiezza della fanbase e tasso di engagement. Come si legge nel report, «l’analisi di profilazione effettuata sull’audience di Sofia Goggia evidenzia come la sciatrice sia la testimonial ideale per un brand che abbia un target tendenzialmente di sesso maschile (65%), di età compresa fra i 18 e i 25 anni. L’audience online di Sofia Goggia ha evidenziato anche affinità per interessi diversi da quello esclusivamente sportivo, come i viaggi e l’arte».

Sul terzo gradino del podio si colloca Carolina Kostner. I suoi profili contano oltre 284mila interazioni e un totale di 471mila tra fan e follower. Anche nei momenti bui della sua carriera (basti pensare alla squalifica per il coinvolgimento nella vicenda Schwazer, ndr) i suoi fan non l’hanno abbandonata e una volta tornata sulla scena si è saputa riconquistare i suoi spazi con l’eleganza e la leggiadria che la contraddistinguono.

Ampliando la ricerca degli sport influencer italiani ad altri ambiti sportivi, uno studio di Found! Story Engagement Factory, realizzato per i Macchianera Internet Awards 2018, vede Valentino Rossi registrare numeri da record: 13.3 milioni di interazioni su Facebook, 5.5 su Twitter e quasi altrettante su Instagram. Al raggiungimento di 7 milioni di follower su quest’ultima piattaforma, il campione della Yamaha ha deciso di ringraziare tutti i suoi fan con una carrellata di scatti del weekend di Le Mans e la didascalia “7MLN! Grazie mille a tutti per il supporto speciale!”.

Seguono Mario Balotelli, che conquista Facebook con oltre 10 milioni di fan, e Gigi Buffon, che raggiunge 14.6 milioni di follower tra Instagram e Facebook.

Una precisazione va fatta però sulla figura di Mario Balotelli sui social, una figura abbastanza controversa dato che le sue “bravate” scatenano le ire dei tifosi e delle società di cui fa parte, ma allo stesso tempo generano traffico poiché il giocatore fa comunque parlare di sé.
Si potrebbe aprire, allora, una discussione sulla qualità del traffico generato, e considerare alcune dichiarazioni del vicepresidente delle Comunicazioni Nike Direct, Retail and Digital, Charlie Brooks, che hanno messo in luce un nuovo criterio di scelta per l’identificazione dei giocatori adatti «dal punto di vista del gioco, della personalità e della prospettiva dei social media» a una certa campagna. Come precisa meglio Charlie Brook, in tal modo «possiamo creare contenuti su misura per ogni atleta e discutere quando, dove e come, noi – o loro – potremmo pubblicare questi contenuti delle nostre campagne. Abbiamo anche relazioni con giocatori di altri brand: questo approccio ci consente di sfruttare tali partnership creando al tempo stesso valore reciproco per le nostre comunità di marchi e le comunità dei nostri atleti». Un nuovo criterio di scelta, dunque, che mette in primo luogo la portata del giocatore in termini di gradimento del pubblico, di engagement generato e indipendente dal brand società cui appartiene.

Comunque, non solo nel calcio ma anche in altri ambiti sportivi risaltano degli sport influencer italiani, come ad esempio nel mondo del ciclismo con Vincenzo Nibali, della pallavolo con Ivan Zaytsev, del tennis con la coppia Pennetta-Fognini e del golf con Francesco Molinari.
Oltreoceano, Danilo Gallinari è, inoltre, un orgoglio tutto italiano con 1.5 milioni di follower sui principali social network che vengono resi partecipi della sua vita professionale ma soprattutto del suo impegno nella diffusione di campagne di sensibilizzazione contro violenza e bullismo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Iscriviti alla newsletter! Ricevi gli aggiornamenti settimanali delle notizie più importanti tra cui: articoli, video, eventi, corsi di formazione e recensione libri
Potrai anche usufruire di offerte esclusive per libri, eventi e corsi.

Iscriviti

Altre notizie

© Inside Marketing 2013 - 2019 è un marchio registrato ® P.iva 07142251219
×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

loading
MOSTRA ALTRI