CampagneRealizzare l’impossibile con l’aiuto di Toyota: gli spot per le Olimpiadi di Pechino 2022

Realizzare l'impossibile con l'aiuto di Toyota: gli spot per le Olimpiadi di Pechino 2022

Spot toyota per olimpiadi 2022

Storie di coraggio e determinazione vengono proposte negli spot Toyota per le Olimpiadi 2022: questi invitano a superare l'impossibile, sottolineando il ruolo del brand nell'aiutare le persone a raggiungere gli obiettivi.

Le Olimpiadi invernali di Pechino 2022 sono iniziate il 4 febbraio 2022 e l’Italia ha già conquistato diverse medaglie nelle varie discipline. Per promuovere questo evento globale, Toyota, primo partner ufficiale per la mobilità mondiale del Comitato Olimpico Internazionale e del Comitato Paralimpico Internazionale, ha deciso di lanciare contenuti che hanno come protagonisti diversi atleti italiani e di tutto il mondo: rendendo noti le loro storie e il loro esempio di coraggio e determinazione, gli spot Toyota per le Olimpiadi 2022 riprendono il messaggio della campagna globale Start your Impossible[1], lanciata nel 2017, per sottolineare l’impegno del brand nel rendere la mobilità possibile per tutti, anche per le persone affette da differenti forme di disabilità.

Gli spot Toyota per Olimpiadi 2022 invitano a superare l’impossibile, insieme

«Corri più forte che puoi fino a superare l’impossibile​» si legge nella descrizione di un video pubblicato agli inizi di febbraio sul canale Instagram di Toyota Italia, in vista del grande evento. Il video, il cui titolo è “Outstretched“, si concentra sull’importanza dell’unione per raggiungere gli obiettivi e superare le sfide: in questo spot Toyota Olimpiadi 2022 vengono infatti presentate diverse scene di atleti olimpici e paralimpici alle prese con sport invernali e con delle performance straordinarie, prima mostrate singolarmente e poi contemporaneamente, mentre la voce narrante sottolinea che «centinaia di atleti del Toyota Team da tutto il mondo ci ricordano che quando uniamo le forze i limiti scompaiono».

Lo spot si conclude con un frame in cui sono mostrate foto scattate ai vari atleti mentre si allenano individualmente: catturando dei momenti in cui ciascuno di loro tiene le braccia tese (da questo deriva il titolo “Outstretched“), le varie foto vengono messe l’una accanto all’altra, come se gli atleti si tenessero tutti per mano, simboleggiando l’unione.

 

View this post on Instagram

 

target =”_blank” rel=”noopener”>A post shared by toyota_italia (@toyota_italia)

Sul sito Toyota Times, dove vengono pubblicati contenuti riguardo alle iniziative e ai cambiamenti aziendali, insieme ad altre tipologie di notizie, il brand ha dedicato una sezione all’evento e in particolare al “global team” di Toyota, cioè agli atleti olimpici e paralimpici, provenienti da differenti paesi, che partecipano alla competizione[2]. In questa sezione è possibile trovare foto e informazioni dettagliate e aggiornate sui singoli atleti e sulle medaglie vinte nel corso delle Olimpiadi invernali di Pecchino 2022.

Spot Toyota per olimpiadi invernali 2022

Fonte: Toyota Times

In occasione del grande evento il brand ha deciso di sfruttare anche contenuti video per ispirare gli utenti, lanciando spot differenti ma con alla base un messaggio comune collegato all’idea di «rendere possibile l’impossibile», come si legge sul sito di Toyota Italia[3].

La bellezza del movimento secondo la visione di Toyota

In uno degli spot Toyota per Olimpiadi 2022, dal titolo “Beautiful movement“, vengono presentate alcune scene in cui tutti i testimonial sono immobili, come se il video fosse stato messo in pausa. Ciascuno di loro rimane fermo mentre sta svolgendo un’attività: un gruppo di persone pattina sul ghiaccio, un altro assiste a una partita di hockey su ghiaccio all’interno di un bar e una coppia di giovani sposi esce da una chiesa mentre gli invitati festeggiano.

Il movimento riprende attraverso l’introduzione di una scena in cui è coinvolta la ballerina Pollyanna Hope che, nonostante la protesi alla gamba, si allena duramente insieme alle colleghe: la voce narrante ricorda così che «il movimento appartiene a tutte le persone» e spesso ci si dimentica di quanto sia bello.

In alcune delle scene proposte, comunque, è possibile intravedere il logo o un prodotto realizzato da Toyota, associando così la marca a questa visione e ricordando l’impegno del brand nell’aiutare «le persone di tutto il mondo a realizzare i propri sogni grazie alle tecnologie di mobilità», come si legge sul sito aziendale.

Start Your Impossible | Beautiful Movement | Toyota

Start Your Impossible | Beautiful Movement | Toyota

Il riferimento alla campagna globale già menzionata in precedenza è quindi evidente. Come è possibile udire guardando il video, «indipendentemente da chi sei o da dove provieni, noi possiamo aiutarti ad arrivare dove vuoi»: un modo per mettere al centro dell’attenzione i vari prodotti per la mobilità creati da Toyota[4] (come automobili, autobus, robot per la mobilità virtuale e altre innovazioni pensate per facilitare gli spostamenti).

Un messaggio simile era stato diffuso anche lo scorso anno, in occasione delle Olimpiadi di Tokyo 2020 (rinviate al 2021 a causa della pandemia), quando Toyota ha lanciato il video “Breaking Point, attraverso cui si racconta la storia di Ryley Batt, giocatore di rugby australiano in carrozzina, e che spiega come l’azienda ha lavorato a soluzioni di equipaggiamento più sicure ed efficienti, in modo da evitare incidenti durante le competizioni.

Storie che ispirano coraggio e invitano a realizzare l’impossibile negli spot di Toyota per le Olimpiadi 2022

Il ricorso allo storytelling sembra essere una tecnica particolarmente apprezzata (e utilizzata) dal brand. In effetti, sul sito di Toyota Italia è possibile guardare ulteriori spot con «storie da tutto il mondo che ti ispireranno a realizzare l’impossibile»[5].

All’interno di “Doors“, pubblicato il 31 gennaio 2022 sul canale YouTube di Toyota Global, sono stati scelti come protagonisti lo snowboarder belga Sebbe De Buck, lo skeletonista danese Rasmus Vestergaard Johansen, la skeletonista austriaca Janine Flock e la pattinatrice artistica giapponese Rika Kihira. I quattro testimonial sembrano lanciare un invito diretto agli spettatori, incoraggiandoli ad avere coraggio e a «aprire la porta a infinite possibilità», come si legge nella descrizione del video.

Start Your Impossible | Doors | Toyota

Start Your Impossible | Doors | Toyota

Quest’ultimo inizia all’interno di una camera da letto con la camera da presa che riprende una porta e una voce invita ad aprirla. Una volta aperta, lo spettatore viene catapultato in uno scenario totalmente diverso mentre la camera da presa insegue Sebbe De Buck che percorre una discesa a tutta velocità con il suo snowboard, fino a volare in aria, atterrando con maestria davanti a un veicolo Toyota all’interno del quale c’è Rasmus Vestergaard Johansen.

Di nuovo lo scenario cambia radicalmente e dopo che lo sportivo incoraggia gli spettatori ad avere fiducia nelle proprie capacità, «anche quando tutto sembra impossibile», questi vengono trasportati in un altro luogo, dove Janine Flock invita ad andare avanti, correndo insieme ad altri atleti verso un’enorme montagna piena di neve. Un’ultima porta si apre per presentare Rika Kihira che conclude lo spot con la frase «tutto inizia con te».

In aggiunta a questo spot il brand ha creato delle pagine dedicate ad alcuni di questi sportivi, come per esempio Sebbe De Buck e Rasmus Vestergaard Johansen[6]: al loro interno è possibile trovare non solo dati relativi alla performance degli atleti nelle varie competizioni ma video complementari come “Impossible stories“, in cui i vari protagonisti raccontano in prima persona la propria storia e cosa rappresenta per loro la campagna “Start Your Impossible“.

Rasmus Vestergaard – Meet the Athletes|ToyotaTimes

Rasmus Vestergaard -  Meet the Athletes|ToyotaTimes

Restando sempre sul tema dello storytelling, il brand ha lanciato anche uno spot ispirato alla storia dei fratelli McKeever, atleti canadesi che fanno parte del team globale di Toyota: a 19 anni Brian McKeever, appassionato di sci di fondo, ha scoperto di essere affetto da una malattia degenerativa che colpisce la vista. Dopo essere diventato ipovedente, lui e suo fratello Robin hanno iniziato a inseguire il «sogno di vincere una medaglia d’oro insieme». Robin è così diventato il suo atleta guida e al momento i due fondisti hanno vinto dieci medaglie paralimpiche.

Toyota ha dedicato un articolo a questo percorso, raccontato anche in un video di un minuto in cui due attori interpretano il due fratelli[7], illustrando i momenti chiave della loro strada verso il successo nel mondo dello sport: dalla passione per lo sci di fondo, nata durante l’infanzia, alla successiva scoperta della malattia di Brian, fino alla vittoria conquistata insieme.

Start Your Impossible | Brothers | Toyota

Start Your Impossible | Brothers | Toyota

Un altro spot, “Ice Match“, è stato pubblicato il 31 gennaio 2022. Questo mostra una partita di hockey su ghiaccio molto speciale: sfruttando degli effetti speciali Toyota ha creato un video che mette insieme differenti sport invernali, olimpici e paralimpici. A quella che sembra una comune partita di hockey su ghiaccio si aggiungono le performance di una pattinatrice e di uno snowboarder che gareggiano in due squadre composte da atleti olimpici e paralimpici: un modo creativo e metaforico per mostrare il sostegno di Toyota agli atleti di differenti sport che parteciperanno alla competizione.

Non a caso il video, come tutti gli altri citati, si chiude con il logo di Toyota insieme a quello delle Olimpiadi invernali di Pechino 2022 e, infine, con il rimando al titolo della campagna “Start your impossible“.

Start Your Impossible | Ice Match | Toyota

Start Your Impossible | Ice Match | Toyota

Toyota celebra l’impegno degli atleti olimpici e paralimpici italiani

Per il lancio della campagna in Italia il brand ha sfruttato il proprio sito per presentare i vari atleti italiani del team Toyota che parteciperanno alle Olimpiadi di Pechino 2022. È possibile infatti trovare brevi riassunti sul percorso sportivo e personale dei vari atleti come la schermitrice e campionessa paralimpica Bebe Vio e la ginnasta e campionessa del mondo nel 2006 Vanessa Ferrari (già al centro di altri spot realizzati in passato per la campagna Toyota The Unbreakable“). Altri sportivi raccontati dal brand sono l’atleta italiana di wheelchair motocross Ilaria Naef, lo skateboarder Ivan Federico e la pattinatrice di short track Arianna Fontana, oltre a tanti altri.

Quest’ultima ha conquistato l’oro nei 500 metri di short track femminile alle Olimpiadi di Pechino 2022, regalando il primo oro all’Italia in questa competizione. Per questa ragione l’azienda ha deciso di sfruttare il canale Instagram di Toyota Italia per celebrare il traguardo raggiunto con post e Stories dedicate ad Arianna Fontana, invitando gli utenti a interagire.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by toyota_italia (@toyota_italia)

Come riportato sul sito di Toyota Italia, «affrontare una sfida impossibile non è mai facile, ma questi atleti ci dimostrano che quando siamo liberi di muoverci, tutto diventa possibile». Ecco cosa hanno in comune i vari testimonial scelti in vista delle Olimpiadi: ciascuno usa «il potere del movimento per realizzare l’impossibile», una scelta personale che viene trasformata in un messaggio di incoraggiamento che il brand lancia a tutti.

Lavorando per aiutare questi sportivi (e tutti i consumatori) a raggiungere i loro obiettivi, Toyota porta avanti la propria mission , ponendosi «al servizio della società nel suo complesso» per «produrre felicità per tutti»[8].

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

loading
MOSTRA ALTRI