ComunicazioneL’importanza del diritto di voto al centro dei nuovi sticker Instagram per le elezioni politiche del 25 settembre 2022

L'importanza del diritto di voto al centro dei nuovi sticker Instagram per le elezioni politiche del 25 settembre 2022

Sticker Instagram per le elezioni italiane 2022

Il lancio degli sticker Instagram per le elezioni politiche del 25 settembre 2022 conferma la lotta di Meta contro la disinformazione, sensibilizzando al contempo l'opinione pubblica.

In occasione delle politiche del 25 settembre 2022 Meta ha lanciato su una delle piattaforme nuovi adesivi: gli sticker Instagram per le elezioni italiane 2022 mirano a sensibilizzare gli utenti del social circa l’importanza del diritto di voto (e naturalmente di esprimere la propria opinione esercitando tale diritto). Questa iniziativa si pone in continuità con diverse altre attività intraprese da Meta al fine di garantire, come si apprende da una nota stampa diffusa dalla compagnia, «l’integrità delle elezioni politiche» e più in generale prevenire fenomeni di disinformazione.

Gli sticker Instagram per le elezioni italiane 2022

Tre sono gli adesivi che gli utenti possono utilizzare nelle proprie Storie dal 20 settembre 2022 e per un’intera settimana, arricchendo così i contenuti da pubblicare sulla piattaforma. Nello specifico, gli sticker, concepiti dall’illustratrice Olimpia Zagnoli, presentano agli utenti colori vividi e un elemento ricorrente, ossia la frase “io voto”, volta a ricordare ai cittadini italiani l’impegno civico.

Sticker Instagram per le elezioni italiane 2022

Uno dei tre sticker realizzati da Olimpia Zagnoli per le elezioni italiane del 25 settembre 2022.

Gli sticker Instagram per le elezioni italiane 2022, inoltre, non semplicemente puntano a sensibilizzare gli utenti ai doveri e diritti politici, ma rappresentano anche il desiderio di Instagram (e di Meta) di fornire agli utenti informazioni precise e attendibili. È possibile, infatti, cliccare sui nuovi sticker – una volta condivisi nelle Storie – per essere reindirizzati a una fonte ufficiale e attendibile, in particolare al sito del Ministero dell’interno, dove poter consultare l’apposita sezione FAQ sulle politiche del 25 settembre 2022[1]. Iniziativa simile, peraltro, a quella di Twitter, che permette di essere reindirizzati al sito del Ministero dell’interno qualora si cerchino notizie sulle elezioni, ma anche a quella di altre piattaforme come TikTok dove è nato il Centro Elezioni.

Le attività e le iniziative di Meta per le politiche del 2022 (e non solo)

Come anticipato, il lancio dei nuovi sticker intende sensibilizzare i cittadini circa l’importanza di un diritto e dovere civico, ma si collega anche a una tematica di più ampio spettro, ossia la volontà di Meta di combattere la disinformazione e di aiutare i propri utenti e gli elettori italiani in questo caso specifico ad avere accesso a informazioni provenienti fonti affidabili e verificate.

Dal comunicato stampa diffuso dalla compagnia di casa Zuckerberg è possibile apprendere le diverse iniziative portate avanti sia in passato, sia in occasione delle prossime elezioni italiane. Tra queste figurano

  • la diffusione su Facebook di promemoria relativi alle elezioni italiane tramite i quali poter accedere direttamente al sito web del Ministero dell’interno;
  • la collaborazione con fact-checker indipendenti per accertarsi della veridicità dei contenuti;
  • l’uso dell’intelligenza artificiale per rimuovere i contenuti e i profili fittizi che intendono ostacolare la presenza dei cittadini alle urne invitandoli a non votare;
  • l’attivazione di un centro operativo virtuale, creato nel 2018 per le elezioni di allora, al fine di prevenire e risolvere in modo celere eventuali problematiche legate all’evento;
  • la lotta contro le fake news che circolano su WhatsApp tramite rigide misure volte a impedire che alcuni messaggi possano divenire virali;
  • la possibilità di visionare i finanziatori delle inserzioni su temi politici pubblicati sulle piattaforme Facebook e Instagram.

Non è la prima volta che Meta (prima Facebook) fornisce agli utenti strumenti, che talvolta possono apparire come semplici accessori – per esempio gli sticker – per esprimere la propria creatività, ma che si rivelano in realtà utili per tematiche e problematiche attuali e che riguardano la collettività. È il caso degli sticker sul lockdown lanciati su WhatsApp nel 2020, che invitavano i cittadini a prendersi cura della propria salute riducendo la possibilità di contagio da COVID-19 “restando a casa”, ma anche dei più recenti adesivi Instagram dedicati al Pi Day, volti a omaggiare le donne che studiano e lavorano nell’ambito delle discipline STEM.

Altre notizie su:

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

loading
MOSTRA ALTRI