Giovedi 16 Agosto 2018
Risorse e guideSui social immagine e dimensioni contano

Sui social immagine e dimensioni contano

Quali sono le dimensioni adatte per le immagini sui social? Eccole in un'infografica di On Blast Blog, insieme ad alcuni trucchi e consigli.


Angela Rita Laganà

A cura di: Angela Rita Laganà Autore Inside Marketing

Sui social immagine e dimensioni contano

La fruizione dei contenuti social da dispositivi mobile ha rivoluzionato il modo di comunicare dei social stessi. Una comunicazione sempre più basata sul visual, sul necessario dono della sintesi e sull’uso persuasivo della scrittura fa sì che la vita professionale di un social team si caratterizzi di semplici regole e accorgimenti che semplificano il lavoro, fanno trasparire una conoscenza dello strumento e soprattutto generano conversioni. Alcuni di questi accorgimenti sono stati individuati da Matt Banner che li ha raccolti in un’infografica di grande utilità pubblicata su On Blast Blog.

LE DIMENSIONI DELLE IMMAGINI DA CONDIVIDERE

A seconda del social e della tipologia di post, ogni immagine ha dimensioni e struttura diverse. Il lavoro del grafico del team non sarà, dunque, quello di creare un’immagine con ratio 16:9 adatta a tutte le cover, ma si servirà di alcuni valori minimi e massimi per far sì che il concept (e il suo lavoro, ndr) venga valorizzato ovunque.

Facebook 

Le dimensioni della cover di una Fan Page sono di 851 x 315, mantenendo però un’area di sicurezza di 563 x 315 per la visualizzazione da mobile. Questo significa che se si decide di scrivere del testo all’interno di questa immagine, è meglio inserirlo al centro, dove non risentirebbe di una eventuale diversa visualizzazione data dal dispositivo.

Restando nelle zone alte della Fan Page, da circa un anno Facebook ha ridimensionato l’immagine profilo nel formato 180 x180, lasciando 667 px di distanza dal lato lungo della cover e 176 px dal lato corto.
Le immagini condivise non dovrebbero pesare più di 100kB e viene consigliato il formato PNG. Proprio per questo motivo è utile aprire una piccola parentesi: Facebook ospita una grande quantità di immagini e il suo algoritmo tende a comprimerle, portando ad una perdita di qualità delle stesse. Il formato JPEG è soggetto ad una compressione di tipo Lossy che danneggia la qualità dell’immagine; il formato PNG, invece, non è soggetto a compressione e quindi, utilizzandolo, si riduce la possibilità di perdere qualità.

Twitter

Twitter non nasce come social “visuale”, ma una serie di accorgimenti ci permette di ottimizzare la nostra presenza sulla piattaforma anche per quel che concerne la condivisione di immagini. Stando ai #Tweettip e alle statistiche di TwitterItalia, i Tweet che contengono foto ricevono in media il 313% di interazioni in più.

La cover della propria pagina dovrebbe misurare 1500 x 500 px, con un margine di modifica attuata automaticamente da Twitter che trasforma il lato corto in 421 pixel reali. In ottica visualizzazione mobile è bene ricordare che il rapporto è 2:1 e che il focus delle immagini è sempre meglio averlo al centro.

Le dimensioni della foto profilo sono 400 x 400 ed essa viene ridimensionata automaticamente. Per condividere un’immagine è sempre meglio farlo utilizzando la funzione nativa senza rimandare a contenuti esterni; la dimensione ideale delle foto dello stream è di 1024 x 512 e le immagini più piccole vengono ridotte e visualizzate con uno spazio bianco sulla destra.

Pinterest

Per quanto riguarda il social dei Pin e delle bacheche, l’immagine gioca un ruolo chiave. Pinterest preferisce le immagini che si sviluppano in verticale (non a caso si può considerare il social delle infografiche, ndr) ed infatti fra le due principali dimensioni è quella cui prestare maggiormente attenzione. Il lato orizzontale deve misurare 236 pixel, mentre il verticale viene automaticamente ridimensionato. È buona norma, comunque, non eccedere nella lunghezza del contenuto per evitare di annoiare l’utente che non va al di là di qualche scroll. L’immagine profilo della piattaforma è quadrata e le sue dimensioni sono di 165 x 165 pixel. La creazione delle bacheche è uno degli aspetti più importanti su Pinterest e la loro immagine di copertina è di 222 x 150 pixel. Per evitare di affollare lo stream degli utenti che ci seguono è sempre meglio evitare upload multipli di grandi dimensioni.

YouTube 

Quando si parla di dimensioni su YouTube è necessario tener conto del fatto che l’immagine di copertina del canale cambia a seconda del dispositivo. L’unica costante è l’area di visualizzazione garantita per tutti i dispositivi che è di 1546 x 423 pixel. Il logo del canale deve essere, invece, 100 x 100, con una proporzione 1:1.

Per quanto riguarda le dimensioni del video da caricare sulla piattaforma, YouTube utilizza player con proporzioni 16:9. I video che non mantengono queste proporzioni verranno caricati ugualmente ma presenteranno delle bande nere laterali in alto e in basso.

Instagram

Da quando Instagram ha fatto la sua prima apparizione ci sono state numerose modifiche sostanziali sia nelle dimensioni delle immagini da inserire che nella sua stessa grafica. Qualche mese, infatti, l’addio allo storico logo, sostituito da un design flat che è possibile trovare anche nel layout. Ascoltando le richieste degli utenti, il social delle immagini ha, negli anni, rinunciato al formato quadrato e cambiato i filtri, permettendo di applicarli sia alle foto che ai video. Attualmente le dimensioni delle foto profilo sono di 110 x 110 pixel, mentre le miniature appaiono sul profilo con dimensioni 292 x 292 pixel. La scelta migliore da fare per non perdere la qualità delle immagini è inserirle con una larghezza minima di 1080 pixel.

ORARI E GIORNI IN CUI PUBBLICARE I PROPRI CONTENUTI

Quella degli orari di pubblicazione è una questione parecchio discussa. Non esiste un orario in cui è categoricamente meglio pubblicare rispetto ad un altro. Esistono statistiche e casi studio al riguardo, ma ogni azienda, ogni presenza social è un caso a sé e soprattutto deve fronteggiare pubblici diversi e esigenze diverse. Il consiglio è quello di studiare bene gli insight delle proprie pagine, effettuando diverse prove e affidandosi al buonsenso. Un calendario editoriale e una solida strategia sicuramente potrebbero aiutare molto, esattamente come l’imparare a dosare le energie e le risorse.

USO DELLE SCORCIATOIE DA TASTIERA

Esistono diversi tipi di scorciatoia per tastiera. La prima differenza che va fatta è legata al sistema operativo utilizzato: le combinazioni valide per iOS non valgono per i sistemi operativi Windows; la seconda è relativa alla lingua in cui si andrà a scrivere e alla tastiera che verrà utilizzata; la terza al carattere speciale che si vuole scrivere o alla funzione che si vuole attivare. L’infografica che seguirà ci mostra gli shortcut per funzione dei principali social.

È necessario, però, soffermarsi prima sulle lettere il cui accento è spesso sostituito dall’apostrofo, errore che può incidere nella reputazione di un’azienda.

À maiuscola con accento grave ALT + 0192 oppure ALT + 224 per la à minuscola con accento grave

Á con accento acuto ALT + 0193 oppure ALT + 225 per la á minuscola con accento acuto

È con accento grave ALT + 0200 oppure ALT +  232per la è minuscola con accento grave

É con accento acuto ALT + 0201 oppure ALT + 233 per la è minuscola con accento acuto

Ì con accento grave ALT + 204 oppure ALT + 236 per la ì minuscola con accento grave

Í con accento acuto ALT + 205 oppure ALT + 237 per la í minuscola con accento acuto

Ò con accento grave ALT + 210 oppure ALT + 242 per la ò minuscola con accento acuto

Ó con accento acuto ALT + 211 oppure ALT + 243  per la ó minuscola con accento acuto

Ù con accento grave ALT + 217 oppure ALT +  249 per la ù minuscola con accento acuto

Ú con accento acuto ALT + 218 oppure ALT + 250 per la ú minuscola con accento acuto

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti
×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.