seminario neuromarketing

Tecnologia cloud per eCommerce: come migliorare le operazioni di business

Il cloud è un ottimo alleato delle aziende: quali sono, allora, i vantaggi dell’adozione della tecnologia cloud per eCommerce?

Tecnologia cloud per eCommerce: come migliorare le operazioni di business

Il cloud computing è un servizio offerto alle aziende come alternativa all’hosting condiviso o al server dedicato, per delocalizzare le risorse presenti sul computer, intese come risorse IT e infrastrutture: consente, insomma, di portare al di fuori dell’azienda il peso della dotazione IT tradizionale. Da ciò si comprende facilmente l’utilità della tecnologia cloud per eCommerce, dove l’esigenza di delocalizzazione delle infrastrutture tecnologiche riveste una notevole importanza ai fini del corretto funzionamento del sito.

CLOUD COMPUTING NELL’ECOMMERCE: QUALI I VANTAGGI PRINCIPALI

Se il sito di un negozio online deve essere ottimizzato sotto diversi punti di vista – si pensi, ad esempio, all’attenzione da rivolgere alla SEO per eCommerce – non si possono ignorare i numerosi vantaggi apportati dalla tecnologia cloud.

Innanzitutto, questo tipo di tecnologia offre la possibilità di ricorrere a CMS (Content Management System) cloud per eCommerce – altrimenti detti eCommerce SaaS (Software-as-a-Service) – con la creazione e la gestione, quindi, di siti di commercio elettronico su spazio web di terzi, cosa che da un lato richiede meno competenze tecniche e dall’altro risponde alla necessità di suddividere i carichi (grazie a specifiche soluzioni per lo storage, strumenti di backup e disaster recovery) per garantire sempre una certa velocità di un sito, utile soprattutto nei casi in cui il catalogo online sia molto vasto o il livello di traffico al sito sia alto.
Nel caso in cui dovesse aumentare ulteriormente il carico di lavoro del sito, poi, il ricorso alla tecnologia cloud per eCommerce fa sì che si possa far fronte in modo elastico alla particolare esigenza, rendendo disponibili più risorse proprio nel momento in cui se ne ha bisogno – ad esempio quando si hanno picchi delle visite e/o degli acquisti nel periodo natalizio o in quello dei saldi –, diminuendole quando cessa la necessità.
Detto in altre parole, i provider cloud usano un modello del tipo pay as you go”.

Altro aspetto da non sottovalutare è come la fiducia acquisita nel tempo dal provider scelto e utilizzato dal commerciante ricada, poi, sulla stessa piattaforma di eCommerce: un’adeguata infrastruttura permette infatti ai clienti di sentirsi maggiormente tutelati durante gli acquisti online e a sentirsi meno minacciati dal pericolo di una possibile violazione della privacy.

La tecnologia cloud per eCommerce è, inoltre, elemento essenziale nelle strategie di espansione globale, sia presenti che future: ricorrendo a data center presenti in zone territoriali più vicine ai clienti si possono rendere i contenuti del sito più facilmente accessibili e veloci. Altre due opportunità offerte da questo tipo di risorsa sono: fornire un miglior servizio di customer care, con la possibilità di comunicare in tempi rapidi (o, addirittura, in tempo reale) con gli acquirenti in tutte le fasi del loro percorso di acquisto (con sistemi di comunicazione cloud, appunto, quali semplicemente le chat); poter creare e consultare in modo semplice, in qualunque momento o luogo e da qualsiasi dispositivo, il proprio database clienti.

Insomma, prendendo in considerazione questa tecnologia non si può non rilevare come caratteristiche di rilievo quelle della scalabilità e dell’elasticità.

TECNOLOGIA CLOUD PER ECOMMERCE: ALCUNE DIFFICOLTÀ E IL CCO

Una volta elencati i vantaggi che possono derivare dall’adozione della tecnologia cloud per eCommerce, non si possono ignorare alcune difficoltà pratiche. Se per un eCommerce sono stati ad esempio già adottati determinati sistemi “tradizionali”, non è semplice far comprendere al direttore informatico (o CIO, Chief Information Officer) le motivazioni per cui sarebbe opportuno passare al cloud computing. Il passaggio al cloud per un’azienda è una vera e propria trasformazione, senza contare che nella maggior parte dei casi le competenze interne non sono sufficienti a controllare questo processo o a svilupparne tutte le potenzialità, prestando attenzione a tutti gli eventuali rischi. Non si tratta, infatti, solo dell’adozione di una serie di nuove tecnologie, quanto di un nuovo modo di pensare la tecnologia stessa e di organizzare il lavoro.

Al fine di facilitare l’adozione del cloud computing nell’eCommerce e non solo – e poiché il mercato digitale del cloud è in continua crescita, anche in Italia, come confermano i dati rilevati dal 2013 –, si sta affermando sempre più una figura professionale specifica, il cosiddetto Chief Cloud Officer (CCO).

cloud-service-italia

Chi occupa questa posizione lavorativa deve innanzitutto selezionare il provider cloud adatto e avente il tipo di soluzioni più adeguate alla particolare azienda per la quale lavora. Per poterlo fare deve comprendere anche quali attività possono andare nel cloud e che tipo di vantaggi e novità questo può apportare all’azienda.
La responsabilità primaria del CCO è, quindi, quella di garantire che l’organizzazione ottenga il massimo dal cloud computing senza compromettere il business, prestando attenzione soprattutto alla fase iniziale di adozione del cloud e/o migrazione verso esso, perché è proprio durante questa fase che c’è bisogno di approfondite valutazioni, di costante manutenzione e di prontezza nella risoluzione dei problemi.

Grande impegno è comunque richiesto anche nella fase successiva: un monitoraggio continuo che permetta di rispondere rapidamente ai cambiamenti del mercato.

Compito del CCO, poi, sarebbe anche quello di progettare e implementare misure rigorose di sicurezza cloud e di governance, oltre che monitorare la legislazione internazionale.


Pina Meriano
A cura di: Pina Meriano Autore Inside Marketing
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti
Le vostre Opinioni
MacroambienteTecnologia cloud per eCommerce: come migliorare le operazioni di business
Iscrizione Newsletter Settimanale

Vuoi essere sempre aggiornato su ciò che avviene nel mondo del marketing e della comunicazione? Iscriviti alla newsletter di Inside Marketing

Acconsento ed ho letto Privacy Policy

Grazie per esserti registrato!

A breve riceverai una mail di conferma per attivare la tua registrazione.

Se non ricevi la mail di conferma, controlla nella cartella "posta indesiderata" ed aggiungi insidemarketing.it ai mittenti attendibili

In caso di problemi puoi contattarci all' indirizzo redazione[at]insidemarketing.it