Telegram cerca developers tra gli utenti

Telegram ha deciso di finanziare, fino al 31 dicembre, sviluppatori che creino per la piattaforma chatbot rapidi come le proprie interfacce.

Telegram cerca developers tra gli utenti

Dopo l’utilizzo sempre più diffuso di chatbot da parte di piattaforme come Facebook e Skype, Telegram, il servizio di messaggistica istantanea che li ha già introdotti da tempo, ora ha intenzione di  rinnovarsi con la partecipazione di chiunque si senta in grado di accettare la sfida lanciata da Pavel Durov, il suo fondatore. In che modo? Stanziando un milione di dollari per il progetto, con l’intenzione di arrivare a finanziare ogni sviluppatore meritevole con una quota che potrà raggiungere fino a 25000 dollari. Un’irripetibile occasione per chiunque voglia cimentarsi nella creazione di bot, con la possibilità di veder premiati la propria creatività e il proprio entusiasmo.

REQUISITI RICHIESTI

  • Rapidità, perché vada di pari passo con tutte le altre interfacce Telegram.
  • Utilità per un certo numero di utenti.
  • Possibilità di comando attraverso messaggi privati o in gruppi, in modo tale che il bot risponda alle inline queries.

Alcune idee proposte dalla piattaforma sono concentrate su IA, nuovi tools utili per creare bots e natural language processing o anche cose totalmente diverse. L’obiettivo principale è quello di stupire, dando libero sfogo alla propria creatività. Non è importante sapere se tale bot sia stato usato precedentemente altrove o creato per altri scopi: ciò che è necessario è che sia compatibile con Telegram e le sue funzioni. Allo stesso modo, gli sviluppatori tirati in ballo possono dimostrare di essere anche alle prime armi, purché il lavoro finale sia corrispondente alle caratteristiche ricercate.

COME PROCEDERE E I TERMINI ULTIMI

Se il bot risponde a queste caratteristiche, bisogna semplicemente inviare un messaggio via Telegram al BotSupport, indicando l’username del bot, seguito dal tag #BotPrize affinché sia più semplice la localizzazione da parte dello staff. La data di scadenza è prevista per il 31 dicembre 2016, un termine molto lungo e, proprio per questo motivo, la piattaforma invita a non dover necessariamente aspettare di arrivare al limite.

Tutte le informazioni necessarie sono reperibili sul sito del servizio di messaggistica.


Francesca Paola Esposito
A cura di: Francesca Paola Esposito Autore Inside Marketing
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

VIDEO: Loading...

Le vostre Opinioni
OpportunityTelegram cerca developers tra gli utenti
Iscrizione Newsletter Settimanale

Vuoi essere sempre aggiornato su ciò che avviene nel mondo del marketing e della comunicazione? Iscriviti alla newsletter di Inside Marketing

Acconsento ed ho letto Privacy Policy

Grazie per esserti registrato!

A breve riceverai una mail di conferma per attivare la tua registrazione.

Se non ricevi la mail di conferma, controlla nella cartella "posta indesiderata" ed aggiungi insidemarketing.it ai mittenti attendibili

In caso di problemi puoi contattarci all' indirizzo redazione[at]insidemarketing.it