Lunedi 15 Ottobre 2018
MacroambienteTrend di ricerca di siti per adulti nel 2015: uno studio

Trend di ricerca di siti per adulti nel 2015: uno studio

Da uno studio condotto da 'Metro Us', in collaborazione con Pornhub, emergono i trend di ricerca di siti per adulti nel 2015 e interessanti osservazioni.


A firma di: Domenico Garofalo Contributor
Trend di ricerca di siti per adulti nel 2015: uno studio

Il primo giorno dell’anno, oltre a essere ricordato per gli eccessi delle feste, è anche il momento in cui viene fatto un bilancio sui dodici mesi appena trascorsi. È quello che accade anche sul web, dove sono presenti innumerevoli classifiche: brani più ascoltati del 2015 ai i piatti più apprezzati a tavola, dagli eventi che hanno scosso maggiormente la vita degli utenti alle parole più cercate in Rete. Non è un caso, allora, che alcune aziende si soffermino anche sui trend di ricerca di siti per adulti. È quello che ha fatto ‘Metro Us’, in collaborazione con Pornhub.

Uno dei più grandi portali XXX del mondo ha messo mano agli accessi e alle scelte dei suoi utenti e sono emersi dati alquanto bizzarri soprattutto in riferimento al Natale, il cui immaginario entra di fatto con prepotenza nella piattaforma di video porno più cliccati al mondo, determinando dei veri e propri trend di ricerca di siti per adulti. Al primo posto, tra i video più cliccati nelle ultime settimane del 2015, troviamo “Cattivo aiutante di Babbo Natale”, seguito con poco distacco da “L’elfo”, “Milf natalizie” e “Black Santa”. Dagli insight della piattaforma è emerso che il calo di traffico il 25 dicembre è stato registrato in Gran Bretagna e Italia (30%), mentre in Germania è diminuito solo del 10% e in Russia il traffico è addirittura cresciuto del 13%.

Dal sito natalizio di Pornhub, con tanto di omino di cannella posizionato di fianco al tradizionale logo arancione, sono emersi anche i termini natalizi più ricercati durante le feste: al top c’è “Christmas”, seguito da “xmas sex” e “black santa”. Nella top ten anche il “candy cane”, il classico bastoncino a strisce bianche e rosse ritratto in tutte le iconografie tra Babbo Natale e le renne. I trend di ricerca di siti per adulti nel periodo natalizio mostrano come le ricerche siano state effettuate da computer fissi o portatili (33%) e tablet (11%). Il picco, però, proviene dagli smartphone (56%).

Trend di ricerca di siti per adulti nel 2015: picco per “Star Wars”

Se da un lato i portali web a tripla X sono abituati a questo tipo di ricerche in questo periodo, dagli Stati Uniti arriva un altro dato interessante, cioè un picco di ricerca quasi inaspettato nel periodo natalizio che Pornhub ha prontamente evidenziato: si tratta di “Star Wars“. L’impatto gigantesco che “Star Wars: Episodio VII” ha avuto nel 2015 nella cultura popolare non sorprende, anche per la vasta campagna di marketing che lo ha preceduto. Sembra però che abbia avuto delle conseguenze anche per quel che concerne i trend di ricerca di siti per adulti. Infatti, Pornhub ha annunciato che i suoi video porno a tema Star Wars hanno subito un aumento enorme di popolarità dovuto alla crescita dell’eccitazione dei fan per l’approssimarsi dell’uscita del film diretto da J.J. Abrams.

Il termine di ricerca “Star Wars” sul sito era in aumento del 250% a seguito del rilascio del trailer del 19 ottobre 2015. In seguito all’uscita del film, però, le ricerche correlate alla saga di Lucas sono schizzate alle stelle, aumentando del 1.854% sulla media dei volumi di ricerca quotidiana.

La tabella mostra i termini più ricercati e popolari relativi a Star Wars sul portale Pornhub.

Star Wars popular porn searches

Il personaggio più cercato è la Principessa Leia, interpretata dalla pornostar Allie Haze in una parodia a luci rosse della saga. Molto più indietro, inaspettatamente, “Han Solo Sex”. Dai dati emerge come i fan fossero interessati molto alla spada laser.

I trend di ricerca di siti per adulti dimostrano come il mondo del porno sia in continuo fermento anche per quel che riguarda ricerche tematiche oppure inerenti a specifici eventi. Si tratta, insomma, di un’industria quasi parallela a quella cinematografica, della quale però ripropone i più grandi lavori in chiave XXX. Un genere con tantissimi fan, più o meno occasionali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Articoli sull'argomento

×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.