L'Unione Europea stanzia fondi per le donne imprenditrici

Con Horizon 2020, la UE ha previsto degli incentivi per le donne imprenditrici, favorendo un programma europeo a loro interamente dedicato.

L'Unione Europea stanzia fondi per le donne imprenditrici

Nell’ambito del programma Horizon 2020, l’Unione Europea ha previsto a partire dal 13 settembre 2016 degli incentivi per le donne imprenditrici. Nasce così il bando EU Prize for Women Innovators 2017 che permetterà di sfruttare tutto il potenziale fino ad ora trattenuto e di cui l’Europa ha costante bisogno per garantirsi crescita e competitività.

Questa iniziativa ha l’obiettivo di sottolineare l’influenza che le donne imprenditrici hanno oggi sul mercato.

VALORE DEI PREMI E REQUISITI

Arrivato alla quarta edizione (le precedenti sono del 2011, 2014 e 2016), la UE assegnerà quest’anno tre EU Prize for Women Innovators ed un Rising Innovator Award. Il valore del premio ammonta per il primo a €100.000, per il secondo €50.000 e per il terzo €30.000. Il quarto, di €20.000, è rivolto unicamente alle giovani donne imprenditrici che sono all’inizio della loro carriera.

Per poter presentare la propria domanda, le candidate dovranno rispettare i seguenti requisiti:

  • essere residenti in uno Stato membro dell’Unione Europea o in un paese associato al programma Horizon 2020;
  • essere fondatrici o cofondatrici di una società esistente, attiva e registrata prima del 1° gennaio 2015;
  • garantire un fatturato annuale di almeno € 100.000 nel 2014 o nel 2015 per la propria azienda o società.

MODALITà DI INOLTRO E VALUTAZIONE

La scadenza per inoltrare la domanda di partecipazione al programma europeo è il 3 novembre 2016. La richiesta dovrà essere inviata attraverso il form riportato all’interno del Partecipant Portal, accompagnato da dettagliate indicazioni. Non dovranno essere superate le 15 pagine, per le quali bisognerà seguire attentamente quanto descritto nella sezione Topic conditions and documents. È importante che il documento risulti leggibile e stampabile; nel caso in cui informazioni essenziali non siano state fornite, la domanda verrà valutata come inammissibile.

Ad occuparsi della selezione saranno due giurie distinte: nell’arco di tempo che va da novembre 2016 a marzo 2017, la prima vedrà ogni singolo membro valutare le richieste individualmente e successivamente in gruppo. Le 12 ritenute meritevoli saranno poi chiamate per un colloquio da una giuria di alto livello: sarà quest’ultima commissione ad assegnare i premi, permettendo a tutte le partecipanti (e quindi anche alle vincitrici) di conoscere l’esito del concorso nella primavera del 2017.

Per maggiori informazioni consultare il bando.


Francesca Paola Esposito
A cura di: Francesca Paola Esposito Autore Inside Marketing
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Corsi Formazione

Tutti i corsi
Le vostre Opinioni
OpportunityL’Unione Europea stanzia fondi per le donne imprenditrici