Voucher per l’innovazione: l’idea della CdC di Livorno

La Camera di Commercio di Livorno stanzia voucher per favorire l'innovazione di PMI, cooperative e consorzi.

Voucher per l’innovazione: l’idea della CdC di Livorno

Competitività, innovazione e ricerca sono le parole chiave per le imprese che vogliano vedere riscontri positivi nel loro percorso. Ed è anche ciò a cui la Camera di Commercio di Livorno presta particolare attenzione, in modo da favorire lo sviluppo e la valorizzazione del territorio. Per l’occasione ha integrato nel proprio piano d’attività di promozione un voucher per l’innovazione delle PMI e delle relative cooperative o consorzi in grado, attraverso contributi, di sviluppare le proprie idee, con il sostegno dei ricercatori dell’Università di Pisa. Il risultato punta ad essere un trasferimento di sapere e tecnologie tra sistema produttivo e sistema di ricerca, una sinergia votata al benessere del proprio territorio.

Le risorse messe a disposizione sono complessivamente di € 70.000.

REQUISITI DI AMMISSIONE

Per ogni impresa sarà possibile inviare una sola domanda se rispetta però tali requisiti:

  • rientrare nella definizione di piccola e media impresa;
  • avere sede legale e/o unità locale operativa nella provincia di Livorno;
  • essere regolarmente iscritte nel Registro delle Imprese o nel R.E.A. di Livorno;
  • essere in regola con i pagamenti previsti dall’ente camerale;
  • essere attive;
  • non aver ricevuto altri contributi pubblici.

Il voucher non coprirà le spese legate ad attività di formazione, ma finanzierà interamente le prestazione fornite dai ricercatori alle PMI. Avrà, inoltre, una durata minima di un mese e massima di tre, oltre ad essere assegnato ad un’attività che dovrà avere termine entro e non oltre il 30 novembre 2017. L’importo mensile massimo previsto è di € 2.000.

MODALITÀ DI RICHIESTA

Le modalità di invio sono circoscritte alla via telematica e attraverso PEC, all’indirizzo di posta elettronica certificata cameradicommercio@pec.lg.camcom.it con una fotocopia del documento d’identità del richiedente legale e la modulistica indicata all’interno del bando. Nell’oggetto è richiesta la dicitura “Voucher per l’innovazione – anno 2016”.

L’intera procedura di assegnazione sarà divisa in diverse fasi:

  • invio della domanda;
  • valutazione e assegnazione del voucher;
  • selezione del ricercatore;
  • stipulazione del contratto di consulenza;
  • chiusura del progetto con relativa modulistica da accompagnare.

La data di scadenza per le richieste è fissata al 28 febbraio 2017.


Francesca Paola Esposito
A cura di: Francesca Paola Esposito Autore Inside Marketing
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti
Le vostre Opinioni
OpportunityVoucher per l’innovazione: l’idea della CdC di Livorno
Iscrizione Newsletter Settimanale

Vuoi essere sempre aggiornato su ciò che avviene nel mondo del marketing e della comunicazione? Iscriviti alla newsletter di Inside Marketing

Acconsento ed ho letto Privacy Policy

Grazie per esserti registrato!

A breve riceverai una mail di conferma per attivare la tua registrazione.

Se non ricevi la mail di conferma, controlla nella cartella "posta indesiderata" ed aggiungi insidemarketing.it ai mittenti attendibili

In caso di problemi puoi contattarci all' indirizzo redazione[at]insidemarketing.it