MacroambienteDal 2016 i primi cartelloni pubblicitari in 3D

Dal 2016 i primi cartelloni pubblicitari in 3D

Rivoluzione tridimensionale: la tecnologia 3D esce dalle sale cinematografiche per approdare sui cartelloni pubblicitari.

Dal 2016 i primi cartelloni pubblicitari in 3D

Il conto alla rovescia è iniziato:

Dal 2016 si preparano a fare ingresso nelle piazze i cartelloni pubblicitari 3D. La tecnologia è stata descritta sulla rivista Optics Express e messa a punto grazie alla collaborazione fra il Politecnico di Vienna e la startup austriaca TriLite.

La tecnica sarà molto diversa da quelle alla quale siamo abituati. Non ci saranno infatti occhialini 3D.

Per creare l’effetto tridimensionale ci si avvarrà di una nuova tecnica “Trixel o 3D Pixel”, che consisterà in una serie di punti realizzati con una luce laser e uno specchietto mobile, che dirigerà i raggi laser in più direzioni attraverso un campo visivo che va da destra a sinistra, distribuendoli in modo capillare.

Come ci spiega Ulrich Schmid, uno dei responsabili del progetto, “effetto 3D sarà visibile solo a un certo livello di lontananza perché a distanza ravvicinata l’immagine risulterà piatta”. 

La tridimensionalità però sarà visibile a 360 gradi attorno al pannello e potrà essere sincronizzata in base alle esigenze.

L’effetto sarà ben percepibile anche con il sole in pieno giorno e si potranno visualizzare sullo stesso cartellone anche più annunci contemporaneamente a seconda delle angolazioni.

Per gli esperti di advertising questa nuova tecnologia segnerà sicuramente  una rivoluzione.

Non ci resta che attendere.


A firma di: Anna D'Acunzo Contributor
© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Corsi Formazione

Tutti i corsi
Le vostre Opinioni