Giornale di marketing,
comunicazione e cultura digitale
Resta aggiornato:
Inside Marketing
MacroambienteCon Alexa Custom Assistant Amazon permetterà alle aziende di creare i propri assistenti vocali

Con Alexa Custom Assistant Amazon permetterà alle aziende di creare i propri assistenti vocali

Alexa Custom Assistant permetterà alle aziende di sviluppare assistenti vocali adatti al proprio brand, ai propri prodotti e alle esigenze dei propri clienti. Fiat Chrysler Automobiles sarà la prima a farlo.

Con Alexa Custom Assistant Amazon permetterà alle aziende di creare i propri assistenti vocali

Il colosso dell’ ecommerce ha annunciato una novità pensata appositamente per le imprese: in un comunicato ufficiale Amazon ha presentato Alexa Custom Assistant, una soluzione che permetterà alle aziende di creare i propri assistenti vocali, personalizzati e in piena sintonia con il proprio brand e con le esigenze del propri clienti.

cos’è alexa custom assistant e quali I benefici per le imprese?

Amazon investe ormai da tempo nell’ottimizzazione del proprio assistente vocale, Alexa, come strumento di supporto per le imprese: nel 2017, infatti, è stato lanciato il servizio Alexa for Business che punta a migliorare la produttività all’interno dell’azienda, permettendo a manager, dipendenti e tecnici IT di svolgere una serie di compiti in maniera più semplice e veloce, utilizzando il comando vocale. Tuttavia, questa è la prima volta che Amazon offre la possibilità ad altre aziende di sfruttare l’elaborata tecnologia di Alexa per creare un assistente vocale personalizzato: esso potrà avere una voce in linea con l’identità del brand, una parola di attivazione scelta dall’azienda e delle funzionalità e delle competenze associate al settore specifico per rispondere a bisogni e preferenze dei clienti dell’impresa in questione. La possibilità di sviluppare un assistente vocale basato sulle caratteristiche del proprio brand, del prodotto e delle abitudini dei clienti è tra i principali vantaggi di Alexa Custom Assistant.

Come fa notare Amazon nel comunicato stampa , «costruire un assistente intelligente è qualcosa di complesso, che richiede molto tempo e molti soldi». Il colosso americano cerca di rispondere a questa sfida dando alle aziende l’opportunità di accedere alla tecnologia sviluppata senza però i grandi investimenti richiesti per la creazione e anche per il mantenimento di un assistente vocale (i sistemi sono in continua evoluzione e devono essere continuamente aggiornati e migliorati).

Alexa Custom Assistant permette alle aziende di offrire ai consumatori un tipo di esperienza con cui molti di loro hanno già familiarità se per esempio hanno utilizzato Alexa in precedenza.

Quali aziende poSSONO beneficiare di questa tecnologia?

Secondo Amazon «Alexa Custom Assistant riduce il costo e la complessità associata al processo di sviluppo di assistenti intelligenti da incorporare in automobili, dispositivi di elettronica di consumo, applicazioni mobili […] videogiochi e in una varietà di altri strumenti digitali». Questi settori, così, potrebbero trarre particolare beneficio da Alexa Custom Assistant per migliorare la customer experience dei clienti. Tuttavia, sembra che Amazon debba valutare il tutto, decidendo se vi sono determinati requisiti. Un rappresentante aziendale deve quindi registrarsi per chiedere di utilizzare il nuovo servizio Amazon per assistenti vocali fornendo dati personali e sull’azienda ma soprattutto informazioni che riguardano le motivazioni che hanno portato l’impresa a voler utilizzare questa tecnologia, il tipo di dispositivo in cui verrebbe integrato l’assistente vocale e alcuni esempi di situazioni in cui potrebbe essere utile.

Un aspetto interessante di questo nuovo prodotto di casa Amazon è la possibilità di “collaborazione” tra i due assistenti, pensata per far sì che ogni richiesta venga inoltrata all’assistente più adatto a rispondere. Per illustrare questo meccanismo, possibile grazie all’intelligenza artificiale, Amazon propone alcuni esempi: se il cliente chiede ad Alexa di abbassare il finestrino, la richiesta viene indirizzata all’assistente della relativa azienda (che in questo caso potrebbe essere un’azienda di automobili); se il cliente chiede all’assistente di un brand di riprodurre un audiolibro, la richiesta viene indirizzata ad Alexa, ormai perfettamente collaudata per questo genere di compiti.

Alexa Custom Assistant
Alexa Custom Assistant

Il video di presentazione del nuovo prodotto Amazon illustra bene gli esempi appena citati, riprendendo il caso di una casa automobilistica che potrebbe utilizzare un assistente vocale personalizzato per rispondere a tutte le esigenze dei propri clienti collegate al loro veicolo. Si nota in particolare una donna che, una volta entrata in macchina, pronuncia un comando vocale per attivare l’assistente (chiamato “Brandon” in questo caso specifico). Quest’ultimo, poiché è collegato all’agenda digitale dell’utente, le ricorda una riunione fissata per le 9.30 e le chiede se vuole essere guidata, mediante il navigatore, fino alla destinazione in cui l’appuntamento avrà luogo. Nel video, inoltre, è possibile notare come una richiesta alla quale Alexa non ha modo di rispondere – come la ricerca di un parcheggio – viene immediatamente inoltrata all’assistente Brandon, che subito fornisce indicazioni.

Fiat Chrysler Automobiles sarà il primo brand a sfruttare alexa custom assistant

Il primo cliente a sfruttare Alexa Custom Assistant sarà Fiat Chrysler Automobiles (FCA) che, in base a quanto si apprende dal comunicato di Amazon, ha già iniziato il «processo di pianificazione per lo sviluppo di un assistente vocale personalizzato per il brand FCA da integrare in alcuni modelli di veicoli».

A questo proposito, come ha dichiarato Mark Stewart, chief operating officer di FCA per l’America del Nord, l’obiettivo sarebbe semplificare e facilitare le abitudini digitali dei loro clienti ovunque si trovino. Egli ha anche aggiunto: «non vediamo l’ora di […] integrare l’Alexa Custom Assistant nei nostri potenti sistemi Uconnect mentre proseguiamo con la nostra missione di mettere i bisogni e le aspettative dei clienti al centro di tutto quello che facciamo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato! Ricevi gratuitamente le ultime news e le offerte esclusive per corsi, eventi e libri in ambito marketing e comunicazione.

ISCRIVITI ai nostri canali:

© Inside Marketing 2013 - 2021 è un marchio registrato ® P.iva 09229251211
loading
MOSTRA ALTRI