Domenica 26 Gennaio 2020

Promozione in store definizione e esempi

Definizione di Promozione in store definizione e esempi

Promozione in store

La promozione in store è un'iniziativa di marketing che viene messa in atto all'interno del punto vendita per far conoscere, far apprezzare o far acquistare un dato prodotto o brand. Le promozioni in negozio puntano al contatto diretto con i consumatori e possono essere di differenti tipi e avere diversi obiettivi.


Tipi di promozione in store e vantaggi per i retailer

Si tratta di iniziative di marketing molto utilizzate dai retailer sia per attrarre clienti in negozio, sia per promuovere un tipo di prodotto specifico o per aumentare la brand loyalty . Le promozioni in store possono variare molto in base all’obiettivo e anche al relativo settore merceologico. La scelta della strategia più adatta deve rispondere, dunque, allo scopo che si intende raggiungere, al tipo di prodotto o servizio da promuovere, alla tipologia di store e di brand , ma anche chiaramente al target che si intende raggiungere.

Oltre a un’adeguata strategia di divulgazione delle promozioni in store occorre trovare un sistema di monitoraggio dei risultati in modo da avere un riscontro sull’efficacia delle iniziative intraprese, eventualmente ottimizzandole in futuro.

Vi sono alcuni elementi, di solito usati dai retailer, che possono dar vita a differenti tipologie di promozioni in store.

Cambiamenti nella strategia di pricing

Tra le iniziative più comuni da realizzare nel punto vendita vi sono quelle che consistono in alterazioni temporanee del prezzo dei prodotti. Esse possono riguardare la vendita di prodotti scontati per un periodo di tempo limitato, pratiche di cross selling o di up selling, ma anche l’offerta di coupon da utilizzare in negozio per acquisti futuri. Iniziative di questo tipo possono essere utili non solo per attrarre nuovi clienti, ma anche per promuovere l’acquisto di beni o di servizi specifici.

Esposizione di prodotti

Particolarmente usati dalle catene della gdo sono gli espositori. Essi consentono di mettere in risalto e di invogliare all’acquisto di determinati prodotti o brand. Questi vengono solitamente usati dai brand alimentari per spostare i propri prodotti dallo scaffale del supermercato, dove vengono di solito posizionati, in un punto strategico all’interno dello store, rendendoli più visibili e più attrattivi per i passanti.

Gli espositori in questione, contenenti il logo del brand e altre informazioni o elementi collegati all’azienda, sono molto utili quando l’obiettivo è lanciare un nuovo prodotto, mettere in risalto un’offerta a tempo limitato, proporre dei contest per vincere merchandising della marca o distribuire materiale informativo. In questi casi è importante tener conto di aspetti logistici come la dimensione dell’espositore e lo spazio che esso dovrebbe occupare all’interno dello store, ma anche il posizionamento strategico dell’espositore.

Questi elementi, particolarmente stimolanti a livello visivo, sono di fondamentale importanza per orientare l’attenzione dei clienti verso beni specifici mentre essi visitano lo store. In questo senso, una promozione in store che sfrutta questo tipo di elementi può essere utile per le aziende che vogliono per esempio aumentare la brand awareness e mettere i propri prodotti in una posizione centrale rispetto a quelli dei competitor , all’interno di supermercati ma anche di negozi di elettronica o di giocatoli, ecc.

Eventi in store

Gli eventi in store sono funzionali ad attrarre persone nel punto vendita ma anche a fidelizzare i propri clienti. Tra questi è possibile distinguere iniziative come la creazione di piccoli reparti o stand dove, per un periodo di tempo limitato, vengono offerti dei campioni di prodotto (strategia molto usata nelle catene della GDO, per l’assaggio di nuovi prodotti per esempio), ma anche eventi che puntano al lancio di prodotti o di servizi e in cui vengono eseguite delle dimostrazioni riguardo al funzionamento di un prodotto/servizio o viene data ai consumatori la possibilità di testarlo. Altri tipi di promozioni in store possono riguardare la creazione di esperienze insolite, portando per esempio dei brand ambassador nel punto vendita e invitandoli a presentare il prodotto. Nel caso in cui si tratti di celebrità, queste iniziative possono essere particolarmente vantaggiose per attirare i fan.

Spesso vengono sfruttate le festività o alcune occorrenze commerciali, come il black friday , per proporre delle offerte speciali in negozio, saldi, esperienze a tema o opportunità limitate a un periodo di tempo specifico.

Esempi di promozioni in store

Come fatto notare, i retailer hanno a disposizione diversi strumenti per sviluppare delle promozioni davvero accattivanti.

Nei supermercati è molto facile ritrovare degli espositori di noti brand come Coca-Cola, Nutella o Kinder. Spesso essi creano degli scaffali che riprendono non solo il logo aziendale ma anche degli elementi collegati a festività come il Natale. Un esempio in tal senso potrebbe essere quello dell’espositore creato da 7UP che consisteva in una imitazione della slitta di Babbo Natale.

Esempio di espositore di 7UP a tema natalizio. Fonte: hiveminer.

Esempio di espositore di 7UP a tema natalizio. Fonte: hiveminer

Molti brand decidono invece di proporre degli assaggi o far provare i prodotti ai clienti: per far ciò, vengono di solito dedicati dei piccoli spazi all’interno dei punti vendita o dei supermercati dove i clienti possono entrare in contatto diretto con i prodotti e con dei rappresentanti dell’azienda, pronti a presentare i beni in esposizione.

Esempio di con assaggio di prodotti sul punto vendita. Fonte: news.biancolavoro.

Esempio di assaggio di prodotti nel punto vendita. Fonte: news.biancolavoro

Scontistiche e buoni sconto si ritrovano spesso in molti negozi appartenenti a ogni settore. È però anche possibile sfruttare il negozio online per stimolare l’acquisto nel punto vendita, proponendo dei coupon digitali stampabili da usare soltanto in negozio (come ha fatto l’azienda statunitense di prodotti di allestimento e decorazione Michaels, per esempio).

Esempio di annuncio relativo ad una promozione in store di Michaels.

Esempio di coupon di Michaels Company da usare in store. Fonte: Michaels

Con molta frequenza questi coupon vengono distribuiti all’interno dello store attraverso delle macchinette di coupon o proprio dallo staff una volta compiuto l’acquisto, alla cassa.

Promozione in store coupon esempi

Esempio di promozione in store attraverso il regalo di coupon. Fonte: grocerycouponguide

Brand ambassador e altre celebrità vengono spesso coinvolti in queste iniziative, come nel caso dell’evento di presentazione del marchio Youth Milano, che si è svolta presso la profumeria Pinalli di Bergamo e che ha contato sulla presenza della brand ambassador Diletta Leotta.

Esempio di promozione in store al negozio Pinalli di Bergamo. Fonte: BluWom Milano.

Esempio di promozione in store al negozio Pinalli di Bergamo. Fonte: BluWom Milano

© RIPRODUZIONE RISERVATA
© Inside Marketing 2013 - 2020 è un marchio registrato ® P.iva 07142251219
×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

loading
MOSTRA ALTRI