Tool e serviziSu SEOZoom si possono generare in automatico contenuti ottimizzati grazie all’AI

Su SEOZoom si possono generare in automatico contenuti ottimizzati grazie all'AI

intelligenza artificiale per la seo

L'ultimo aggiornamento dell'Assistente Editoriale integra sistemi avanzati di Intelligenza Artificiale per permettere a chi utilizza SEOZoom di generare in automatico contenuti SEO oriented e dal linguaggio naturale.

Sfruttare l’Intelligenza Artificiale per la SEO? Chi utilizza SEOZoom ora può farlo grazie a un nuovo aggiornamento della funzione Assistente Editoriale appositamente pensato per la generazione automatica di testi seo oriented e che mantengano, allo stesso tempo, un linguaggio quanto più naturale possibile.

I sistemi di AI alla base dell’upgrade sono infatti quelli di GPT-3, ampiamente noti per la capacità di “imitare” il linguaggio umano, e dalla compagnia fanno sapere essere intenzionati a passare presto alla versione GPT-4, ancora più avanzata in termini di comprensibilità e leggibilità dei risultati.

La possibilità di svolgere, grazie a database e dati di SEOZoom, un’analisi SEO in tempo reale dei contenuti già esistenti sull’argomento o contenenti le parole chiave di proprio interesse e di impostare il canovaccio dei nuovi articoli o blog post sulla base di una serie di elementi graditi ai motori di ricerca e che soddisfano la search intent degli utenti è il valore aggiunto di questo aggiornamento rispetto a sistemi simili già disponibili da tempo sul mercato.

Altro vantaggio non indifferente è che usare l’Intelligenza Artificiale per la SEO su SEOZoom è semplice e immediato, anche se non si conoscono fino in fondo i meccanismi del machine learning e dell’AI.

Come usare la nuova funzione SEOZoom per la generazione di testi in AI

La prima cosa da fare è avviare l’Assistente Editoriale sulla suite – l’aggiornamento è disponibile per tutte le tipologie di piani – e impostare la parola chiave target e le eventuali keyword secondarie per cui si vogliono ottimizzare i testi.

Il sistema analizzerà in questo modo i contenuti già presenti in Rete, quali caratteristiche ( headline , divisione in paragrafi, eccetera) hanno i risultati dei competitor meglio posizionati nella serp , se ci sono e quali sono ricerche correlate a cui gli utenti faticano a trovare risposte soddisfacenti.

Una volta cliccato sul pulsante Genera Articolo, la suite procederà a impostare automaticamente lo scheletro dell’articolo tenendo conto degli insight ottenuti su intenzioni di ricerca, topic rilevanti per gli utenti, keyword e accorgimenti tecnici indispensabili perché il testo finale sia un testo ottimizzato in ottica SEO.

seozoom nuova versione assistente editoriale con AI

L’Assistente Editoriale di SEOZoom è stato aggiornato con un sistema per la generazione automatica in AI dei contenuti.

Prima di avviare la generazione automatica, come suggeriscono dalla compagnia, si può scegliere il tono di voce più adatto al proprio sito e, aspetto non meno interessante, si può iniziare a scrivere manualmente il testo per “istruire” al meglio l’intelligenza artificiale e avere come risultato un contenuto che sia il più possibile adatto alle proprie esigenze e soprattutto originale.

Sfruttando l’Intelligenza Artificiale per l’AI si ottengono davvero contenuti originali?

Il dubbio, legittimo e piuttosto comune quando si tratta di sistemi che sfruttano l’Intelligenza Artificiale per la SEO e la generazione di contenuti, potrebbe essere del resto se il risultato non rischi di essere sempre uguale una volta impostate una keyword principale e delle parole chiave secondarie che per definizione sono uguali quando si compete per la stessa SERP.

Il rischio di contenuti duplicati, garantiscono da SEOZoom, è minimo. Il nuovo Assistente Editoriale potenziato dall’AI dà come risultati, infatti, testi sempre diversi. Il testo ottenuto, per quanto già perfettamente leggibile e di buona qualità, non andrebbe considerato tra l’altro come definitivo ma va sempre verificato, perfezionato e personalizzato quanto più possibile prima della pubblicazione.

blogger , giornalisti, content specialist, editori potrebbero sfruttare insomma il nuovo aggiornamento dell’Assistente Editoriale di SEOZoom soprattutto come supporto per la ricerca di idee e la strutturazione di articoli perfettamente SEO oriented.

Altre notizie su:

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

loading
MOSTRA ALTRI