Mercoledì 02 Dicembre 2020
MacroambienteHalo è il bracciale di Amazon che scansiona la voce e il corpo degli utenti, rilevando l’umore e calcolando il grasso corporeo

Halo è il bracciale di Amazon che scansiona la voce e il corpo degli utenti, rilevando l'umore e calcolando il grasso corporeo

Il bracciale di Amazon, Halo, e l'omonima app consentono di creare un modello 3D del corpo dell'utente e di monitorare il suo stato emotivo.


Raquel Baptista
A cura di: Raquel Baptista Autore
Halo è il bracciale di Amazon che scansiona la voce e il corpo degli utenti, rilevando l'umore e calcolando il grasso corporeo

Come tanti altri dispositivi indossabili , Halo, il bracciale di Amazon, consente di misurare il battito cardiaco, il ritmo del sonno e i passi effettuati in una giornata. Il nuovo prodotto del gigante tech possiede delle caratteristiche innovative più complesse rispetto ai classici braccialetti da fitness: grazie a un’apposita app e facendo ricorso all’intelligenza artificiale, infatti, è possibile ottenere un modello 3D del proprio corpo e monitorare il proprio stato emotivo partendo dall’analisi del tono di voce.

A cosa serve halo, il nuovo bracciale di amazon? cosa lo distingue dai competitor?

L’obiettivo di Halo, come fatto notare nel video di presentazione del prodotto, è offrire agli utenti un quadro più completo del proprio stato di salute partendo «da quanto ci muoviamo a come dormiamo, comunichiamo, fino al modo in cui monitoriamo il nostro corpo». Tra le funzionalità che caratterizzano il nuovo bracciale di Amazon e il servizio a esso associato vi sono due aspetti in particolare che li distinguono dai prodotti competitor .

Un modello 3d del proprio corpo (e DI come potrebbe diventare)

Innanzitutto, Halo sfrutta la telecamera dello smartphone per effettuare uno scanning del corpo dell’utente che dovrà fare quattro fotografie (indossando degli indumenti attillati, preferibilmente della biancheria intima) in posizione frontale, posteriore e laterale, caricandole poi sui server di Amazon, dove verranno trasformate in un modello tridimensionale e successivamente rimosse. Poiché lo scopo è quello di promuovere stili di vita più salutari, dopo aver calcolato il grasso corporeo dell’utente il software di Halo mostra agli utenti come diventerebbero in caso di perdita o di aumento di peso.

Oltre all’analisi della qualità del sonno (essenziale per promuovere la salute fisica e mentale dell’individuo), l’azienda fa riferimento ad altri vantaggi, come la capacità di contare i passi (come la maggior parte dei fitness tracker) e l’offerta di un «quadro più accurato dell’impatto dei propri movimenti sulla salute» (riuscendo a distinguere una passeggiata dall’uso di scale o da uno sforzo fisico più intenso, grazie all’accelerometro e al sensore cardiaco e di temperatura incorporati).

Fonte: Amazon

l’analisi del tono di voce (per promuovere il benessere sociale eD emotivo)

La seconda funzionalità degna di nota è quella che sfrutta i due microfoni presenti sul bracciale di Amazon per ascoltare il tono di voce dell’utente e monitorare il relativo stato emotivo nell’arco della giornata. «Magari pensi di aver parlato in maniera affettuosa ma in realtà sembravi annoiato»: nel video di presentazione l’azienda spiega che il benessere sociale è un fattore chiave per la salute generale degli individui e invita gli utenti a usare questo strumento per avere una percezione più accurata di come gli altri ci vedono quando ci rivolgiamo a loro. Così, monitorando le conversazioni dell’utente, Halo sfrutta l’intelligenza artificiale per fornire un feedback sullo stato d’animo veicolato in ogni momento, fornendo dati sul livello di “positività” e di “energia” rilevati durante il giorno. Il tool in questione consentirebbe agli individui di capire per esempio «la sembianza che assumono quando parlano con i figli, con il partner, con i colleghi, con la mamma, con il capo o con un cameriere», aiutandoli così a «ottimizzare la propria comunicazione e i propri rapporti». Come si può leggere nel comunicato stampa di Amazon, pubblicato il 27 agosto 2020, «il tono può rivelare come una chiamata di lavoro difficile sia stata in grado di ridurre la positività della comunicazione con la famiglia, un indicatore dell’impatto dello stress sul benessere emotivo».

Parallelamente all’analisi dei differenti parametri, gli utenti possono sottoscrivere un abbonamento mensile che mette a loro disposizione diversi “laboratori” sviluppati da aziende partner di Amazon che propongono brevi sfide ed esercizi pensati per «migliorare le abitudini di salute come farmaci –, l’ottimizzazione delle abitudini di sonno oppure l’avvio di routine di allenamento»: «per esempio, alcuni utenti potranno scoprire che ridurre la caffeina nel pomeriggio migliora la qualità del sonno o che un certo tipo di esercizio di allenamento è più efficace degli altri».

Il braccialetto, attualmente disponibile in tre colori diversi e solo negli Stati Uniti, costerà 99,99 dollari, mentre il servizio in abbonamento appena citato (necessario per poter accedere a tutte le funzionalità e tool menzionati) costerà 3,99 dollari.

Bracciale di amazon: un assistente virtuale per vivere meglio?

Il bracciale di Amazon, Hallo, non possiede uno schermo, caratteristica presentata dal brand come un vantaggio, poiché in questo modo non sarebbe un’ulteriore fonte di distrazione per l’utente, permettendogli invece di focalizzarsi sulla propria vita, mentre il dispositivo monitora la salute senza interrompere i compiti quotidiani. Inoltre, questo dispositivo è privo di funzionalità comuni ad altre smartband come WiFi o GPS e per poter controllare i passi o il battito è necessario aprire l’applicazione sullo smartphone: simili caratteristiche sembrano indicare che il nuovo bracciale di Amazon non aspira a coinvolgere un target prevalentemente interessato all’attività fisica e allo sport bensì a raggiungere un gruppo di utenti interessati a monitorare e a migliorare il proprio stile di vita in senso più ampio, con l’aiuto della tecnologia.

A differenza di prodotti come ad esempio l’Apple Watch 4, Halo non è considerato un dispositivo medico, tuttavia sembra che lo scopo sia quello di offrire agli utenti una percezione più accurata dello stato di salute complessivo dell’individuo, andando ad analizzare la maggior parte dei parametri che può incidere sul benessere fisico, mentale e sociale: in effetti, l’analisi del tono di voce per il monitoraggio dell’umore può aiutare gli utenti a riflettere in maniera più oggettiva e critica sul proprio modo di comunicare e sul modo di rapportarsi agli altri, mentre il modello tridimensionale del corpo può rivelarsi efficace per chiunque intenda raggiungere degli obiettivi specifici in termini di aumento o perdita di peso.

Qualcuno tuttavia ha fatto notare alcuni aspetti critici dell’uso di questa tecnologia, tra cui innanzitutto quelli che riguardano la privacy degli utenti. Polemiche registratesi in passato, relative all’assistente vocale Alexa e all’ascolto delle conversazioni degli utenti da parte dei dipendenti Amazon, potrebbero far sorgere alcuni dubbi nella mente dei consumatori, anche se questa volta sembra che Amazon abbia definito delle politiche più rigide per tutelare la privacy degli utenti (per esempio il microfono può essere spento e riacceso all’occorrenza e l’azienda assicura che i dati non verranno utilizzati nemmeno per l’ottimizzazione dell’algoritmo).

Un’altra problematica riguarda la funzionalità che permette di vedere versioni 3D del proprio corpo, aumentando e riducendo le percentuali di grasso corporeo: mentre l’opzione in questione ha uno scopo motivazionale, può tuttavia rivelarsi controproducente e persino pericolosa per persone affette da disturbi alimentari o disturbo da dismorfismo corporeo (che porta gli individui ad avere una percezione distorta del proprio corpo). A questo proposito, Amazon ha dichiarato a The Verge di aver creato alcune misure ad hoc, consigliando agli utenti di effettuare lo scan del proprio corpo con una frequenza massima di una volta ogni due settimane, non consentendo alle persone di monitorare la loro versione 3D con percentuali troppo ridotte di grasso e ricordando come queste ultime possano aumentare la probabilità di sviluppare determinate malattie.

In base alle caratteristiche menzionate, sembra che il nuovo prodotto Amazon punti a posizionarsi non come un mero mero strumento di monitoraggio dei parametri fisiologici, ma come qualcosa di più sofisticato e olistico: non a caso, la promessa di Amazon è offrire agli utenti un tool che li aiuti a «dormire, a muoversi, a comunicare e a sentirsi meglio». Anche se l’assistente vocale di Amazon, Alexa, non è incorporato in questo dispositivo, con Halo il gigante dell’eCommerce potrebbe ambire a creare una sorta di «assistente per la salute e il benessere» (come fatto notare in un articolo di The Washington Post), ovverosia una sorta di guida virtuale (e altamente personalizzata) su come vivere meglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato! Ricevi gratuitamente le ultime news e le offerte esclusive per corsi, eventi e libri in ambito marketing e comunicazione.

ISCRIVITI ai nostri canali:

Altre notizie

© Inside Marketing 2013 - 2020 è un marchio registrato ® P.iva 07142251219
×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

loading
MOSTRA ALTRI