ComunicazioneC’è una eco-community che su TikTok partecipa alle conversazioni a tema sostenibilità e apprezza i brand che fanno altrettanto

C'è una eco-community che su TikTok partecipa alle conversazioni a tema sostenibilità e apprezza i brand che fanno altrettanto

Omnicom Media Group ha provato a stimare quanto gli utenti sono interessati alle conversazioni a tema sostenibilità su TikTok.

Omnicom Media Group ha condotto, insieme alla piattaforma, una ricerca che analizza la partecipazione e il coinvolgimento degli utenti alle conversazioni a tema sostenibilità su TikTok e suggerisce ai brand come intercettarle

Quella dei tiktoker è una delle community digitali più eco-consapevoli o, meglio, a considerarsi tale: a dirlo è “#EcoTok: la sostenibilità allo specchio”, una ricerca condotta dalla piattaforma in partnership con Omnicom Media Group e dedicata alla sostenibilità su TikTok, il cui insight macroscopico è che un tiktoker su due sarebbe convinto di far parte di una community attenta ai temi green e legati alla salute dell’ambiente.

Una prova empirica dell’interesse per i temi della sostenibilità da parte della «Generazione T (ovvero quella degli utenti di TikTok)» – come identificata da Omnicom Media Group – viene dal fatto che l’ hashtag che dà titolo alla ricerca, #EcoTok, ha fatto registrare da solo quasi 460 milioni di visualizzazioni (al 29 giugno 2022).

hashtag #ecotok su Instagram

Crescono rapidamente le visualizzazioni per l’hashtag #EcoTok su TikTok ed è solo uno tra quelli, numerosi, dedicati ai temi della sostenibilità. Fonte: TikTok

Il 63% degli intervistati ammette di informarsi e confrontarsi sui temi della sostenibilità su TikTok perché è su questa piattaforma che riesce a imparare divertendosi: più di un intervistato su due (il 54%) sostiene, così, di aver acquisito maggiore consapevolezza su temi come il climate change frequentando TikTok e un intervistato su cinque di essere riuscito a comprendere meglio il significato di termini ed espressioni legate alla sostenibilità.

Chi partecipa alle conversazioni a tema sostenibilità su TikTok ha soprattutto voglia di fare la propria parte

Analizzando più da vicino le abitudini degli «EcoToker», ossia degli utenti più interessati e coinvolti dalle conversazioni a tema sostenibilità su TikTok, la ricerca è arrivata all’evidenza che in almeno un caso su quattro non sono solo utenti che sfruttano i video verticali e divertenti della piattaforma per scoprire sempre nuovi brand o nuovi prodotti eco-friendly o per verificare quale sia l’impatto sull’ambiente dei propri love brand o di altri brand da cui sono soliti acquistare, ma sono anche utenti che condividono per esempio consigli e pratiche DIY verdi”.

Il cambio di passo segnalato da TikTok e Omnicom Media Group è, insomma, quello che porta la «Generazione T» non solo a parlare e discutere di sostenibilità all’interno della Rete e anche fuori, ma anche a voler agire concretamente (necessità di cui si dice convinto il 66% degli intervistati). La stragrande maggioranza (oltre l’86%) dei tiktoker che partecipano alle conversazioni a tema sostenibilità racconta, infatti, di aver compiuto un’azione significativa in materia dopo aver interagito con qualche contenuto sulla piattaforma: qualche volta si tratta di continuare a informarsi sui motori di ricerca (vero per il 40% dei partecipanti a #EcoTok) o, più raramente, sulla stessa piattaforma (24%); qualche altra volta si tratta di parlare di questi temi ad amici e familiari (31%) o di visitare il sito o il punto vendita dei brand attenti alla sostenibilità appena scoperti (24%) e acquistarne i prodotti (17%).

Forte è anche il desiderio dei tiktoker di fare la propria parte condividendo contenuti utili e che possano convincere altri ad avvicinarsi ai temi della sostenibilità e del rispetto dell’ambiente: accanto ai tre utenti su dieci che su TikTok cercano recensioni sul profilo eco-green di un determinato prodotto prima di acquistarlo, uno su cinque segnala invece le aziende con un impatto negativo sull’ambiente o colpevoli di azioni che provocano danni alla salute ambientale o di greenwashing .

Cosa i tiktoker si aspettano dai brand quando si tratta di sostenibilità e temi ambientali

I temi green sono sempre più centrali nella costruzione di un rapporto di fiducia tra aziende e consumatori.

Come scrivono da TikTok e Omnicom Media Group nel comunicato stampa di presentazione di “#EcoTok: la sostenibilità allo specchio

«comunicare gli obiettivi e le iniziative in ambito sostenibilità è però tutt’altro che semplice: da una parte esiste il rischio di non apparire credibili nel dichiararsi attivi, costruendo un’immagine positiva ma poco affidabile, dall’altra la sovraesposizione rischia di diventare un semplice rumore di fondo».

Ogni settore affronta sfide specifiche, di volta in volta diverse e differenti  soprattutto per livello di criticità. Mentre per la fintech e la finanza più in generale si pone, per esempio, la questione della provenienza degli investimenti perché gli stessi possano dirsi davvero sostenibili, per il settore automobilistico e soprattutto per il fashion la sfida è riuscire a essere trasparenti sull’intero processo produttivo e sulla provenienza delle materie prime.

Ci sono temi comuni a più settori, certo, come la necessità di ridurre l’utilizzo di plastica nei packaging o di democratizzare la sostenibilità, ossia di rendere i prodotti ecosostenibili più accessibili a tutti riducendone il prezzo (nonostante evidenze vogliano che i consumatori sono  qualche volta disposti a pagare di più per un prodotto con un impatto ambientale ridotto).

Per gli utenti interessati ai temi della sostenibilità su TikTok difficoltà come queste non possono essere, comunque, una scusante e il 68% del campione dello studio si aspetta che i brand siano ancora più proattivi nel guidare il cambiamento, raccontare i propri piani di sostenibilità, coinvolgere le persone nel supportarli.

Un buon modo per farlo potrebbe essere collaborare con i tiktok influencer o, meglio, con quei content creator che su TikTok si sono ritagliati una nicchia e hanno guadagnato ormai una certa credibilità seguendo con costanza o grazie alla propria expertise specifica sostenibilità e temi affini.

Oltre la metà del campione Omnicom Media Group/TikTok segue già questi content creator e lo fa per rimanere sempre aggiornato sui temi green: non stupisce che continuerebbe a farlo anche se collaborassero con le aziende, nel 56% dei casi percependo anzi come affidabili questo tipo di partnership. Per le aziende, specie quelle che hanno ancora poca dimestichezza con la grammatica di TikTok, sarebbe soprattutto un’occasione più unica che rara per iniziare a parlare di sostenibilità su TikTok usando il registro migliore per la piattaforma, senza banalizzare la crisi ambientale, facendo leva su una comunicazione semplice, concisa, diretta e capace di informare e allo stesso tempo di intrattenere e divertire.

sostenibilità su tiktok omnicom media group

Fonte: TikTok/Omincom Media Group

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato!

Iscriviti gratuitamente per essere informato su notizie e offerte esclusive su corsi, eventi, libri e strumenti di marketing.

loading
MOSTRA ALTRI