campagna Rakuten
Domenica 16 Dicembre 2018
MacroambienteCyber Monday e Black Friday 2018: i dati riferiti all’Italia

Cyber Monday e Black Friday 2018: i dati riferiti all'Italia

Cyber Monday e Black Friday 2018: sembra che le aspettative siano state abbondantemente superate e il fenomeno è diventato anche italiano.


Francesca Paola Esposito
A cura di: Francesca Paola Esposito Autore Inside Marketing
Cyber Monday e Black Friday 2018: i dati riferiti all'Italia

Black Friday e Cyber Monday sono tra gli eventi più attesi dell’anno anche in Italia. Nonostante si tratti di “importazioni” americane, sembra che ormai abbiano fatto breccia anche tra i più diffidenti e dubbiosi. Come sono andati, allora, Cyber Monday e Black Friday 2018?

Cyber Monday e Black Friday 2018: un evento sopra le aspettative

Dopo l’andamento positivo del Black Friday 2017 e le floride previsioni per il Black Friday 2018, sono state superate tutte le aspettative. Rispetto al venerdì della settimana che ha preceduto la ricorrenza si è registrata una crescita del +267%, come riportato nel comunicato stampa di Awin – il network leader nell’affiliate marketing – che anticipa il whitepaper incentrato sulla “black week“.

È raro, infatti, che i vari rivenditori abbiano limitato il periodo delle offerte alla sola giornata di venerdì, prolungando invece gli sconti fino al lunedì successivo o partendo con anticipo dal lunedì precedente. Quella di sabato, comunque, è stata in Italia la giornata che ha registrato il maggior aumento delle vendite e delle commissioni generate YoY (letteralmente Year over Year, ovvero con una comparazione su base annua).

Nonostante a livello globale l’orario mediamente più apprezzato sia stato quello di pranzo, gli italiani hanno prediletto le 10.00. A livello globale l’AOV, ovvero l’Average Order Value (il valore medio dell’ordine), calcolato dividendo le entrate di vendita per numero di ordini, si è aggirato attorno ai 122 euro e in Italia è aumentato per tutte le categorie, tranne che per il retail. Complessivamente, comunque, sono stati compiuti acquisti anche di un certo valore nella Penisola, con una spesa di quasi 900 euro per i viaggi, soprattutto crociere.

Su Awin ben il 40% delle vendite totali sono state tracciate via mobile, con una media di sei transazioni su dieci attraverso questi dispositivi. In particolare in Italia, poi, si tratterebbe quasi della metà delle transazioni (44%).

Non solo eCommerce: acquisti sia online che offline

Il Black Friday in Italia non è più solo ed esclusivamente una prerogativa degli eCommerce, soprattutto di importazione. Rispetto al 2017, sempre secondo la ricerca condotta da Awin, c’è stata un’adesione più elevata da parte delle aziende, anche di settori diversi da quelli più classici quali l’elettronica di consumo o il fashion.

Più in generale, l’evento è diventato un vero e proprio fenomeno di costume, dove i venditori mettono in piedi accurate strategie di mercato mentre gli acquirenti risultano essere più attenti e più pazienti, in grado di fare scelte ponderate e di risparmiare.

Usare poi l’intera settimana, anticipando al lunedì precedente al Black Friday e concludendo con il Cyber Monday, ha permesso di non far affollare negozi sia fisici che virtuali e di creare un po’ di distanza dal periodo natalizio per il quale si spera in una nuova ondata di acquisti.

Le categorie più gettonate

Mediante uno studio di Idealo sul Black Friday 2018, in cui sono state prese in esame le intenzioni di acquisto registrate sul proprio portale italiano durante il Black Friday e il Cyber Monday 2018 – accuratamente confrontate con gli stessi giorni della settimana precedente e gli stessi eventi del 2017 –, è stato possibile ricostruire l’atteggiamento e le preferenze degli acquirenti.

Cyber Monday e Black Friday 2018: una “tradizione” ormai italiana

fonte stampaprint.net

Ne è emersa una classifica che ingloba le categorie di prodotto più gettonate per questo Black Friday 2018. Un’analisi molto veloce fa subito comprendere quanto sia stata una priorità per gli acquirenti risparmiare soprattutto nel settore tecnologico, acquistando principalmente prodotti appartenenti a esso.

Le prime categorie con relative percentuali comunque sono:

  • smartphone (10,2%);
  • televisori (4,2%);
  • sneakers (2,9%);
  • asciugatrici (2,8%);
  • cuffie (2,1%);
  • tablet e casse (2%);
  • notebook e console (1,6%);
  • aspirapolvere (1,4%).

Inoltre, i prodotti specifici maggiormente cercati sono stati: Apple AirPods, Google Home Mini, Dr. Martens 1460 donna, Xiaomi Redmi Note 5 e Xiaomi Mi A2 lite.

Qual è il profilo dell’utente italiano?

La stessa ricerca di Idealo ha poi sfruttato Google Analytics per trarre i dati demografici relativi al portale stesso. Gli italiani hanno utilizzato in questa occasione diversi device ma, come già accennato, lo smartphone spopola (52,8%), seguito da PC (41,1%) e da un ancora poco apprezzato tablet per questi scopi (6,0%).

Libri sul tema
Digital analytics per eCommerce Digital analytics per eCommerce

"Digital analytics per e-commerce" è un testo completo che, mediante nozioni di valore, analizza l'importanza degli analytics nel settore.

LEGGI

È stata inoltre fatta un’accurata analisi ben localizzata e circoscritta per quanto riguarda l’interessamento delle varie zone d’Italia al fenomeno. Le regioni più coinvolte sono state sicuramente: Lombardia (25,9%), Lazio (17,6%), Emilia-Romagna (6,7%), Veneto (6,6%) e Piemonte (6,2%). Tra le città troviamo invece ai primi posti: Roma (17,8%), Milano (17,5%), Torino (4%), Napoli (3,3%)e Bologna (2,4%).

L’indagine poi non può definirsi completa se non si fa una divisione legata alle fasce d’età, considerando che rimangono comunque gli uomini i più interessati rispetto alle donne (63,6%). Nella classifica per età, al primo posto si collocano gli utenti tra i 35 e i 44 anni (27,9%), seguiti dalla fascia tra i 25 e i 34 anni (22,9%) e da quella che va dai 45 ai 54 anni (con il 21,2%). Meno affascinati invece sono le fasce dai 55 ai 64 anni (12,2%), quella dai 18 ai 24 anni (con il 9,2%) e quella degli over 65 (per il 6,5%).

Cyber Monday 2018: ulteriori sconti e offerte mirate

Per convenzione il Cyber Monday conclude la settimana dedicata agli sconti, ma costituisce una giornata completamente indipendente legata a ulteriori offerte. Ha una difficoltà maggiore rispetto al Black Friday di imporsi, ma quest’anno le intenzioni di acquisto sono aumentate del 40,8% rispetto all’edizione precedente. Si tratta quindi, come accennato in precedenza, di una black week per la quale ci sono stati risparmi praticamente ogni giorno.

Tra le categorie più apprezzate si posizionano anche in questo caso tra i primi posti smartphone e televisori, ma entrano in pole position anche i prodotti LEGO (1,5%), amati da grandi e piccini.

È continuato invece il successo di Google Home Mini e Apple AirPods, seguiti per lo più da altri dispositivi tecnologici. Le preferenze per il Cyber Monday 2018 rimangono quindi similari al Black Friday 2018, così come i profili di utenti coinvolti: la fascia 35-44 anni (29,6%) si inserisce nuovamente al primo posto ed è sempre costituita soprattutto da uomini (62,1%).

Bologna, che durante il Black Friday 2018 si è aggiudicata il quinto posto nell’elenco delle città più interessate al fenomeno, è stata scalzata per questa ricorrenza da Firenze (2,3%), mentre a livello regionale la Campania (6,5%) sale in quinta posizione.

Il Cyber Monday 2018 per un’azienda come Amazon è stata la più grande giornata di shopping della sua storia, con prodotti ordinati in tutto il mondo. Sono infatti stati ordinati, come fa sapere l’azienda, più di 18 milioni di giocattoli e più di 13 milioni di prodotti appartenenti al settore fashion. Maggiore soddisfazione l’hanno però data i nuovissimi dispositivi targati Amazon, che hanno registrato un numero da record di vendite: tra Echo, Echo Dot, prodotti per la sicurezza domestica come Ring e Blink e milioni di eReader Kindle e tablet Fire, Amazon può ritenersi più che soddisfatta di questa edizione, ben superiore alle aspettative e ai risultati dell’anno precedente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA E' vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Articoli sull'argomento

×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

loading
MOSTRA ALTRI