Giornale di marketing,
comunicazione e cultura digitale
Resta aggiornato:
Inside Marketing
ComunicazioneArriva Twitter for Professionals, la nuova funzione dedicata a chi usa Twitter per lavoro (e intende generare conversioni)

Arriva Twitter for Professionals, la nuova funzione dedicata a chi usa Twitter per lavoro (e intende generare conversioni)

Twitter for Professionals permette di personalizzare il proprio profilo con moduli dedicati alle informazioni di contatto, grazie a cui si può acquistare direttamente online dagli eShop o ci si può iscrivere alla newsletter.

Twitter for professionals

I nuovi account Twitter for Professionals sono pensati per dare «ai business, ai creator, ai publisher, agli sviluppatori di tutti i settori e di tutte le dimensioni più spazio per mostrare ed enfatizzare i propri contenuti, prodotti e servizi direttamente su Twitter e in maniera gratuita […] e perché gli stessi possano controllare e promuovere meglio la propria identità su Twitter», ossia possano fare meglio personal branding , scrivevano dalla compagnia già nella primavera 2021.

L’arrivo degli account professionali su Twitter era stato annunciato, infatti, da tempo e la notizia ora è semmai quella del roll out progressivo di Twitter for Professionals nei diversi paesi «a partire da questa settimana»[1], come scriveva l’1 ottobre 2021 TechCrunch.

Cosa sono, come funzionano e cosa hanno di diverso i nuovi profili Twitter for Professionals

Per la piattaforma dei cinguettii è da considerare professionista chiunque utilizzi Twitter per lavoro. Al momento, però, non tutti possono sfruttare la funzione Twitter for Professionals: è necessario non aver violato, o almeno non gravemente o ripetutamente, le linee guida della piattaforma e avere un profilo completo di nome e cognome reale e di un’immagine di profilo che non sia un avatar. La funzione, soprattutto, può essere attivata solo nel caso di account Twitter già esistenti: con ogni probabilità lo si potrà fare, scrive ancora TechCrunch, o facendo uno swipe direttamente dalla home page di Twitter o andando a modificare le Impostazioni del profilo.

come si attiva twitter for professionals

È del tipo opt-in la nuova funzione Twitter for Professionals: chiunque utilizzi Twitter per lavoro e soddisfi i pochi altri requisiti previsti può attivarla, cioè, dalle impostazioni del profilo. Fonte: Twitter

Se non si dovesse essere soddisfatti dell’esperienza con Twitter for Professionals, si potrà comunque tornare indietro in qualsiasi momento per utilizzare il proprio account in maniera tradizionale.

La principale differenza tra account “base” e account professionali su Twitter sarà del resto la possibilità di personalizzare, nel secondo caso, il proprio profilo con una serie di moduli che aiutino il professionista a comunicare meglio, subito e in maniera anche visivamente evidente cosa ha più importanza per lui e a condividere una serie di informazioni che lo aiutino a ottenere lead concreti e rilevanti dalla propria presenza digitale.
Col modulo About (il primo a essere già stato reso disponibile dalla piattaforma a tutti i profili Professionals negli Stati Uniti) si potranno fornire, infatti, a chi visiti il proprio profilo Twitter informazioni aggiuntive su di sé e sulle proprie attività o sui propri contatti.
A chi usa Twitter for Professionals, però, la piattaforma mette a disposizione anche un modulo Shop attraverso cui vendere i propri prodotti o servizi, in linea con l’ormai assodato interesse di Twitter per il social commerce .
C’è, infine, un modulo che i professionisti possono sfruttare per aumentare gli iscritti – o gli iscritti paganti, se è un’opzione già prevista nella propria strategia di email marketing – alle proprie newsletter , realizzato da Twitter in collaborazione con la neo-acquisita Revenue.

come funziona Twitter for professionals

I tre diversi moduli (About, Shop, Newsletter) con cui personalizzare il proprio profilo sono la principale novità introdotta da Twitter for Professionals. Fonte: Twitter

Attivare la funzione Professionals su Twitter permetterà, però, anche di seguire determinati argomenti o promuovere più velocemente i propri tweet grazie alla Twitter Ads e, più in generale, di avere un maggior controllo sui contenuti pubblicati o sulle conversazioni che riguardano il proprio settore di riferimento, i propri prodotti o servizi, la propria azienda o il proprio brand personale. Non è escluso, va da sé, che la piattaforma possa introdurre nel tempo nuove feature, nuove opzioni dedicate agli account Twitter for Professionals.

Se le piattaforme guardano con sempre più interesse a chi sta sui social per lavoro

Senza arrivare agli estremi raggiunti da altre piattaforme – come TikTok che ora “copia” LinkedIn con una funzione dedicata a chi cerca lavoro – non è ormai un mistero, del resto, che Twitter guarda con sempre più interesse all’ecosistema di chi sta sui social per lavoro e, perché no, è interessato a guadagnare con e grazie ai social.

Lo ha fatto introducendo prima una Tip Jar perché i content creator potessero ricevere donazioni dai propri follower per ogni tweet pubblicato sulla piattaforma e, poi, estendendo la possibilità di usare Tips a tutti gli utenti e di ricevere pagamenti in bitcoin, solo per guardare alle novità di più recente introduzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato! Ricevi gratuitamente le ultime news e le offerte esclusive per corsi, eventi e libri in ambito marketing e comunicazione.

ISCRIVITI ai nostri canali:

© Inside Marketing 2013 - 2021 è un marchio registrato ® P.iva 09229251211
loading
MOSTRA ALTRI